Eagles: Back in business!

0
1836

Ricostruire un mosaico, quando i tasselli che ne facevano parte si sparpagliano pericolosamente, non è compito facile. In più, il rischio di non riuscire a ricomporre la stessa armoniosa immagine di prima può compromettere l’esito finale. Fortunatamente – per tutto il movimento del football, ed in particolar modo per quello al meridione –  il “quadro Eagles” non ha perso il suo smalto; in appena un biennio, grazie alla esperta guida di un timoniere come il buon Ciro D’Amato, le aquile del sud sono riuscite con successo a risollevare le proprie sorti. La mancata iscrizione al Campionato 2015 resta solo un brutto ricordo. Quando chiediamo a Giuseppe Marino, Vice Presidente e Centro degli Eagles Salerno, quali siano le novità di quest’anno, ci risponde:

«Innanzitutto abbiamo iniziato a settembre, analizzando un po’ la grande stagione dell’anno scorso in cui, contro tutti i pronostici, abbiamo fatto davvero un bel percorso, terminato ahimè sul campo di Terni in cui abbiamo dimostrato la nostra forza nonostante i tanti infortuni, ma si sa… ai playoff funziona così! Detto ciò quest’anno siamo ripartiti dai rookies dell’anno scorso e dal gruppo di giocatori che si è imposto con quel pizzico di esperienza in più. La sorpresa è stata l’attaccamento alla squadra di tutti e la voglia di far bene sin dai primi allenamenti. Sono arrivati diversi ragazzi nuovi che subito si sono amalgamati nella squadra e non è mancato qualche lieto ritorno. Tra le novità c’è anche l’importante ritorno tra le storiche mura dello Stadio Vestuti per disputare le partite casalinghe, per legarci sicuramente di più al centro città ed attrarre sempre più appassionati»

C’è grande ottimismo in casa Eagles…che aria si respira?

«Siamo veramente fiduciosi per questa stagione in cui – inutile dirlo – punteremo al titolo e ci stiamo allenando per quello!»

27606118_10210966207499646_1105538658_o

In sideline?

«Il coaching staff quest’anno sarà guidato dal nostro Head coach Elio Sciumanò, coadiuvato dai coach Gualandi, Melloni, Addesso, Conforti e Fiore. Il tutto sotto la sapiente guida del patron Ciro D’Amato che ha saputo risollevare in due anni una realtà che stava per cadere nel baratro della mediocrità, culminata con la non partecipazione al campionato di tre anni fa».

Regular Season. Come vedi le vostre dirette concorrenti per la qualificazione ai playoff?

«Sicuramente puntiamo alla vittoria del nostro raggruppamento composto da Bari, Pescara, Castel San Giorgio e Napoli…e proprio con quest’ultima ci contenderemo probabilmente la vittoria del girone in due sfide che certamente si preannunciano esaltanti e appassionanti. Che dire delle altre, sono sicuramente delle sfide non semplici contro team fisici e in crescita, in particolar modo Bari, che l’anno scorso ha dimostrato di essere molto più competitiva sul finale di regular season e quindi mi aspetto che prosegua nella sua crescita; così come i Rebels, compagine salernitana con atleti che ormai giocano insieme da diversi anni; i Crabs sono una realtà affermata del centro Italia con giovani interessanti che hanno partecipato alla finale U19, una grande insidia sarà proprio non conoscerli molto bene. Sarà un girone sicuramente molto combattuto!»

In bocca al lupo, Giuseppe e buon campionato.

«Un saluto a tutti gli appassionati della Terza Divisione, Fly Eagles!»

Foto Davide Salsano / Luigi Massanova

18359515_10213310513222129_5668481286484301582_o19466262_10213838478140922_3715553274921857354_o

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO