Etruschi galattici nel derby contro i Trappers

0
569

Esordio stagionale con il botto per gli Etruschi Livorno, che nella partita domenicale tenutasi al “Montano” non lasciano il minimo scampo ai Trappers Cecina. Derby già chiuso dopo il primo quarto, terminato con il parziale di 25-0 in favore dei labronici. Il divario si allarga ancora nei restanti minuti di partita e gli ospiti si ritrovano sotto per 44-0 al fischio finale. Gli amaranto collezionano così la loro quinta vittoria (prima stagionale) in altrettanti match giocati contro Cecina dal ritorno in Terza Divisione avvenuto nel 2014, Trappers che invece incassano la seconda sconfitta esterna nel giro di una settimana dopo quella patita contro i White Tiger Massa.

Prima del calcio d’inizio si è tenuto un minuto di silenzio, come in tutti i campi dei Campionati FIDAF questo weekend, in memoria di Lucia Strain, storica Presidente dei Draghi Udine e della LENAF; i livornesi hanno inoltre voluto dedicare questo minuto al ricordo di Antonio Frassinetti, atleta degli Etruschi venuto a mancare un mese fa. La commozione dei giocatori, dei coaches e dei dirigenti, che si sono stretti metaforicamente attorno al padre del ragazzo presente in tribuna, è stata veramente profonda.

12803107_10207771782444662_1151060745828383873_n

Le sorti dell’incontro sono parse chiare sin dal primo drive livornese, conclusosi con un touchdown di Livera dalle 4 yards e seguente punto addizionale su calcio eseguito da Prosetti. Cecina accusa il colpo e fa registrare uno dei tanti three-and-out della sua partita (alla fine i primi down chiusi saranno solo due per gli ospiti). Etruschi spietati con Campora L. che segna su corsa dalle 37 yards per il 13-0 in favore dei padroni di casa. La forbice fra le squadre si allarga ancora al seguente drive labronico con il quarterback Campora A. che si inventa una grande giocata, evita il sack e pesca in end zone Saraco per il 19-0. Prima della chiusura del quarto c’è tempo anche per la segnatura del nuovo arrivato Polidori. 25-0 a fine primo quarto e sfida già chiusa. Trappers incapaci di reagire anche nel secondo quarto e Livorno non toglie il piede dall’acceleratore, segnando altri tredici punti con i touchdowns di Campora L. e Campora A., ai quali si aggiunge una conversione da un punto di Prosetti. 38-0 all’intervallo. Filo conduttore della gara che non cambia neanche nella ripresa: Etruschi in pieno controllo e Trappers senza idee in grado di scalfire la difesa livornese. L’unica segnatura della seconda parte di gara arriva con Minervini, il running back si produce in una grande corsa nel terzo quarto e fissa il risultato sul 44-0.

Queste le parole dell’head coach degli Etruschi Livorno, Antonio Mertoli, rilasciate al canale ufficiale della società:

“Avevamo alcune preoccupazioni derivanti dalla pesantezza del campo, non siamo una squadra troppo fisica ed avremmo potuto patire questa situazione. Dò lo stesso voto ad attacco e difesa, 44 punti fatti sono un grande risultato come 0 punti concessi a Cecina. I ragazzi sono stati disciplinati, avevamo chiesto zero errori e tanta aggressività, nessuno ha disatteso i nostri ordini. Dobbiamo comunque migliorare, ci sono stati troppi falli da parte nostra, però siamo assolutamente contenti. Dover attendere tre settimane per giocare la prossima gara è una buona cosa, ci sono un paio di elementi importanti che dobbiamo recuperare. Oggi hanno giocato tutti, anche chi è qui da una manciata di mesi e queste settimane senza partite ci permetteranno di lavorare senza assilli anche con loro. Sacrifichiamo tanto per questi tre mesi, ma una giornata così ci ripaga degli sforzi fatti. Infine ringrazio il pubblico, accorso numeroso nonostante il tempo avverso”.

La società Etruschi F.A. Livorno desidera ringraziare il Rugby Livorno per aver messo a disposizione l’impianto sportivo “Montano” ed il custode e tecnico dei campi Giuliano, che dovrà lavorare sodo per ripristinare il manto erboso.
Matteo Angiolini
ufficio stampa Etruschi Livorno

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO