A-Team, il cuore non basta

0
796

Salerno, 08/04/2018 – Al Vestuti l’A-Team perde 36 a 0 contro i padroni di casa. Il risultato non stupisce, i salernitani sono una delle migliori realtà della III divisione. La partita ha visto i campani in vantaggio sin dalle battute iniziali, regolando la nostra formazione già nel primo tempo con un ventidue a zero che lasciava poco adito a speranze di rimonta.

Contro una squadra del calibro degli Eagles, semifinalisti assoluti l’anno scorso, possiamo guardare con soddisfazione alla nostra prestazione sportiva anche se si è conclusa con una sconfitta di larga misura. «Abbiamo dovuto fare i conti con una signora squadra e abbiamo pagato dazio – commenta Stefano Tatonetti, offensive coordinator della squadra abruzzese – Detto questo, nessuno di noi ha minimamente pensato di mollare”. Da Salerno, quindi, ne esce una squadra che dimostra di onorare questo sport con fatica e sudore, giocando contro tutto e tutti, anche contro gli infortuni. Marc Taccone, uno dei giocatori storici della squadra, è sceso eroicamente in campo con un ginocchio malandato mentre il QB Danilo Piccirilli ha finito stoicamente la partita con un infortunio che avrebbe fermato chiunque».

C’è ottimismo per il futuro del neonato A-Team, come testimoniano le parole conclusive del coach Tatonetti: «Posso solo complimentarmi con questi ragazzi per la loro voglia ed il loro spirito. Questa è la strada giusta per andare avanti e costruire tutti insieme una squadra vincente».

Ufficio Stampa A-Team Abruzzo

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO