Debutto amaro per i Guelfi Neri, battuti a domicilio dai Trappers

0
264

Debutto amaro per il giovane gruppo dei Guelfi Neri nel mondo dei grandi. La formazione guelfa subisce una sconfitta per 37-7 dinanzi al pubblico amico nella Week 1 del Campionato Italiano Football a 9 al termine di un match sempre controllato dai Trappers Cecina. I 21 debuttanti nel mondo dei Senior con il giglio sui caschi hanno però saputo reagire al meglio allo scotto iniziale, concedendo solo 7 punti alla formazione del litorale toscano (che nel frattempo aveva dato spazio a qualche riserva) in tutta la ripresa.

Nella squadra fiorentina è parsa sin da subito in forma la difesa, che grazie ad elementi di grande esperienza come Christian “Death” Petrucci, per lui anche un fumble recuperato nel primo drive della sfida e Niccolò “Dedo” Battaglini ha saputo impensierire l’attacco ospite, messo in grande crisi dal terzo quarto in poi anche dalla dinamicità di Alessio “Atom” Frascatore, schierato per la prima volta in carriera nella posizione di Defensive End nonostante un fisico non proprio consueto per tale ruolo. Più balbettante l’attacco, che dopo aver segnato con una catch and run di Niccolò Formosa ha faticato a muovere palla, ritornando a carburare solo nei drive conclusivi. Il team adesso avrà modo di lavorare sui dati acquisiti nella giornata di ieri grazie alla due settimane di riposo, che sfoceranno a loro volta nella partita di sabato 14 marzo contro i Nuovi Grifoni Perugia; prima però riflettori puntati sul debutto in Prima Divisione degli Estra Guelfi Firenze, in programma sabato 7 marzo sul campo dei Seamen Milano.

85236034_2805511696207829_4550560052460650496_o

Guelfi Neri – Trappers Cecina: 7-37 (7-7, 0-23, 0-0, 0-7);
In touchdown per i Guelfi Neri: Niccolò Formosa.

La stagione di football 2020 inizia con il kick-off di debutto dei Guelfi Neri, calciato sulle 20yds da Sermi e ritornato per 14yds dai Trappers Cecina. Drive iniziale che sembra ammiccare agli ospiti, ma poi Christian “Death” Petrucci recupera un fumble in red zone. I punti per i Trappers arrivano comunque poco dopo, quando l’intercetto di Agosti viene riportato in end zone da Nicosia. 0-7. I giovani gigliati continuano a lottare e trovano il pareggio in chiusura di frazione con una catch and run di Formosa su passaggio di Agosti. 7-7. La formazione del litorale toscano torna subito avanti con la ricezione vincente di Setti. 7-14. Subito dopo il punt dei Guelfi Neri viene bloccato ed i Trappers segnano su corsa di Cannatella al primo snap offensivo. 7-21. Purtroppo l’attacco guelfo esce ancora di scena a causa di un intercetto di Agosti.

87384986_2805504939541838_6982984355001925632_o

La partita scivola via alla formazione di casa, che concede prima un big play su quarto down e poi la doppietta su corsa a Cannatella. 7-27. La forbice fra le due squadre aumenta ancora prima del riposo lungo grazie al kicker ospite, che infila i pali su field goal. 7-30. Il punteggio resta quindi bloccato per tutto il terzo quarto, con i gigliati che sembrano aver acquisito sicurezza. Un’altra situazione di special team lascia i Guelfi Neri in una posizione di campo scomoda, che viene punita dal TD su ricezione di Cappellini. 7-37. Il tempo continua a scorrere, con la difesa che sale di livello grazie alla presenza in posizione di DE di Alessio “Atom” Frascatore, che riesce a mettere pressione sul QB avversario. L’attacco gigliato non riesce però a muovere il punteggio ed il match termina senza altre segnature.

 

Ufficio Stampa Guelfi Firenze

 

foto Carlo Calabrò

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO