Briganti già in formato playoff

0
438

Abbattuti i Rebels per 30 a 6

Successo partenopeo nell’ultima giornata di regular season in una partita di sperimentazione e turnover. L’attacco segna due volte, poi è Vettorel show

Se c’è una cosa che i Briganti Napoli non vogliono assolutamente ripetere è la loro prestazione ai playoff di Terza Divisione dello scorso anno. La squadra partenopea arrivò a quello scontro dopo aver affrontato un girone B particolarmente duro, chiudendo inaspettatamente la stagione con una perfect season, ma a causa di una preparazione atletica orientata diversamente si ritrovò senza quasi più energie, sia mentali che fisiche. Quest’anno la musica sembra diversa: i napoletani sembrano già in formato playoff, carichi e pronti alla sfida che li aspetta. Lo hanno dimostrato domenica battendo i Rebels Castel San Giorgio con il punteggio di 30-6, al termine di un incontro sempre sotto controllo ma che è servito principalmente a fare un po’ di turnover, dando minuti importanti a ragazzi giovani che finora non erano ancora riusciti a scendere in campo a lungo, nonché a prepararsi al meglio in vista degli importanti scontri che attendono la squadra ai playoff.

In questa ultima partita di regular season è la difesa ad aprire l’incontro, una difesa che presto disinnesca l’attacco avversario e permette al proprio di entrare in campo. È il quarterback Ausiello, alla sua quarta partita da starter, il protagonista del primo drive, in cui riesce a mettere a segno alcuni passaggi che tirano spesso fuori i Briganti da situazioni spinose. Il bersaglio della maggior parte dei lanci è il wide receiver Di Monda, grazie ai quali riesce anche a portare la squadra a pochi passi dalla end zone, tuttavia un fumble recuperato dalla difesa dei Rebels mette fine alle velleità offensive della squadra ospite. La squadra di casa, d’altro canto, non riesce a rendersi pericolosa: la difesa partenopea è attenta e scrupolosa e non permette agli avversari di avvicinarsi in alcun modo alla propria end zone, lasciandoli confinati nella loro metà campo.

Il duro lavoro della difesa viene ripagato dall’attacco, che dopo qualche errore di troppo nel primo quarto nel secondo si rianima e con una bella corsa di Ausiello riesce a portarsi sulle due yard avversarie. È ancora Ausiello, poco dopo, a lanciarsi in end zone con il pallone e a portare in vantaggio la squadra. L’extra point successivo non va a buon fine e il punteggio resta ancorato sul 6-0. I Briganti sembrano dunque avviati sulla buona strada per portare a casa la partita, con la difesa che continua ad annullare ogni sforzo offensivo di Castel San Giorgio. È costretta però ad arrendersi quando un errore dei Briganti costringe la squadra a doversi difendere dalle proprie 10 yard. La difesa non riesce nel miracolo ed è una corsa del full back Nocerino a consentire ai Rebels di pareggiare l’incontro, portandolo sul 6-6. La trasformazione da due punti, infatti, non riesce grazie a un sack di Conti che consente alle due squadre di andare al riposo in perfetta parità.

Si rientra in campo… ed è Vettorel show. La forte safety napoletana, infatti, apre la seconda frazione ricevendo il kick off avversario e riportandolo direttamente in end zone, regalando il vantaggio ai Briganti già dalle prime battute del terzo quarto. L’attacco entra in campo per siglare la trasformazione da due punti con il running back Lucarelli, poi rientra la difesa, che costringe gli avversari al punt, e Vettorel colpisce ancora, riportando anche questo direttamente in touchdown. La successiva trasformazione da due punti, ad opera del running back De Simone, porta i Briganti sul 22-6. Ma la partita di Vettorel non è finita perché il #21 va vicinissimo al terzo touchdown, realizzato in seguito a un intercetto, tuttavia un fallo gli rovina l’ennesima cavalcata in end zone.

Nel quarto quarto la difesa continua implacabile a non concedere nulla agli avversari, mettendo a segno anche una safety che permette ai Briganti di mettere altri due punti sul tabellone. Anche l’attacco, però, decide di dimostrare che non è da meno. L’head coach Stefano Chitos decide di operare qualche cambio e di far ruotare gli uomini in ogni reparto, tuttavia la voglia di segnare degli uomini del coach Carpentieri non viene meno: è infatti il quarterback Manda, che ha esordito quest’anno in Terza Divisione ancora minorenne, a mettere a segno il suo primo TD Pass in campionato. A siglare il touchdown che chiude l’incontro, invece, è il wide receiver de Martino, rientrato in campo dopo quasi due mesi a causa di un infortunio alla mano che proprio nella partita di andata contro i Rebels lo aveva messo fuori causa, dimostrando di essere abile e arruolabile per la missione playoff. Il punteggio si porta dunque sul 30-6, la trasformazione da due punti non va a buon fine e poco dopo l’incontro termina, regalando ai Briganti la quinta vittoria su sei partite.

Come detto, questa partita per i Briganti è servita principalmente a far guadagnare minuti a ogni giocatore in organico e a prepararsi per le sfide che attendono la squadra ai playoff. Ciò nonostante la squadra partenopea ha onorato l’incontro e gli avversari, giocando fino alla fine e dimostrando tutte le proprie capacità. Il prossimo impegno per i Briganti, dunque, saranno le wild card, che cominceranno ufficialmente domenica 4 giugno dopo una settimana di bye week generale. Avversari dei napoletani saranno i Black Tide Catanzaro, forte formazione del girone A che ha terminato la propria regular season con il record di 4-2. Non è più l’Anno Zero, bensì l’Anno Uno: i Briganti dovranno dimostrare di aver imparato qualcosa dalla stagione scorsa e di poter fare strada ai playoff senza arrendersi al primo dentro o fuori. Come l’anno scorso, il sipario si alzerà ai Briganti Field, dove ci sarà bisogno dell’aiuto di tutti, soprattutto dei tifosi, per battere un forte avversario nel primo scontro a eliminazione diretta della stagione.

Lorenzo Pierleoni
Ufficio Stampa Briganti Napoli

 

 

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO