Calabria, il flag football a Educamp. E adesso obiettivo scuole

0
497

L’ingresso della Federazione Italiana di Football Americano (FIDAF) nel CONI quale disciplina associata ha fatto, forse definitivamente, uscire il football dalla logica del circolo “chiuso” e gli ha permesso di “aprirsi” sempre di più al mondo esterno.
In questo senso, soprattutto a livello locale, l’inserimento organico dei rappresentanti della FIDAF nelle strutture territoriali del CONI ha consentito una visibilità al football americano che -qualche tempo fa- non era facilmente immaginabile.
Ne è un tipico esempio la partecipazione della FIDAF Comitato Calabria all’EDUCAMP in corso di svolgimento a Catanzaro.
EDUCAMP è un progetto nazionale del CONI, che avvalendosi anche della collaborazione delle diverse Federazioni Sportive, propone – nel periodo estivo – programmi di attività motoria e sportiva, prevalentemente a carattere ludico-aggregativo, rivolti a giovani di età’ compresa tra i 5 e i 14 anni e finalizzati al divertimento e alla socializzazione.
Il Comitato Regionale FIDAF, in virtù degli ottimi e solidi rapporti intercorrenti tra CONI e FIDAF Calabria e su invito dello staff che gestisce il centro estivo di Catanzaro, ha quindi avuto la possibilità nel corso del programma settimanale di avere a disposizione uno spazio per far conoscere il football americano ai circa 70 giovani e giovanissimi partecipanti al camp.
Ai bambini e alle bambine più piccole è stata data quindi la possibilità di giocare con “la palla ovale lunga un piede”, mentre ai ragazzi un po’ più grandi è stato insegnato qualche elementare rudimento del football nella sua versione “flag”, cioè senza contatto.
Il tutto con la divertita e preziosa collaborazione di alcuni atleti degli Highlanders Catanzaro, che – sotto lo sguardo attento dei bambini -si sono prestati all’iniziativa, dando qualche dimostrazione propedeutica allo svolgimento dei vari esercizi.
Grande entusiasmo dei giovani partecipanti al camp ed altrettanto grande la soddisfazione espressa dal delegato regionale FIDAF Giuseppe Falbo che ha sottolineato come lo sforzo della Federazione per promuovere la diffusione e la pratica del football americano debba passare anche da iniziative quali la collaborazione agli EDUCAMP e comunque a tutte le iniziative targate CONI organizzate sul territorio.
Questo il commento di Giuseppe Falbo, delegato FIDAF per la Calabria: “Siamo in ottimi rapporti con il Coni Regionale, che infatti ci ha messo a disposizione anche una sede. Un giorno, durante una riunione in un’altra stanza, ho sentito parlare di Educamp e così mi sono affacciato per proporre il flag football. I dirigenti si sono dimostrati molto curiosi verso questa disciplina e il risultato è stato ottimo. Abbiamo coinvolto circa 70-80 bambini, con quattro giocatori degli Highlanders che si sono prestati per fare delle dimostrazioni. Anche l’abbigliamento del tackle ha incuriosito e molti ragazzi volevano provare caschi e paraspalle. Ma sono stati subito entusiasti del flag. Un ragazzo alla fine della settimana è venuto da me e mi ha detto: “Certo che il football è proprio fico!”. Ora vogliamo ripartire sull’onda di questo risultato positivo e ci siamo già mossi con le scuole. Abbiamo contattato l’assessorato alla pubblica istruzione del comune di Catanzaro, che ha inviato una lettera a tutti gli istituti comprensivi, proponendo il flag per le attività scolastiche. E già c’è stato qualche riscontro positivo. Inoltre, la cosa si estenderà anche a Cosenza con l’obiettivo anche di organizzare un vero e proprio torneo regionale a fine anno. Ci credo molto e ringrazio la FIDAF e il consigliere federale Alessandro Zarbo per il supporto. Speriamo in un successo anche per poter essere esempio ad altri, così come altre regioni lo sono state per noi. In Calabria le cose si stanno muovendo e anche il riscontro di pubblico che c’è stato nei playoff degli Highlanders fa ben sperare”.
Ufficio Stampa Fidaf

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO