Giaguari: U16 in semifinale, fuori l’U19

0
703

Week end di playoffs agrodolce per le giovanili dei Giaguari, che riescono a portare in semifinale la propria under 16, vittoriosa a Milano contro i Rhinos, ma perdono l’under 19, sconfitta a Roma dai Marines Lazio.

Si è cominciato sabato pomeriggio a Milano, dove la formazione di coach Peiroleri affrontava i Rhinos, squadra che aveva terminato al primo posto il proprio girone di regular season, avendo perso una sola partita in tutta la stagione.
Il match si prevedeva spettacolare, ed ha pienamente mantenuto le aspettative. I Giaguari partono col piede giusto, mettendo a segno una serie di tre touchdown: due segnature di Comandone ed una di Naretto portano i giallo neri sul 22-0.
I Rhinos però riescono ad accorciare sul 22-8 con una segnatura poco prima dell’half time, lasciando aperta la partita.
Nel terzo quarto sono i milanesi a premere sull’acceleratore, riuscendo a compiere la medesima impresa fatta dai Giaguari nel primo, ovverosia quella di segnare tre touchdown consecutivi, che ribaltano il punteggio e spostano l’inerzia dalla parte dei padroni di casa. Sul 30-22 Rhinos, comunque, è ancora Comandone a portare i suoi a breve distanza dai milanesi: touchdown su corsa e 30-28, punteggio con il quale si chiude il terzo quarto di gioco.
Autentici fuochi d’artificio nell’ultima frazione, in cui si sono viste ben sette segnature. Prima i Rhinos allungano sul 38-28, poi un touchdown su ricezione di Peiroleri riporta sotto i Giaguari. Un altro scambio di colpi porta i Rhinos sul 48-46, poi i torinesi trovano lo spunto giusto per rimettere la testa avanti, con un touchdown su ricezione di Salsa. Sul 50-46 sembra fatta per i torinesi, ma i Rhinos riescono ancora una volta a piazzare una zampata vincente, riportandosi così in vantaggio per 52-50 quando alla fine della partita mancavano meno di due minuti.
Ma i Giaguari hanno ancora un possesso a loro disposizione, e, ancora una volta con Comandone, riescono a piazzare il ruggito finale, quello del definitivo 58-52.
I Giaguari under 16 continuano così il loro sogno tricolore, centrando la semifinale, che giocheranno nel prossimo weekend in quel di Bolzano contro i Giants.
L’under 19 di coach Forneris era invece impegnata per la seconda settimana consecutiva in traferta a Roma: dopo aver battuto la Legio XIII nel wild card game, infatti, dovevano vedersela con i Marines Lazio.
I giallo neri questa volta pagano le fatiche della lunga trasferta, commettono molti errori, e pur restando a lungo nel match, non trovano nel finale le risorse necessarie a conseguire la vittoria.

La partita inizia bene per entrambi i team, con i Marines che riescono a segnare due volte ed i Giaguari in grado di replicare in entrambe le occasioni: sono due touchdown di Bochicchio su corsa a firmare il 14 -14 parziale.

Sul finire del primo tempo però i Marines trovano l’allungo: due touchdown consecutivi portano i laziali al riposo sul punteggio di 28- 14.
Al rientro in campo i Giaguari sembrano ancora vivi, e riescono a segnare, ancora con Bochicchio, autentico protagonista della serata per i torinesi, il touchdown del 21-28, che li riporta ad una sola segnatura dai Marines. Un fumble dei torinesi però consente ai Marines di tornare a distanza di sicurezza: il touchdown del 34-21, segnato ad inizio di ultima frazione, sembra quello decisivo.

I ragazzi di coach Forneris, però, pur stanchi, non mollano, cercano di buttare il cuore oltre l’ostacolo e trovano, con una corsa del quarterback Maina, il touchdown del 34-28, che dà ancora speranza. Ci si avvicina alla fine dell’incontro, ed i Giaguari riescono ad ottenere il possesso che potrebbe, potenzialmente, portarli in vantaggio. La speranza di rimonta è però vanificata da un intercetto della difesa laziale, che porta alla segnatura dell’ultimo touchdown della partita: il 42-28 finale punisce forse eccessivamente i Giaguari, anche se il successo dei Marines è più che meritato.

Finisce dunque la stagione della squadra under 19, che pur non riuscendo a raggiungere la semifinale è comunque stata protagonista di un campionato più che positivo: molti giocatori erano alla loro prima esperienza e si è dovuto “rifondare” il gruppo dopo la perdita di molti elementi importanti per raggiunti limiti di età. Con queste premesse aver centrato i playoffs vincendone pure una partita non può che essere motivo d’orgoglio per il presidente Cecchi, che, come sempre, è stato in prima linea a seguire tutte le compagini torinesi impegnate in giro per l’Italia.

E per lui il lavoro non è ancora finito: come detto infatti i Giaguari sono in semifinale con l’under 16, mentre l’under 13 è già di diritto al bowl di finale di Pero del 10 Gennaio 2016.

Ufficio Stampa Giaguari Torino

Foto Fabio Cubo

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO