Quarta di Campionato per Duchi U16 e U19

0
135

Un impegno casalingo ed uno in trasferta per i Duchi ieri, impegnati nella quarta giornata, la prima del girone di ritorno, dei campionati giovanili di football americano. La formazione under 16 ha affrontato a Roma i locali Gladiatori, già sconfitti nella partita di debutto giocata a Ferrara. Gli estensi si sono presentati nella Capitale da capolista, e hanno mantenuto fede alle attese, ottenendo una solida vittoria per 38 a 12. Nel primo tempo i Duchi hanno giocato una partita pressochè perfetta, nonostante la pioggia che ne ha limitato il consueto divertente gioco aereo, con l’attacco che andava a segno a ripetizione con Golfieri e Paganini e la difesa letteralmente impenetrabile, con il duo di linea Chiesa-Orlandini in bella evidenza. Sul risultato acquisito di 22 a 0, nella ripresa il coaching staff ferrarese mandava in campo tutte le seconde linee, consentendo qualche buona giocata anche ai Gladiatori, che dal canto loro non hanno mai mollato, onorando il campo fino all’ultimo minuto. Due ulteriori segnature a cura di Zanardi e del rientrante Franchi andavano comunque a completare il bottino di giornata dei Duchi. Coach Zucchelli in settimana aveva chiesto esplicitamente ai giocatori di ingranare una marcia superiore, in vista dei probabili playoff, e la risposta non si è fatta attendere, la squadra sta acquisendo sempre maggiore maturità e fiducia nei propri mezzi. Il prossimo impegno sarà domenica prossima a Firenze contro i Guelfi, una partita importante, che in caso di esito positivo potrebbe proiettare definitivamente i Duchi verso i piani alti della post season.

La formazione under 19 ha invece affrontato in casa al Mike Wyatt Field i Dolphins Ancona. Il risultato finale di 30 a 0 per gli ospiti non racconta del tutto l’andamento della partita, che ha certo rimarcato la superiorità tecnica dei marchigiani, ma con maggior fatica rispetto alla partita del girone di andata. Al di là dei numeri e della sconfitta, la squadra di coach Brunetti esce infatti dal campo a testa alta, con la coscienza di aver fatto molti passi avanti nel suo cammino di crescita. Se nell’esordio di campionato contro i Dolphins i Duchi non erano riusciti a concretizzare gioco in campo, specialmente in attacco, domenica hanno invece mosso palla più volte, guadagnando terreno con continuità pur non riuscendo a concretizzare una segnatura. La linea con i nuovi innesti Martinelli e Medini ha dato maggiore spazio di manovra al giovane qb Peressotti, più sicuro nello smistare palloni per i runningback Ferrari e Scalambra, anche oggi sugli scudi con ottime corse. Ancora da affinare il gioco aereo, ma questa squadra è composta all’80% di giocatori esordienti, in uno sport che lascia ben poco all’improvvisazione ma dove il duro lavoro paga sempre. Anche la difesa, pur priva di due titolari importanti (Bastia e D’Angelo), ha provato a tenere il campo con affidandosi a Cioni e Zucchelli, e dando in più occasioni filo da torcere ai dorici che hanno dovuto sempre faticare per guadagnare terreno. Da menzionare anche le buone prove in linea di Tartari e dei defensive back Arduin, Saioni e Crapulli. Ora per gli estensi c’è l’importante trasferta di domenica prossima a Imola, per provare contro i Ravens a segnare anche in campo una vittoria sul tabellino dei risultati di questa stagione.

Ufficio Stampa Aquile Ferrara

Foto Federica Ferri

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO