Sharks, questa la vince chi la desidera di più

0
62

Domenica è il gran giorno. A Narni (TR) andrà in scena il terzo episodio della saga che ha visto opporre in altrettanti anni gli Sharks Palermo e gli Steelers Terni, con fortune alterne ed in momenti sempre diversi della corsa ai playoff: nel 2015 ottavi di finale, nel 2016 quarti di finale, adesso semininale nazionale o Finale di South Conference.

Uscite entrambe vittoriose dalle ultime sfide con grandi prove di forza, le due squadre si presentano all’appuntamento con un ruolino di marcia impeccabile e contemporaneamente due degli attacchi più prolifici e delle difese più impenetrabili del campionato. Questi sono gli ingredienti esplosivi che presentano la Finale di Terni come uno degli incontri più esaltanti della stagione, una sfida da molti pronosticata sin dalle prime giornate e dall’esito incerto.

A fare da cornice alla gara due elementi che certamente condizioneranno l’esito della bagarre: il clima torrido del mezzogiorno umbro (previsti fino a 35°) e l’altrettanto infernale calore della torcida giallo nera, elemento quest’ultimo che bisogna essere preparati ad affrontare, come tutti gli ospiti di Terni hanno avuto modo di constatare.

Sarà il sempiterno quarterback Arcangeli a guidare la brigata offensiva degli Steelers, coadiuvato dai due grandi luogotenenti Almeyda e Cocchi come migliori realizzatori, menre la difesa sarà guidata da Amato e Baiocco, tra i più efficaci difensori dell’intera competizione; il tutto orchestrato dalle sapienti chiamate di coach Limongelli, ormai vecchia conoscenza.

Gli Sharks si presentano all’appuntamento con la solita determinazione di chi ha un solo obiettivo, raggiungere il Nine Bowl.

Alcune importanti assenze tra le fila bianco blu, mancheranno infatti i DL #90 Mondello#58 Citarella e #92 Scordato il LB #8 D’Arpa in difesa, mentre in attacco gli Sharks dovranno fare a meno del capitano #11 Randisi, del #80 Mazzone e del runner #25 Bravatà. L’impianto che partirà però sarà l’ormai rodata macchina affidata ai coach Fonti, Cusimano e De Simone, ai quali spetterà il difficile compito di mettere in campo le migliori formazioni e le migliori giocate per avere ragione di tutti gli avversari che domenica proveranno ad opporsi.

Ufficio Stampa Sharks Palermo

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY