Delfini Taranto: Una domenica di passione

0
216
Coppa Italia di Flag FIDAF nel Bowl di Grottaglie
 
 
Un’autentica giornata di passione quella dei Delfini Taranto vissuta domenica scorsa nel Bowl casalingo disputato a Grottaglie-TA, valido per la Coppa Italia di Flag FIDAF 2022. 
 
Nella prima gara del mattino i giovani rossoblu incrociavano i Ronin Ortona, forte squadra di prima divisione nonché capoclassifica del Girone Sud di Coppa; i samurai abruzzesi facevano valere al loro esperienza, prima fermando nel drive iniziale l’attacco avversario pugliese a poche yards dalla endzone, e poi realizzare due mete consecutive ad evidenziare le proprie notevoli potenzialità offensive.
I ragazzi di terra jonica comunque, reagivano positivamente al doppio svantaggio subito, tanto da accorciare le distanze grazie ad un TDpass del QuarterBack Cosimo Ciracì per l’all around Daniele De Bartolomeo, fissando il punteggio sul 6-13 all’halftime.
Nella ripresa i Delfini parevano ben contenere la offense dei biancoargento ortonesi, tanto da realizzare ben tre sack in difesa, tutti messi a segno dal rookie Simone Spataro; ma proprio nel momento in cui i tarantini sembravano essere in partita, subivano il primo di una serie di episodi sfortunati, materializzatosi con lo scontro fortuito gioco tra i difensori Marinaro e Leone, mentre intercettavano l’ovale; quest’ultimo subiva un serio infortunio al polso, che lo avrebbe notevolmente limitato nel rendimento in campo. 
I Delfini accusavano così il colpo, ed i Ronin ne approfittavano prontamente, mettendo a segno la meta che affossava le speranze di rimonta rossoblu, tanto che nel finale gli ortonesi suggellavano la loro superiorità mettendo a segno il TD del definitivo 6-25 in loro favore. 
Al pomeriggio sul palcoscenico dello stadio D’Amuri, andava in scena lo storico match Delfini vs Briganti82; la gara come sempre tra le due compagini, appariva decisamente incerta, tra i pugliesi era ancora l’emergente blitzer Spataro a mettere a segno altri due sack difensivi, prima del riposo il QB rossoblu Ciracì riusciva finalmente a rompere l’equilibrio, pescando in meta nuovamente il proprio receiver De Bartolomeo, per il 6-0 dell’intervallo.
Ad inizio ripresa il grottagliese Ciracì, imbeccava anche per Gianluigi Marinaro, che sull’extra-rush realizzava lo splendido touchdown del 12-0 targato Delfini.
Ma proprio sulla lunga corsa terminata in endzone, il rb Marinaro si accasciava a terra, subendo una pesante distorsione al ginocchio.
Gli jonici subivano così il secondo pesante infortunio di giornata, tanto che i partenopei ne approfittavano, stampando due mete consecutive alla frastornata difesa tarantina; con gli extrapoint entrambi realizzati, i bluoro operavano l’incredibile sorpasso del 12-14 ed a pochi istanti dalla fine.
I rossoblu replicavano miracolosamente con Marinaro tornato stoicamente in campo ed ampiamente claudicante, la meta del controsorpasso, che veniva però annullata poiché l’arbitro vedeva nell’azione un leggero tocco di piede della linea laterale.
Con pochi secondi a disposizione i Delfini provavano così l’ultimo lancio in endzone, che però terminava incompleto e decretava l’insperata ma entusiasmante vittoria dei Briganti82.
 
A seguire si giocava l’ultima gara di giornata tra Delfini Taranto e Bandits Caserta, con quest’ultimi a schierare ben tre americani, che in chiave tackle per regolamento non avrebbero potuto scendere in campo, ma questa attuale formula Flag Open, probabilmente da rivedere, consente loro di poter giocare e fare la differenza. 
I Delfini andavano subito in vantaggio, con un safety del puntuale Spataro al sesto sack di giornata per il 2-0 in favore dei rossoblu; ma questo era l’ultimo acuto dei ragazzi in riva allo jonio, poiché anche De Bartolomeo era costretto a dare forfait, per il riacutizzarsi di un infortunio muscolare.
Ormai privi della guida dei tre giocatori più esperti in campo, il roster dei rossoblu farcito di ben sei rookiees crollava emotivamente, tanto che i campani ben guidati dagli esperti players USA, prendevano facilmente il largo con due TD, per il 2-12 rossonero all’intervallo.
Nella secondo tempo il coaching staff tarantino, quando ormai le possibilità di rimonta erano svanite, decideva di dare spazio alle rotazioni degli esordienti; i Bandits realizzavano così altre tre segnature fissando il punteggio finale sull’eloquente 2-31 in loro favore.
 
Una giornata quindi dove è andato tutto storto ai Delfini Taranto, che hanno pagato oltremodo dazio con i tre pesanti infortuni patiti dai giocatori più rappresentativi; tra le note positive va segnalata la prova del center Bruno, anche oggi autore di belle ricezioni, così come quella di Bellanova, Ligurgo e le rush di Scardino più piccolo in assoluto; MVP di giornata va assegnato sicuramente a Simone Spataro, sei sack ed una safety rappresentano una performance personale da incorniciare.
I giovani rossoblù scivolano così dal terzo al settimo posto nel Girone Sud, con due gare ancora da giocare nell’ultimo Bowl di Ortona, dove se sapranno recuperare forma fisica ed energie mentali, potranno completare al meglio la loro stagione.  
FIDAF Coppa Italia Flag 2022
 
Risultati Taranto Bowl:
Delfini Taranto – Ronin Ortona 6-25;
Delfini Taranto – Briganti82 Napoli 12-14;
Delfini Taranto – Bandits Caserta 2-31.
 
Classifica Girone Sud: 
Ronin Ortona 5-0; Hunters Roma 5-1; Raiders Roma 3-2; Bandits Caserta 3-3; Briganti82 Napoli 3-3; Grizzlies Roma 2-2; Delfini Taranto 2-4;  Bufali Latina 2-4;  Volsci Velletri 0-6.
 
Delfini Taranto Roster: 
#17 C. Ciracì; #22 D. DeBartolomeo; #24 S. Catucci; #25 S. Spataro; #31 G.M. Marinaro; #33 V. Scardino; #48 A. Leone; #56 A. Marzano; #62 M. Bruno; #75 S. Ligurgo; #80 F. Peluso; #88 P. Bellanova;
Head Coach: M. DeBartolomeo; Assistant Coach: R.F. Elia;
Staff: V. Tanese; O. Scardino; G.Pastore;
 
Prossimo Turno sabato 7 maggio: Ortona Bowl.
Ufficio Stampa Delfini Taranto

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO