Ducks: In cerca di conferme

0
85

Davide Giuliano: «Guelfi imprevedibili. Noi dobbiamo migliorare ancora». Claudio Faccini: «Vincere con Cagliari per mettere una mano sui playoff»

Ancora un doppio impegno per il “mondo Ducks”, con la I Divisione di scena domani pomeriggio a Firenze contro i Guelfi e la III del CIF9 che ospiterà domenica allo Stadio Arnaldo Fuso di Ciampino i Crusaders Cagliari alle 15.

La visita al Guelfi Sport Center deve essere ovviamente presa con tutte le cautele da coach Davide Giuliano e il suo staff. I toscani, seppure aiutati da qualche infortunio nelle file avversarie, sono riusciti a rimontare i Panthers Parma all’esordio. «Sono imprevedibili. Considerata la qualità del coaching staff dei Guelfi, a iniziare ovviamente dal capo allenatore, sono convinto che ci faranno vedere una difesa differente rispetto a quella che ha affrontato Parma. Nonostante che li abbiamo studiati, ci aspettiamo cose diverse». La squadra, dopo le vittorie con Warriors e Dolphins, però è sicuramente in fiducia. «Abbiamo giocato bene – ammonisce Giuliano – ma non benissimo, perché tante cose le abbiamo comunque sbagliate. Credevo che i Dolphins potessero tenere meglio il campo di quanto hanno poi realmente fatto. Sono convinto che i margini per migliorare ci siano ancora tutti». Melchiorre solito jolly per aprire la “scatola” della difesa avversaria? «In attacco lo utilizzeremo solo per determinati giochi e mai nella stessa posizione, proprio per non dare punti di riferimento agli avversari. La sua imprevedibilità è già stata già determinante».

Non meno impegnativo l’impegno che attende coach Claudio Faccini e i suoi giovani Fighting Ducks. I Crusaders Cagliari si sono fatti rimontare all’esordio dalla Legio XIII, ma poi hanno travolto i Minatori con un secondo tempo superiore. «Anche domenica sarà una partita molto difficile, perché i Crusaders sono molto forti come squadra e dotati anche di ottime individualità. Noi dobbiamo anche fare i conti con gli infortuni. Qualcuno sarà sicuramente fuori, qualche altro non al meglio. Loro si affidano più ai giochi di corsi, ma il loro quarterback Meloni è un ottimo atleta capace anche di mettere palla in aria». Bisognerà fare di necessità virtù. «Probabilmente sarà così, nel senso che giocheremo in attacco con quello che avremo a disposizione. Dovremo adattare gli schemi al personale disponibile, ma speriamo di poter comunque fare la nostra la partita. Chiudere il girone d’andata con tre vittorie su tre sarebbe importante, quasi come mettere già una mano sui playoff. Questo girone però è imprevedibile e ribadisco che tutti possono vincere contro tutti».

Ufficio Stampa Ducks Lazio

Foto Sophia Sperandio

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO