Flag football senior, gli Elephants vincono e volano in prima classe

0
223

Si conclude un’altra entusiasmante stagione di Flag Senior per gli Elephants Catania, quest’anno però con un lieto fine.

In questi due giorni di Finali, nella bellissima cornice del Guelfi Sport Center, non sono certo mancate emozioni e colpi di scena.

Nella prima giornata di sabato i catanesi disputano le prime due partite del girone, rispettivamente contro Mustangs Palermo e Pirates Savona. La prima partita con i cugini palermitani si conclude come da pronostico con una vittoria sudata ma convincete da parte degli Etnei.

Nella seconda gara di giornata contro i “Bulldogs” di Savona si assiste ad un confronto molto combattuto ed avvincente a differenza di quanto previsto da critici ed esperti. I liguri infatti erano presenti nel girone come 4a seed e da tutti erano indicati come “cenerentola” di queste finali, ma ciononostante si dimostrano subito squadra magari non individualmente notevole ma collettivamente incisiva.
La gara infatti termina con una vittoria di misura dei Pirates che gestiscono bene tempo e giochi e colpiscono una difesa catanese colpevolmente poco reattiva e un attacco incapace di rispondere colpo su colpo.

Nella seconda ed ultima giornata delle finali, gli Elephants si trascinano le scorie della sconfitta del giorno precedente che ne aveva minato la consapevolezza. La prima partita, contro i favoritissimi Warriors Bologna vede queste insicurezze emergere nelle prime battute di gara e nonostante un ottima reazione successiva tanto basterà per assegnare la vittoria di misura ai bolognesi.

Anche se con un record finale di 1-2 i liotri si qualificano per la gara promozione come terzi classificati del girone A, e ad attenderli come primi classificati del girone B trovano una vecchia conoscenza Etnea, gli Angels Pesaro (ex Ranocchi Uta).
Gli Angels erano campioni uscenti della II divisone dello scorso anno e proprio loro avevano arrestato la corsa dei catanesi in semifinale 2018.
Gli Elephants davanti a loro si trovavano una squadra fortissima e che rievocava alla mente brutti ricordi ma nonostante ciò coscienti che in una gara secca potesse succedere di tutto.
Il finale è quello migliore possibile per gli etnei, la difesa si adatta benissimo ai giochi degli avversari concedendo a stento le briciole dell’ offense opposto mentre dal canto suo l’attacco martella azione dopo azione gli avversari che non trovano il modo di arginarli.
La partita termina con una vittoria convincente e, dal secondo tempo, mai in dubbio per i siciliani.
Il campionato si conclude quindi con un secondo posto (primi i Warriors Bologna che vincono la propria partita) e una promozione in div I sfuggita per un soffio lo scorso anno e, il destino vuole, riconquistata passando dallo stesso avversario.

5EB24FA8-ABEA-42F2-A951-259E1F68CD0C

Gabriele Bonaccorsi (Defensive Coordinator Elephants): “Un’altra bellissima stagione di Flag si conclude per noi e anche quest’anno ci siamo divertiti da matti. Percorso diverso quello di questa stagione dalla scorsa dove da schiacciasassi del nostro girone vedemmo le nostre ambizioni sciogliersi come neve al sole nelle fasi finali. Quest’anno abbiamo deciso di essere più “discontinui”: un girone fatto si di tante vittorie ma anche da scottanti sconfitte ci ha fatto arrivare alle finali col giusto mix di consapevolezza nei nostri mezzi e attenzione/apprensione nei dettagli. Le finali non ci hanno visto primeggiare ma ci hanno visto preparati. Nessuna partita lasciata per strada, nessuna sconfitta che ci ha visto uscire dal campo prima dell’ultimo secondo di gioco. Siamo arrivati semplicemente adatti al livello che la competizione proponeva. E il caso ha voluto che questo lo dimostrassimo contro i fortissimi Angels Pesaro (squadra che l’anno scorso ci eliminò proprio sul più bello) andandoci a guadagnare un secondo posto e una promozione in prima divisione e coscienti del fatto che abbiamo perso, di misura, solo con le altre due squadre neopromosse (Warriors e Pirates). Che dire la soddisfazione è tanta e non è nostra intenzione trattenerla. Ora il campionato si ferma ma il lavoro sui nostri atleti, in particolar modo sui giovanissimi, continua e non si arresterà. Vogliamo regalarci ancora grandi soddisfazioni con questa disciplina. State collegati e non ve ne pentirete. WE ARE ELEPHANTS.”

Ufficio Stampa Elephants Catania

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO