Tra i WhitePreds e la finale di conference un ostacolo durissimo: i Minatori Cave

0
663

Domenica 17 Giugno, a Genazzano(Roma) ore 16:00, andrà in scena una delle 2 semifinali (l’altra è Grifoni Perugia – Elephants Catania) di South Conference, che vedrà i nostri White Preds opporsi ai padroni di casa, Minatori Cave!

Ci presenteremo a Genazzano come gli underdogs di turno, tenendo conto che la squadra di casa arriva da un ruolino di marcia impressionante. Perfect regular season (6-0) per loro e una bella vittoria nel primo turno di playoff che li ha visti prevalere sui mai domi Achei Crotone per 34 a 13.

Come di consueto ci apprestiamo ad affrontare una squadra più fisica di noi. Nell’attacco dei Minatori è predominante il gioco di corsa, con un gruppo di linee d’attacco molto possenti e difficilmente “attaccabili”. Il pacchetto dei running backs è “capitanato” dall’ottimo Fusani, leader dell’attacco laziale, ben coadiuvato da Calvario e Rossi,  e con lo stesso quarterback Ilardi, che all’occorrenza porta palla personalmente in maniera impeccabile. Il gioco di lancio è meno sfruttato dalla squadra laziale, ma non per questo significa che sia meno pericoloso. Una squadra che corre molto e lancia poco ti “abitua” al corto e quindi sarà compito della nostra secondaria non farsi trovare impreparata quando il quarterback dei Minatori metterà la palla in aria.

Minatori

La difesa laziale si presenta come molto fisica, seppur anche molto veloce e ben disposta tatticamente in campo. Ha nel middle linebacker, Biello, il proprio punto di forza. Nel corso del campionato tutto il pacchetto difensivo si è dimostrato molto aggressivo, mettendo a referto tackle for loss a ripetizione e provocando molti turnover, facendo ripartire il proprio attacco con il suo martellante gioco di corsa.

La squadra dei Minatori, seppur molto giovane, ha avuto un percorso di crescita costante, migliorando di anno in anno, sinonimo di un ottimo coaching staff e la partita che ci aspettiamo sarà di quelle col coltello tra i denti.

Huddle-zetto

In casa WhitePreds, nonostante le assenze che ci saranno, il morale è alto. Nelle difficoltà la squadra ha trovato nuova linfa, emergendo d’intensità e trovando quello spirito fraterno per nulla scontato in un caso come questo. Perchè solo una Squadra può permettersi di affrontare questo tipo di difficoltà senza farsi scalfire. Avanti, uniti, noi, Insieme!

Ufficio Stampa WhitePreds GdT

foto Giusy Io e Fulvio Fusani

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO