Fighting Ducks: Il primo K.O. arriva in overtime

0
178

Troppe ingenuità dei biancocelesti e Cagliari ringrazia

Altro overtime per i Fighting Ducks all’Arnaldo Fuso di Ciampino, ma stavolta a festeggiare sono gli ospiti. Senza fare nulla di trascendentale, ma anche senza commettere grandi errori, i Crusaders Cagliari impongono il primo stop ai Figthing Ducks, vincendo 23-22 dopo un supplementare. Mentre una settimana fa era stata la Legio XIII ad avere grandi rimpianti per la sconfitta, stavolta il ruolo si rovescia.

54521360_2177650412314120_9139835000256987136_n

La squadra di Claudio Faccini, che pure lamentava qualche assenza importante compreso il runner/kicker Silvestri, ha infatti commesso una serie di ingenuità che hanno pesato in maniera decisiva sul risultato finale. L’ultima, in ordine di tempo, il tentativo di trasformazione da 2 punti giocata per la terza volta nella stessa maniera e letta dai sardi.
Dopo un primo quarto chiuso sullo 0-0, sono gli ospiti a colpire per primi, e in rapida successione a causa di un turnover dei Fighting Ducks. La replica è affidata a due lanci di Alessio Proietti per Bortolotto, grazie a un on side kick recuperato, e altrettante trasformazioni alla mano con due slant interni in fotocopia per Nati.

Al riposo si va così sul 16-14 per i padroni di casa. Nella ripresa le due difese sembrano tenere i rispettivi attacchi. Una safety un pò; ingenua concessa da Nati che esce palla in mano dentro la sua end zone, pareggia però i conti sul 16-16. I padroni di casa hanno l’occasione per riportarsi avanti nell’ultimo quarto, ma un lancio di Alessio Proietti non è trattenuto da Bortolotto sulle 5 offensive e viene raccolto da Usai. Poi i sardi non concretizzano due volte con la squadra speciale, prima per uno snap errato, quindi calciando male il tentativo di field goal a spiccioli dal termine. In overtime basta il 1° down per andare a segno ai padroni di casa con un lancio di Alessio Proietti per Pandolfi, ma il terzo tentativo di trasformazione alla mano viene letto chiaramente dagli avversari.

54525078_2177710222308139_3162094518342254592_n

Il quarterback dei sardi Meloni, alla fine MVP del match, sale in cattedra prima servendo Pisu e poi chiudendo personalmente in end zone. L’extra point tra i pali chiude la contesa sul 23-22 per gli ospiti.

Classifica del girone cortissima (Crusaders e Fighting Ducks 2-1, Minatori e Legio XIII 1-2) e settimana di riposo che arriva nel momento giusto. Bisognerà ricaricare le pile e soprattutto imparare da quanto accaduto. Il 7 aprile rivincita con i Crusaders in terra sarda.

Ufficio Stampa Ducks Lazio

Foto Massimo Lentini

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO