I Duchi verso i campionati giovanili

0
208

Dal prossimo 8 ottobre prenderanno il via i tornei nazionali junior di football americano, suddivisi nelle tre categorie under 13, 16 e 19. I Duchi, nickname che distingue tradizionalmente il settore giovanile delle Aquile, prenderanno parte ai due campionati maggiori: questo comporterà un impegno organizzativo senza precedenti per la società estense, che si troverà a gestire più di cinquanta atleti spesso impegnati su campi diversi e sparsi in tutta la Penisola. Ma il settore junior merita senz’altro questo sforzo, essendo tornato a essere da qualche tempo il fiore all’occhiello per le Aquile. E questo non certo per caso, ma per una ben precisa scelta della dirigenza.

La forzata rinuncia al campionato di prima divisione 2017, causata dall’improvviso abbandono da parte di molti atleti provenienti da altre province, ha infatti spinto ulteriormente l’acceleratore della storica società estense sulla formazione di nuovi giocatori locali, a partire naturalmente dalle categorie junior. L’ottimo lavoro svolto nei campionati di flag football per giovanissimi, iniziato nel 2013 e che vede da allora le Aquile ai vertici nazionali, ha fornito la base su cui costruire un solido impianto di atleti di valore nazionale, capaci nello scorso campionato di conquistare nel tackle la finalissima della categoria under 13 e i playoff in quella under 16.

Quest’anno i Duchi stanno ulteriormente consolidando il proprio bacino di giocatori, con diversi nuovi inserimenti che vanno rimpolpando il roster settimana dopo settimana. Ciò è stato reso possibile da una forte campagna di reclutamento, attuata sia sui social che attraverso allenamenti dimostrativi nei parchi pubblici cittadini. Il risultato tangibile di tale impegno è che le Aquile sono una delle pochissime realtà italiane ad aver iscritto i propri team in entrambe le categorie junior più importanti, per di più senza dover ricorrere a prestiti da altre società.

Il team under 16 si presenta ai blocchi di partenza con solide aspettative di disputare un campionato di vertice. La squadra è dotata di un livello tecnico di assoluto valore, con un roster nel quale è difficile citare punte di diamante, essendo virtualmente privo di punti deboli sia in attacco che in difesa. Di certo, il virtuoso quarterback Alessandro Golfieri, sommato alla conquista del torneo Springbowl dello scorso aprile, sono due importanti biglietti da visita con i quali la Under 16 si presenterà alle rivali. A partire dall’ormai prossima regular season, nella quale gli estensi saranno opposti a Gladiatori Roma, Guelfi Firenze e Warriors Bologna.

Più “sperimentale” la formazione under 19, dove pure oltre al linebacker della nazionale Cioni, militeranno giocatori già affacciatisi anche nel campionato senior, quali Ferrari, Zucchelli e Bastia. Le ambizioni per i più “grandi” tra i Duchi sono tutte da scoprire, in un girone che li vedrà impegnati contro Warriors Bologna, Dolphins Ancona e Ravens Imola.

Il coaching staff dei Duchi è composto dai due HC Zucchelli (u16) e Brunetti (u19) e dai coordinatori Ferrari, Golfieri, Sarto e Zanella, che si dicono letteralmente entusiasti per l’impegno dimostrato dai ragazzi durante la preparazione. Davvero difficile comunque fare pronostici attendibili per i campionati junior, nei quali gli organici cambiano spesso quasi completamente da un anno all’altro per raggiunti limiti di età. Quel che è certo è che i Duchi faranno tutto il possibile per fare onore alla propria lunga tradizione di vittorie.

Ufficio Stampa Aquile Ferrara

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY