3DIV / Leave it on the field 2018 / WEEK 06

0
2985

Hailstorm-mode: ON. Qualche settimana fa le cattive condizioni meteorologiche avevano impedito a molti incontri di essere disputati; questo weekend lo spettro del maltempo è tornato “a farsi vivo” e precisamente a Crotone, dove il Centro Sportivo Settore B, scenario del derby tra Achei e Black Tide, si è trasformato in una mega piscina degna dei prossimi mondiali di nuoto a Gwangju, in Corea del Sud. Giusto il tempo di vedere Carmelo Gentile varcare la goal line e siglare il vantaggio per gli ospiti…poi ci ha pensato la grandine a far correre tutti sotto una doccia..più calda. Al Giudice Sportivo le dovute decisioni in merito.

Importanti affermazioni esterne per i Redskins a Trento, per i Navy Seals a Nocera e per i Rams ad Asti, tutte vittorie che consentono sia a Verona che a Bari e Milano di lanciarsi all’inseguimento delle capoliste nei loro rispettivi gironi. Thunders, Rebels e Alfieri restano al palo…attacchi troppo sterili e difese facilmente permeabili; molto da rivedere.

Tutto liscio anche per gli schiacciasassi Islanders che tra le mura amiche del Comunale di Favaro Veneto fanno un sol boccone dei Buccaneers Comacchio e confermano – qualora permanesse qualche residuo dubbio – la loro prepotente leadership nel Girone G.

Stentano – e non poco – i Wolverines Piacenza che davanti al pubblico amico debuttano con una sofferta vittoria ai danni dei Doves. Solo una safety, giunta allo scadere del terzo quarto di gioco, regala agli emiliani le due lunghezze che gli consentono di prevalere sui loro avversari. Esame di maturità rimandato.

Gli Elephants, privi di alcuni dei loro migliori elementi in fase realizzativa, stringono i denti e fanno di necessità virtù. In un terreno appesantito dalle piogge incessanti che hanno tormentato il meridione durante questo fine settimana, gli etnei trovano lo stesso il bandolo della matassa e si sbarazzano dell’ostacolo Cardinals con una prova generosa e di carattere.

Gli Hurricanes fanno i corsari a Bolzano. In una cornice talmente suggestiva come lo stadio Europa (e non parliamo solo della struttura sportiva in sé) è bello regalarsi, anche e soprattutto dopo una gara dall’esito non scontato, la soddisfazione di una bella vittoria. L’Uragano va piano e va lontano.

Il Christmas Bowl viene organizzato ogni anno a Savona ai primi di dicembre…ora, senza nulla togliere alla caparbietà dei Lancieri – abili a crederci sempre fino in fondo – possiamo affermare senza timore di smentita che i ragazzi di coach Ferrari quest’anno abbiano voglia di anticipare il suddetto appuntamento, sentendosi particolarmente buoni ed in vena di regali. Seconda partita consecutiva – scanzonate amenità a parte – che sfugge letteralmente di mano ai Pirati della riviera ligure che adesso, in tutta serenità, devono cominciare a fare un severo esame di coscienza se hanno davvero voglia di riportare la loro stagione su binari ben più rassicuranti.

Chi invece dorme sonni tranquilli e non sembra soffrire di alcun genere di grattacapi è il buon Fabio Annoscia, che vede i suoi fieri Minatori battere i Sirbons e continuare a viaggiare a gonfie vele. Terzo successo di fila per i cavensi che al giro di boa mettono in cassaforte il primo posto nel Girone C e prenotano di fatto – e con netto anticipo – un biglietto per il treno playoff.

La vera sorpresa di questo turno viene di fatto da Narni Scalo, teatro della sfida fra i padroni di casa Steelers ed i Trappers Cecina con questi ultimi che, al termine di una gara eccezionalmente combattuta punto su punto, riescono ad avere la meglio agli over time. Festa grande in casa dei toscani che brindano ad una vittoria tanto sudata quanto meritata. I gialloneri della città dell’acciaio si leccano le ferite e fanno gruppo, perché solo rimanendo uniti i ragazzi di coach Limongelli possono uscire indenni da momenti difficili come quello che stanno vivendo in questo inizio di stagione non del tutto incoraggiante.

Basta con le chiacchiere e veniamo a loro, i power rangers del gridiron, la Justice League dello sferoide prolato, gli MVP di questa ennesima, emozionante giornata di Campionato. A voi il meglio della WEEK 6:

DEFENSE

Defensive line

Giacomo Zivelonghi, DL [REDSKINS Verona]
Alessandro Granà, DL [ELEPHANTS Catania]
Giuseppe Pappalardo, DT [NAVY SEALS Bari]

Linebacker

Mirko Margutti, LB [TRAPPERS Cecina]
Vittorio Statile, OLB [GIANTS Bolzano]
Armando Muca, LB [LANCIERI Novara]
Seydou Djire, LB [REBELS Castel San Giorgio]
Aldo Feroce, LB [STEELERS Terni]
Igor Canato, LB [ISLANDERS Venezia]
Luca Giangolini, LB [BUCCANEERS Comacchio]
Gregorio Nason, LB [RAMS Milano]

Defensive back

Lorenzo Bacciocchi, CB [WOLVERINES Piacenza]
Flavio Pittiglio, CB [MINATORI Cave]
Giovanni D’Agostino, CB [CARDINALS Palermo]
Valentin Bota, CB [PIRATES Savona]
Manuel Giovanazzi, CB/K [THUNDERS Trento]
Martino Campesato, CB [HURRICANES Vicenza]
Faustino Mwanima, DB [ALFIERI Asti]
Daniele Carella, FS [CARDINALS Palermo]

OFFENSE

Offensive line

Alessio Lo Nigro, OL [CARDINALS Palermo]

Quarterback

Giona Adang, QB [GIANTS Bolzano]
Dario Annibale, QB [ISLANDERS Venezia]
Simone Centonze, QB [THUNDERS Trento]

Running back

Andrea Arzenton, RB [REDSKINS Verona]
Giacomo Ceglie, RB [NAVY SEALS Bari]
Andrea Ziliotto, RB [HURRICANES Vicenza]
Marcello Milioti, RB [ELEPHANTS Catania]
Francesco Varriale, RB [STEELERS Terni]
Gennaro Sarno, RB [REBELS Castel San Giorgio]
Daniele Maini, FB [BUCCANEERS Comacchio]

Receiver

Alessio Gorlani, WR [WOLVERINES Piacenza]
Alessio Duca, WR [MINATORI Cave]
Massimo Tintori, WR [RAMS Milano]
Andrea Pricoco, WR/P [LANCIERI Novara]
Giuliano Cappellini, WR [TRAPPERS Cecina]
Michele Viotto, WR [PIRATES Savona]
Stefano Morra, TE/LB [ALFIERI Asti]

Appuntamento alla prossima settimana!

Luca Correnti

Nella foto Andrea Arzenton, #31 running back dei Redskins Verona

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO