Grifoni vs Steelers, una battaglia per il cuore

0
959

Il big match della Week 8 va in scena Sabato sera alle ore 21:00 al Comunale San Sisto di Perugia. Grifoni Perugia e Steelers Terni sono pronti a sfidarsi in un derby che si preannuncia ad altissima temperatura. Per le due squadre umbre in palio, oltre al per il prestigio e l’onore, la vetta del girone C del Campionato di III divisione di football americano.

Sia la squadra guidata da Alessio Limongelli che quella dell’Italo-Canadese Joe Natale si presentano al Derby dell’Umbria con 2 vittorie e 0 sconfitte dopo le ottime prestazioni con Cave e a Pescara per i ternani e con Pescara e in casa dei Romani Legio XIII i perugini.

I riflettori sono ovviamente puntanti sui vecchiacci terribili che guideranno le due squadre, Ugo Arcangeli in casa giallo-nera e Francesco Freddini per i bianco-rossi. Un compito non facile quello che avranno i due QB perchè se i due attacchi hanno dimostrato di essere in grandissima forma, non da meno sono state le rispettive difese, a pari merito le seconde migliori difese del campionato capaci di concedere solo 6 punti a testa in due incontri.

La formula degli Steelers è ormai rodata con le redini affidate all’HC Alessio Limongelli da anni capace di mantenere la defensive unit ternana ai vertici di ogni classifica. L’esperienza del capitano-presidente Addario unita a quella di Baiocco e Torelli hanno trovato un ottimo equilibrio in una difesa che a causa svariate defezioni è stata in parte reinventata da Limongelli. La conferma di una promessa come Giacomo Lattanzi, l’ottimo inizio di Feroce e Laoreti che quest’anno sono stati chiamati ad alzare il loro livello di gioco, l’innesto di Cicchetti da Viterbo e il rientro di Poletti e Amato rendono la difesa ternana la solita certezza.

derby

Il compito non sarà facile visto l’ottimo stato di forma dell’attacco Perugino, e se il nemico pubblico numero uno è quel Francesco Freddini decisivo con una prestazione monstre nell’ultimo derby occhi puntati anche sull’all-around Brachini e sul solito Bietta vera chiave dell’attacco Perugino, quest’anno decisivo addirittura anche nelle vesti di QB.
In attacco gli Steelers sembrano non temere nessuno, 87 punti segnati in una partita e mezza, e un sistema quello di Arcangeli immediatamente assimilato da un nucleo ormai all’ennesima campagna insieme. Giocatori come Crocelli, Dominici, Muzliukaj, guidati dall’esperienza di Stefano Cocchi rendono quello degli Steelers uno dei corpi ricevitori più pericolosi d’Italia.

Se il gioco di passaggi è risultato scintillante in questo inizio di campionato come sempre palla alla mano gli Steelers si sono dimostrati pericolosissimi, con il solito Lattanzi che ha trovato nel rookie Varriale un ottimo complemento.

A tutto ciò va aggiunta una linea d’attacco che, per 2/3 rinnovata grazie all’inserimento di Albini e Santini, guidata da Don Pio Scipioni sta regalando grandi soddisfazioni e ultimo ma non ultimo quell’Almeida che se è sempre stato il giocatore di spicco dell’attacco ternano fin qui sta giocando quello che è il suo miglior campionato di sempre, almeno numeri alla mano.

Compito quello che li aspetta come detto per nulla facile. Infatti se la difesa perugina aveva dato ottimi segnali nelle scorse stagioni quest’anno sembra aver trovato definitivamente la sua dimensione grazie al rientro di Capitan Ponsini, le garanzie Nimskov, Tortorici e Tortioli che insieme al ritorno di Ottaviani e l’innsesto dell’ex Steelers Capolsini rendono la difesa guidata da Caligiana una dei reparti più compatti e organizzati di tutta la III Divisione.

Due tra le migliori squadre del campionato, tifoserie che già si preannunciano agguerrite e la vetta del girone, con un occhio già alla post-season, in palio.

Aggiungete il ricordo dell’ultimo, caldissimo confronto disputato a San Sisto e ci sono tutti i presupposti per assistere ad uno dei match più importanti della stagione del football italiano.

Una battaglia per il cuore, quello d’Italia, in palio sabato sera e che arriderà a chi riuscirà a metterne di più all’interno del campo da gioco.

Una battaglia per potersi proclamare padroni del football americano in Umbria, almeno fino al prossimo derby.

Ufficio Stampa Steelers Terni

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO