I Duchi Under 16 soli al comando

0
193

Dopo le prime due giornate di regular season del campionato nazionale Under 16 di football americano, i Duchi Ferrara sono a bottino pieno e si trovano soli al comando del girone centro. Alla vittoria contro i Gladiatori Roma nella prima giornata ha fatto seguito domenica la seconda vittoria casalinga, conseguita ai danni dei Guelfi Firenze. La storica giovanile delle Aquile Ferrara sta quindi confermando le aspettative della società e del coaching staff, che si erano dichiarati più che positivi sulle prospettive in campionato dei più giovani tra i Duchi (ricordiamo che è impegnata nel proprio torneo anche un team under 19, che domenica ha osservato un turno di riposo).

La partita con i Guelfi si è comunque rivelata impegnativa: i toscani sono stati un osso duro, messi bene in campo e pronti a lottare fino alla fine. Dopo un inizio fulminante degli estensi, a segno con Zanardi dopo poche battute, i fiorentini agguantavano immediatamente il pareggio grazie anche a un errore difensivo dei padroni di casa. Pochi minuti dopo i Guelfi si portavano addirittura in vantaggio, sfruttando molto bene una palla persa dai Duchi a poche yard dalla propria goal line. La reazione d’orgoglio dei ferraresi iniziava quindi nel secondo quarto, con due bellissimi touchdown messi a segno da Paganini e dall’esordiente Ranzani su passaggio di Golfieri, ma sul finire del primo tempo i toscani riuscivano comunque a portarsi in pareggio sul 22 a 22.

Nel secondo tempo gli estensi si presentavano in campo con spirito più concreto, specie in difesa, e con qualche aggiustamento la squadra riusciva a mettere in mostra tutte le proprie notevoli capacità. I padroni di casa salivano infatti decisamente in cattedra, e le speranze dei Guelfi venivano da subito smorzate con drive incontenibili in attacco e da una difesa ben più concentrata. Il punteggio finale di 42 a 28 sottolinea una ripresa giocata finalmente “da Duchi”.

Ci sono anche elementi di novità in questa vittoria, quali ad esempio la scoperta di una nuova arma offensiva in Alessio Orlandini, giovane atleta dal fisico possente, di solito impiegato in linea d’attacco ma ieri autore di pregevoli giocate in veste di runningback e ricevitore. Va comunque segnalata la prova maiuscola di tutto il reparto offensivo, soprattutto le corse (davvero di livello eccezionale per la categoria) di Paganini, Zanardi e Golfieri, aiutati da una linea efficace anche in copertura per i passaggi. In difesa molto buona la prova di Sgambati e Pedrazzi, e da segnalare l’ottimo esordio di Giovannini.

Al termine della prova il coaching staff estense si è detto soddisfatto con qualche riserva, data la concentrazione a corrente alternata mostrata nel primo tempo, ma anche contento per la successiva reazione d’orgoglio. Inoltre si è trattato di una partita “vera”, ideale per mettersi alla prova in vista dei prossimi impegni.

Ora i Duchi Under 16 sono attesi da una giornata di recupero, per tornare poi in campo domenica 29 contro i Warriors Bologna, sempre in casa.

Domenica 22 ottobre saranno invece impegnati al Mike Wyatt Field di via Cimarosa i “fratelloni” del team Duchi Under 19, che affronteranno i Ravens Imola. Si tratta di un match abbordabile per gli estensi, reduci da una sconfitta in trasferta ad Ancona, che proveranno a portare il proprio record in parità, nonostante l’assenza per squalifica del proprio quarterback Peressotti.
Testi di Stefano Zucchelli

Matteo Provasi
Ufficio Stampa Aquile Ferrara

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO