Buccaneers: Fino all’ultimo centimetro

0
609

In questi ultimi mesi abbiamo continuato a sentirne tante di definizioni: Farm Team delle Aquile, “costola” delle Aquile, diramazione, succursale, filiale, sezione ed infine anche “Aquile 2”, alla quale aggiungere “la vendetta” è una tentazione irresistibile per chiunque. Ma ci siamo forse dimenticati che la squadra di Comacchio, al di là delle questioni amministrative che, per carità, hanno la loro fondamentale importanza, rivendica comunque una sua identità, che si lega fortemente al territorio di appartenenza. Ora, qualunque sia il monicker con il quale si vuol intendere il team che sparge migliaia di gocce di sudore sul terreno di gioco dello Stadio Ider Carli di Via Mazzini, è fuori dubbio che l’esordio in Campionato dei biancoazzurri sarà un “derby”. Si, perché i bucanieri dell’adriatico faranno il loro debutto sabato sera proprio contro le Aquile Ferrara, nell’incipit di quella che sarà una stagione senza dubbio entusiasmante per chiunque vorrà viverla al 100%. Uno tra questi è certamente Leonardo Romani, Team manager dei Buccaneers Comacchio.

buccaneers-comacchio-leonardo-romani-3

Ciao Leo e bentornato. Partiamo dalle novità 2017 in casa Buccaneers…

«Le novità sono molteplici; dal punto di vista tecnico l’inserimento nello staff di Luca Brunetti (defense coordinator) e Stefano Campana (offense coordinator). Per ciò che riguarda la società invece possiamo vantare l’accordo, per la stagione 2018, per la gestione di un campo tutto nostro a Comacchio e un progetto di scontistica denominato “fare quadrato” nel quale i nostri tesserati e abbonati potranno usufruire di agevolazioni, in chiave di affiliazione e fidelizzazione al team. Altra novità la creazione di una squadra giovanile – meglio chiamarlo “settore giovanile” – per il 2018; se sentirete parlare dei MASNADERS, saprete già da dove vengono».

Oltre ai già citati Brunetti e Campana, chi ritroveremo in sideline?

«Avremo Pierpaolo Tomasi e Alessandro Farinelli, coadiuvati dall’head coach Francesco Maini».

Nel girone G di quest’anno c’è più di un nome altisonante…Aquile, Hurricanes, Doves e Broncos-Titans vi aspettano in Regular Season. Come vedi la battaglia per la qualificazione nel tuo girone?

«La vedo bene… come l’anno scorso, non dobbiamo dimostrare niente a nessuno, siamo al secondo anno e sentire i nomi Aquile, Doves, Titans e Hurricanes, tutti nomi ridondanti, dovrebbe farci tremare le gambe…e invece no! Le giocheremo tutte fino all’ultimo centimetro, lo dobbiamo a noi, lo dobbiamo alla nostra città! Ovvio, i Doves hanno l’ombra lunga della storia, gli Hurricanes teste di serie l’anno scorso, i Titans un mix di giovani e “vecchie” conoscenze” e le Aquile…che dire, nove “IFL” due ex nazionali…diciamo temibili ma non invincibili».

buccaneers-comacchio-leonardo-romani-1

Quali sono le favorite per la vittoria finale?

«Rispondo come l’anno scorso: Buccaneers Comacchio, sempre che i Lancieri (scommetto 100€ su di loro) o le Aquile non ci facciano lo scherzetto… Ahahaha!»

Ok, me lo segno sull’agenda alla voce “scommesse”. Leo, scherzi a parte, è sempre un piacere ospitarti, grazie mille per la tua disponibilità. Alla prossima! A te l’ultima parola…

«Un saluto a tutti coloro i quali contribuiscono a questa avventura: gli sponsor, i volontari e il popolo comacchiese. Il messaggio penso sia chiaro, a Comacchio non si passeggia!»
Luca Correnti

Foto Ufficio Stampa Buccaneers Comacchio

buccaneers-comacchio-leonardo-romani-2

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO