Napoli avanti tutta

0
365

Briganti confermano i progressi, battuti i Rebels per 45-0

I partenopei non prendono sotto gamba una partita che poteva rivelarsi insidiosa e conquistano un’altra vittoria importante

La partita con i Rebels Castel San Giorgio, tenaci avversari che avevano già venduto cara la pelle sia contro i Navy Seals Bari che contro gli Eagles Salerno, avrebbe potuto rivelarsi insidiosa per molti motivi diversi per i Briganti Napoli. Rilassarsi, sottovalutare l’incontro e prenderlo sotto gamba avrebbe potuto rivelarsi letale e costare carissimo. Invece, la squadra dell’head coach Stefano Chitos è arrivata a questa gara con un solo obiettivo in mente: confermare i progressi visti nel secondo tempo a Bari contro i Navy Seals, dimostrando le vere potenzialità della squadra. La difesa aveva stroncato ogni velleità offensiva degli avversari, l’attacco aveva mostrato la varietà e la pericolosità di tutti i suoi giocatori. Così è stato anche domenica contro i Rebels, battuti dai Briganti per 45-0 al termine di una partita che ha visto una competizione accesa ma comunque corretta fino alla fine dell’incontro.

30656731_1218786791590794_8662599163701100544_o

Se la difesa napoletana ha continuato a esprimersi sui suoi ottimi livelli, chiudendo imbattuta per la seconda volta in quattro partite, l’attacco ha tirato fuori una prova di maturità rispetto alle partite precedenti, dimostrando di aver imparato dai propri errori e di aver preso maggiormente coscienza delle proprie capacità. Molti meno falli, molta più concretezza, soprattutto molte più visite alla end zone: nel primo tempo la formazione offensiva dell’offensive coordinator Amedeo Carpentieri ha ottenuto il possesso del pallone per quattro volte, andando a segno in ognuna di esse. Sugli scudi il quarterback Andrea Ausiello, che ha guidato con convinzione e autorevolezza i suoi uomini ed è andato a segno personalmente tre volte. Ottima prestazione, ma non è una sorpresa, anche del running back Lucarelli, che ha conquistato la end zone nella seconda segnatura dei Briganti. A chiudere le marcature del primo tempo le trasformazioni da due punti del tight end Conti e del full back Annunziata, oltre a due extra point.

30572021_1218790524923754_4851775343108816896_o

Nel secondo tempo, sul punteggio di 30-0, il coaching staff dei Briganti decide di rimescolare un po’ le carte e di dare spazio anche alle seconde linee. In particolare è il running back De Simone a distinguersi nel terzo quarto, andando poi a segno con tenacia e perseveranza alla prima azione del quarto quarto per il suo primo touchdown in carriera al termine di un drive di grande sacrificio. Nel mentre la difesa del defensive coordinator Vitale Petrella continua a fermare sul nascere ogni tentativo offensivo dei Rebels, riuscendo a realizzare anche una safety che porta il punteggio sul momentaneo 39-0. L’ultimo touchdown dell’incontro, arrivato a quarto quarto inoltrato, è anche il più spettacolare della partita: un TD Pass di 75 yard del quarterback Manda, che lancia lontanissimo un pallone ricevuto e riportato in end zone dal wide receiver “rookie” Formisano, che aveva esordito entrando proprio prima di quell’azione.

30582234_1218789584923848_4674296664394039296_o

È una vittoria fondamentale per i Briganti, che permette loro di non perdere terreno nei confronti dei rivali degli Eagles Salerno, vittoriosi per 36-0 contro l’A-Team Abruzzo. Occorreva una prova di maturità, la dimostrazione che la squadra non si accontentasse di rimanere al suo livello ma che puntasse sempre più in alto, a migliorarsi sempre di più. La prova è arrivata e la regular season entra nella sua fase più importante: mancano solo due partite, il 29 aprile contro l’A-Team Abruzzo, nuovamente in casa, e poi la partita più importante, il secondo scontro al vertice a Salerno contro gli Eagles. E i Briganti si faranno trovare pronti.

Lorenzo Pierleoni
Ufficio Stampa Briganti Napoli

Foto Giovanni Vitale

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO