Ameri’Canes!

0
520

Ad un paio di stagioni di distanza da quella che fu una vera e propria rifondazione improntata sui giovani, gli Uragani veneti si preparano ad affrontare il Campionato 2017 con la prospettiva di migliorare i risultati conseguiti lo scorso anno. Se i verdetti emessi dal campo li avevano promossi con fiducia alla post-season 2016, lo scoglio rappresentato dai Rams, affrontati nel turno dei quarti di finale, aveva infranto definitivamente le loro ambizioni. Ma il bello di chi accetta le proprie sfide è anche quello di rimettersi sempre e costantemente in gioco, ed i ‘Canes hanno intenzione di farsi trovare pronti anche quest’anno. In casa dei vicentini c’è anche una piacevole novità dalle tinte U.S.A. riguardante la sfera del marketing. Ne parliamo in compagnia di Vincenzo Carbone, Head Coach degli Hurricanes Vicenza.

Ciao Vincenzo e bentornato. Tra pochi giorni si accendono i riflettori sul Campionato 2017. Che nuove dall’occhio del ciclone? Siete pronti a ripartire?

«Il roster quest’anno ha subito solo dei leggeri cambiamenti. Tre starter della scorsa stagione hanno deciso di prendersi una pausa, ma in compenso sono entrati in rosa diversi nuovi elementi che sono sicuro sapranno distinguersi molto bene nel corso del campionato. Il coaching staff, composto in totale da 7 elementi, sarà diretto da me in qualità di Head Coach. I coach Filippo Trentin, Armando Caprio e Fabio Cola mi coadiuveranno per quanto riguarda l’attacco, mentre i coach Matteo Bolcato, Luca Mariotto e Nicola Veluscek si occuperanno della difesa».

…e…”out of the field”?

«La novità più importante interessa il nostro pool di sponsor che quest’anno accoglie un nome importante che è il marchio di abbigliamento “Starter”. Il brand americano, che è stato per molti anni sponsor tecnico di NFL, NBA e Major League quest’anno tornerà nel mercato europeo ed ha scelto gli Hurricanes Vicenza come unico testimonial team per il football americano. L’intento comune è quello di costruire una sinergia che consenta al team ed al brand di crescere insieme nei rispettivi campi di gioco».

Broncos-Titans, Buccaneers, Aquile, Doves…Quest’anno la regular season vi pone al cospetto di avversari inediti. Come vedi la battaglia per la qualificazione in questo Girone G?

«Trattandosi di squadre “neo-formate” o che hanno vissuto diversi rimescolamenti, è difficile stabilire oggi l’effettivo livello di ognuna delle concorrenti. Ovvio che tra tutte, la squadra che temiamo maggiormente sono le Aquile Ferrara. Ad ogni modo, il nostro obiettivo è la vetta del girone».

Dai, Coach…fuori la moneta da 2 euro…su chi scommetteresti quest’anno?

«A Nord vedo molto bene Sentinels e Predatori. A Sud gli Etruschi e gli Sharks».

Bene. A tutto lo staff degli Hurricanes l’augurio di un buon Campionato. A te invece l’ultima parola, Coach…

«Un grandissimo in bocca al lupo per la stagione alle porte…a chi, come i miei giocatori ed i miei dirigenti, si fa in quattro ogni giorno per realizzare il proprio grande progetto. Che si tratti di sport, di lavoro o di vita quotidiana, sarà sempre chi è più determinato e più capace a lavorare in team, a raccogliere i risultati più appaganti».

Luca Correnti

Nella Foto di copertina (Ufficio Stampa Hurricanes Vicenza), da sx a dx: Nicola Veluscek (classe 1994), Martino Campesato (classe 1996), Carlo Pinto (classe 1996) e Alessandro Casarotto (classe 1998)

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO