Grifoni: Una regular season da incorniciare

0
582

…vedi il risultato finale e pensi che sia stata una passeggiata….A volte il tabellone  non dice tutto; non parla della grande determinazione e capacità agonistica dei Veterans  Grosseto, che nonostante si fossero presentati con assenze importantissime, soprattutto in attacco ma anche in difesa,  hanno creato non  pochi problemi ai Grifoni  nel primo quarto, terminato sul 3 a 0 grazie ad un Field Goal di Ottaviani; i Vets scendevano in campo con una difesa attenta e puntuale che metteva in difficoltà un attacco perugino stranamente deconcentrato e prodigo di errori, fortunatamente la D dei Grifoni si dimostrava lucida ed in grande spolvero, tanto da incaricarsi di allungare le distanze ricoprendo un fumble in end zone. “The snipper” Ottaviani (ulteriormente cresciuto grazie alle cure del Coach Roberto Alunni) si incaricava del punto addizionale,  era la scossa che ci voleva per l’esplosiva offense bianco-rossa. Fringuelli, Freddini, Brachini, Ferrini, Riboni, l’onnipresente Bartoccioni da quel momento dilagavano, grazie anche ad una linea di attacco solida ed ottima in pass protection.

Nel secondo tempo il coaching staff perugino, in previsione dei playoff, faceva esordire alcuni rookies e backup. Oltre al gradito ritorno in campo di Steno Cenciarini, esperto DB, facevano il loro esordio il Db Marco Moretti  e la NG Aldo Nicolucci. Altre belle emozioni le regalavano Feria Brandon che nell’inedito ruolo di DE era autore di un bellissimo sack, ed il WR Katambay, per tutti Kata, autore di un pregevole Td pass su magistrale lancio di Giorgio Fringuelli.

Onore ai  Vets che pur con un organico ridotto e con le defezioni del QB Tarroni e dei due RBs titolari, hanno lottato dall’inizio alla fine con grande intensità e correttezza. Nei playoff a pieno organico saranno un brutto cliente per  molte squadre.

32549692_1956831141057970_3524718993690591232_n

«Abbiamo centrato il nostro primo obbiettivo, la perfect season, impresa mai riuscita alla nostra franchigia – dichiara l’head coach Stefano Caligiana – il nostro girone si è rivelato più competitivo delle previsioni, anche gli Steelers hanno dato sempre battaglia nonostante l’anno di transizione, il loro record non dice del loro valore. Grosseto è un’ottima squadra con un attacco temibile ed i Trappers  sono cresciuti passo dopo passo sino a raggiungere un secondo posto inaspettato; è stato sicuramente un Girone performante. Ora ricarichiamo le batterie dal punto di vista atletico e tecnico, sperando di recuperare alcuni giocatori fondamentali come Tortoioli, Cocchi, Sorcetti e Cavallucci.  Attendiamo la griglia dei playoff per scoprire chi saranno i nostri avversari, con la consapevolezza della nostra forza e della nostra capacità di analizzare gli aspetti da migliorare, ma soprattutto con il valore aggiunto  di un gruppo che gioisce ed è felice quando un backup od un rookie fanno una bella giocata. La famiglia dei  Grifoni  è questo ed è una grande vittoria».

Gli fa eco Maurizio Gaggini,  DL Coach: «Come DL Coach sono molto soddisfatto, in particolar modo dell’esordio di Aldo Nicolucci che, in quello che era il mio ruolo, la NG, con soli quattro allenamenti ha tenuto magnificamente il campo. Questa vittoria ci mantiene saldi al primo posto, godiamocelo, poi pensiamo ai playoff, dove allenamenti specifici tecno-tattici, lo studio dei filmati ed una buona condizione atletica ci permetteranno di perseguire il nostro obbiettivo, arrivare in finale di Conference e poi…chissà…ma sempre con la nostra filosofia step by step, con umiltà e rispetto dell’avversario».

Fabio Sacconi, Offensive Coordinator: «Grande soddisfazione del nostro team che torna a giocarsi le proprie chanches ai playoff dopo l’inattesa esclusione dello scorso anno. C’è molta attesa per la parte più avvincente della stagione, in cui l’equilibrio sarà un fattore costante e la chiave del successo sarà in mano a chi avrà la capacità di aggiungere qualità e cura dei dettagli al proprio gioco offensivo e difensivo ormai consolidato».

Ufficio Stampa Grifoni Perugia

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO