Grifoni ko ma il secondo posto è al “sicuro”

0
207

Sconfitta casalinga contro i Briganti Napoli (7-24). Domenica contro 82’ers (Napoli) per certificare l’accesso ai play-off

Seconda sconfitta stagionale per i Grifoni Perugia, prima tra le mura amiche. Domenica 5 maggio la squadra di coach Paciaroni non ha retto l’urto dei Briganti Napoli, formazione primatista del girone B del campionato di terza divisione nazionale. Una sfida che ha visto i campani prevale soprattutto in attacco, al cospetto dei Grifoni che hanno dovuto rinunciare per infortunio a metà del primo tempo al capitano della difesa Alessio Ponsini, pilastro del reparto, è che continuano ad accusare l’assenza del Quarterback Freddini, che proprio domenica ha scontato la sua ultima giornata di squalifica. Dopo un buon primo quarto, la truppa perugina è calata vistosamente sul piano del gioco, lasciando spazio al successo partenopeo. Sconfitta che non pregiudica tuttavia il cammino verso i play-off, a meno di grosse sorprese nell’ultima giornata in programma domenica 12 maggio, quando i Grifoni ospiteranno l’altra formazione napoletana, gli 82’ers, mentre gli Eagles Salerno se la vedranno proprio contro i Briganti. Nello sport tutto è possibile, ma è difficile pronosticare un nuovo ko biancorosso e il contemporaneo successo di Salerno, che significherebbe sorpasso in classifica. Perugia poi vuole migliorare il proprio record e portare il bilancio della regular season a quattro vittorie e due sconfitte. Tornando alla sconfitta contro i Briganti c’è da sottolineare l’ennesima presenza nel tabellino marcatori del runningback Bartoccioni (6 punti) e quella di Jim Nimskov (1 punto). Una menzione la meritano anche Daniele Bietta, storico runningback dei Grifoni che è tornato in campo per dare il suo prezioso contributo alla causa, così come il linebacker Alessandro Valigi.

Elementi che potranno dare la spinta decisiva in questo finale di stagione, dove i Grifoni vogliono giocarsi le loro chance nei play-off. Certo questa settimana il coaching staff avrà il suo da fare per rivedere qualche errore e preparare al meglio la sfida decisiva contro 82’ers.

AS Comunicazione

Foto archivio Andrea Sabatucci

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO