Crusaders U19: Si chiude la stagione, arrivano gli Skorpions Varese

0
548

CAMPIONATO ITALIANO UNDER 19 – GIRONE D / WEEK 8
22 nov – Ore 13,00

CRUSADERS CAGLIARI vs SKORPIONS VARESE

Il mese e mezzo agonistico è volato via con una fretta esagerata. Neanche il tempo per prendere le misure ad un girone eccessivamente proibitivo, che già sta suonando la campanella dell’ultima ora. Ma prima di scaraventare i caschi e gavettonarsi con affetto, i giovani Cru si stanno preparando con grande diligenza all’esame finale. Una prova importante da esibire contro la squadra più abbordabile del mastodontico tris lombardo. Cercare un successo è prerogativa necessaria, ma se già si vedessero concreti miglioramenti nel gioco, il coaching staff ne sarebbe comunque entusiasta. “La gara è alla nostra portata – conferma l’head coach Luca Giraldie i ragazzi, reduci da allenamenti intensi e ben interpretati, hanno una voglia smisurata di vincere”. L’impostazione base della compagine varesina è imperniata sulle corse: “in realtà nulla di complicato – prosegue Giraldi – e se i ragazzi non si fanno suggestionare dalle ansie da prestazione, potrebbero fare cose interessanti. D’altronde in quest’ultimo mese siamo cresciuti tanto, giocheremo davanti al nostro pubblico e soprattutto non saremo condizionati dal viaggio”. A Monteclaro sono stati convocati tutti a parte Luca Fadda che proprio nella gara di andata si mise in grande evidenza: “peccato che non ci sia – sottolinea il capo allenatore – perché si trovava a proprio agio col gioco degli Skorpions”. Stasera ultimo allenamento di rifinitura, curando in particolar modo gli special team e determinate fasi di gioco: “spero che i miei giocatori riescano a fare bene nei fondamentali, come i placcaggi e i blocchi – conclude Giraldi – se vanno bene quelli siamo già a buon punto”.

Primo piano di Cristian Fadda
Primo piano di Cristian Fadda

ANCHE CRISTIAN FADDA HA SETE DI VITTORIA

Quando la fratellanza incide nelle decisioni importanti. Ammesso che la pratica del Football sia da includere tra esse. Di certo Luca e il fratello più piccolo Cristian Fadda hanno covato la scelta solenne sotto lo stesso tetto. E sorprende sapere che sia stato Cristian a prendere il coraggio a due mani, presentandosi per primo agli allenamenti. Scortato ovviamente dal “maggiore” che nonostante si dilettasse ancora con la boxe, lo esortò a provare. E poi sappiamo tutti com’è andata la storia, con Luca che un paio di mesi più tardi si unì di buon grado alla compagnia crociata.

All’ITI Marconi lo studio procede bene e l’impegno con la disciplina non crea particolari scompensi al centro made in Crusaders. Anche perché non è che abbia passatempi particolari, a parte una grande predilezione per musica, manga, serie TV e qualche serata mondana.

Cosa si prova dopo cinque sconfitte pesanti consecutive?

Purtroppo non c’è molto da dire. I vari infortuni, come quello di mio fratello, si sono fatti sentire molto per la squadra. Mi dispiace parecchio, ci hanno inserito in un girone molto forte ma sono felice di poter giocare contro compagini così blasonate.

La tua miglior prestazione stagionale quale è stata e perché?

Penso sia stata quella contro i Seamen in casa loro. Sono riuscito a dare molto e potevo fare di più Il coaching staff voleva schierarmi anche in difesa, ci tenevo particolarmente; però per via di una distorsione presa verso la fine della partita ha preferito non farmi entrare.

Tra tutti gli avversari affrontati in questo ultimo mese c’è un giocatore particolare che ti ha colpito più degli altri?

Sinceramente? Non mi ha colpito nessun giocatore in particolare.

Continuerai con la senior? Secondo te dove puoi arrivare se ti alleni spesso e volentieri?

Si, certo. È proprio allenandomi con i più grandi che sono migliorato. Non so dove potrò arrivare, però mi piacerebbe tanto entrare nel Blue Team.

Gli Skorpions secondo te si possono impensierire?

Si, e voglio batterli. Cercherò di dare più di quello che sto già dando, anche perchè è l’ultima di campionato e voglio vincere almeno una partita.

Il pubblico è importante?

Si, perché ti dà la carica nelle partite; perché sai che ti sostiene. Non saprei come coinvolgerlo maggiormente, penserei a fare più pubblicità sui giornali, altre soluzioni non mi vengono.

IL FOOTBALL SI SPOSA CON L’ARTE. LA BELLA ESPERIENZA DI MAX MANDAS

Max Mandas (Foto Giulia Congia)
Max Mandas (Foto Giulia Congia)

È una bella fortuna avere a portata di ovale colui che con grande maestria disegna le tavole della campagna reclutamento 2015 – 16. A dirla tutta l’artista Max Mandas illustra anche le locandine delle gare dei Crusaders, apprezzate soprattutto da chi bazzica nella pagine ufficiale crociata di Facebook. La sua vicinanza ai colori rosso argento è presto detta: Max milita nella Senior e ne abbiamo approfittato per scambiare quattro chiacchiere sia sulla sua formazione professionale, sia su quello che sarà l’assetto del team crociato in vista del prossimo campionato di II divisione.

Azzardiamo una presentazione ufficiale, come se stessi partecipando alla puntata di un qualsiasi quiz televisivo?

Cercherò di rispondere nella maniera più semplice. Sono un ragazzo di 27 anni, ho da sempre la passione per il disegno (e l’arte in generale), non per niente mi sono laureato in Belle Arti. Il mio non è solamente un “passatempo”, perchè spero (il più presto possibile) di lavorare in questo settore. Fortunatamente ho avuto già occasione di fare esperienza anche in teatro come aiuto scenografo per la Turandot e spero di averne presto delle altre.

Abbiamo avuto modo di tastare il tuo valore attraverso la campagna reclutamento..

Il progetto nasce su proposta di Battista Battino (responsabile del sito, fotografo e realizzatore di locandine e altro materiale pubblicitario n.d.r.). Abbiamo trovato subito un intesa “grafica” per la realizzazione del progetto. Lui mi ha lasciato carta bianca per quanto riguarda i disegni: credo che il risultato sia più che positivo e spero e di poter collaborare con Battista anche per altri progetti.

Il Football Americano come è entrato nella tua vita?

Ammetto che sin da bambino ho avuto una passione per lo sport in tutte le sue forme. Non mi ricordo quando o come posso essermi innamorato del football americano, però ricordo che in casa (non so come ci sia arrivata), avevamo una maglia di Mike Singletary. Mi incuriosì quel nome e quella sua uniforme così strana e quindi iniziai a interessarmi al football fino ad appassionarmi. Mi sono ripromesso che un giorno avrei provato a giocare e indossare una di quelle uniformi…e l’anno scorso finalmente ho deciso di provarci.

Come ti sei trovato e cosa ti aspetti per la prossima stagione?

Mi piace il ruolo che mi hanno assegnato, il ricevitore. L’anno scorso ho iniziato a giocare però non ho potuto fare molta esperienza per colpa di un infortunio di per sé non grave ma mal curato. Uno strappo al bicipite femorale che ci ha messo troppo tempo a recuperare precludendomi la possibilità di giocare veramente durante una partita. Quindi i miei obbiettivi sono prima di tutto giocare la mia prima partita di football, secondo migliorare come giocatore (e per questo bisogna fare esperienza sul campo) e ultimo ma non meno importante essere utili alla causa, scendere in campo con la consapevolezza di fare tutto al meglio delle proprie possibilità per aiutare i miei compagni e la squadra.

Sono già tre settimane che vi state allenando..

Si, il morale è alto e tutti noi abbiamo una gran voglia di far bene per il prossimo campionato. Non vedo l’ora che inizi…

Hai mai disegnato il tuo head coach?

Disegnare Coach Fiorito? Eh..non ho pensato a questa possibilità…però…

Hobby?

Nessuno in particolare. Mi piace leggere (un po’ di tutto), e mi piace molto il Motorsport in generale.

Cosa ti riserverà il futuro?

Lavorare a pieno nel mio settore non sarebbe cosa sgradita. Intanto se siete curiosi di vedere le mie creazioni vi invito a cliccare nei seguenti link:

Blogspot
Profilo FB

I nomi dei 20 convocati

Fabio Argiolas (LB), Lorenzo Atzeni (LB), Riccardo Bonaldi (DL), Domenico Bressanello (WR-DB), Luca Camparini (WR), Tobia Collu (DL-LB), Alberto Costa (DB- LB), Federico Deidda (DB), Gianluca Demuro (WR-LB), Cristian Fadda (OL), Francesco Lampis (TE), Matteo Marceddu (QB), Nicola Mei (WR), Nilo Matteo Naitza (OL), Ivano Pili (DL), Gabriele Ruggeri (LB), Preet Saini (OL-DL), Stefano Spedicato (WR), Claudio Strippoli (OL- DL), Nicholas Usai (DB).

Ufficio Stampa Crusaders Cagliari

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO