Guelfi U13 alle finali, ko il Toscana Team

0
468

I Guelfi Firenze Under 13 hanno confermato la loro imbattibilità nell’anno solare, staccando così il pass per lo Youth Bowl di gennaio con altre due vittorie nel 2° Bowl del Girone Sud. La formazione allenata da Guglielmo Perasole si è imposta in rimonta nella prima sfida della giornata, dove ha battuto le Aquile Ferrara per 55-45; ripetendosi poi nella seconda uscita con un 54-0 ai danni della Legio XIII Roma. L’ultimo incontro del programma ha sancito la vittoria estense sulla compagine capitolina per 44-24. In virtù di tali risultati, i viola e le Aquile Ferrara, si qualificano per le finali del 6 gennaio che si terranno proprio nell’impianto di Via del Perugino. L’idillio del “Guelfi Sport Center” è stato però spezzato dalla sconfitta al Wild Card Round del Toscana Team Under 19. I ragazzi con il cavallo alato sul petto hanno dovuto gettare la spugna nella loro personale rincorsa all’anello visto che sono stati battuti sul campo dei Parma Panthers per 36-14.

Guelfi Firenze U13 – Aquile Ferrara U13: 55-45 (28-31, 27-14);

In touchdown per i Guelfi Firenze: Calabrò (3), Scialdone (2), Pinzauti, Formosa e Mansani.

Guelfi Firenze U13 – Legio XIII Roma U13: 54-0 (27-0, 27-0);

In touchdown per i Guelfi Firenze: Calabrò (4), Mansani (2), Pinzauti e Paciscopi.

Queste le parole rilasciate da Guglielmo Perasole, Head Coach dei gigliati, al termine della giornata di sport:

Abbiamo iniziato la prima partita andando sotto per 12-0, è stata una doccia fredda e secondo me non siamo entrati in campo con lo spirito giusto. Probabilmente si è fatta sentire la tensione di una partita dal sapore di dentro o fuori in chiave primo posto del girone, sapevamo che una vittoria contro gli estensi ci avrebbe portato alle finali. Dopo lo shock iniziale siamo stati comunque bravi a riprenderci, combattendo con le unghie e con i denti, ricucendo gran parte del gap prima dell’intervallo per poi effettuare il sorpasso nella ripresa. Sono fiero di come hanno reagito i miei ragazzi. L’attacco ha superato in entrambe le partite la barriera dei 50 punti e questo mi rende felice visto che ho preso direttamente in mano questa fase del gioco, che lo scorso anno veniva gestita da Andrea Gallerini. Questo boom di punti segnati denota l’evoluzione compiuta in un mese dai tanti ragazzi al primo anno di esperienza”.

Ci puoi già dire com’è andata la raccolta fondi in favore di Oxfam Italia?

Secondo me c’è stata una reazione positiva da parte di tutti i presenti e questo mi soddisfa. La cosa più bella ed importante rimane però l’hunger banquet, che ha dato modo agli atleti delle nostre giovanili di prendere confidenza con un problema enorme come quello della fame nel mondo”.

Classifica Girone Sud:
Guelfi Firenze 4-0;
Aquile Ferrara 2-2;
Legio XIII Roma 0-4.

Accoppiamenti semifinali Youth Bowl:
Guelfi Firenze – Giaguari Torino;
Blitz San Carlo – Aquile Ferrara.

U19

Parma Panthers 36
Toscana Team 14

(36-0, 0-14)

In touchdown per il Toscana Team: Dario Bani e Matteo Palomba.

Il canale ufficiale dei Guelfi Firenze ha raggiunto telefonicamente l’Head Coach dei toscani, Gabriele Fogli, per parlare del match:

Siamo entrati in campo mosci ed i Parma Panthers ci hanno asfaltati fino alla fine del primo tempo (terminato sul 36-0, ndr). Nella ripresa abbiamo reagito ma non abbastanza per pareggiare ciò che avevano prodotto loro nella prima frazione. Ovviamente c’è tanta delusione da parte nostra, abbiamo giocato male, sbagliando una partita da dentro o fuori ed adesso dovremo convivere con questa eliminazione al Wild Card Round. Penso che questo percorso sia stato utile alla formazione dei ragazzi e spero che quanto sia stato vissuto da questo gruppo ritorni ai singoli in futuro. Vorrei che tutti questi ragazzi capissero da questa esperienza che non è importante la maglia che si indossa ma piuttosto come la si porta. Penso che ognuno di noi, anche i coach, tornerà a casa arricchito dal periodo appena concluso. Personalmente dico che sarei felicissimo di rifare questo percorso anche il prossimo anno, magari con un pizzico in più di organizzazione”.

Come si sono comportati i cinque ragazzi dei Guelfi Firenze?

Dario Bani si è allenato solo con me, facendo una crescita notevole in questi due anni. Dovrà lavorare molto sul fisico ma è un gran prospetto. Pietro Rifugio è un ragazzo che possiede un grande potenziale ma ha bisogno di applicarsi di più alla causa sportiva, detto questo aggiungo che è molto allenabile e segue sempre i consigli. Lorenzo Vannini, che non ha giocato a causa di un attacco febbrile, è arrivato da un’esperienza IFL che lo ha strutturato molto, è giovane ma quanto ha prodotto in campo parla già da solo. Paolo Corraddossi è uno dei ragazzi che conosco da più tempo, è veramente bravo ma deve migliorare sull’atletismo. Andrea Giachin quest’anno era un rookie, l’unico che partiva assolutamente da zero prima di questa esperienza. Nonostante il deficit iniziale si è reso utile, dimostrandosi volenteroso e capace di migliorare. Ha fatto una bellissima crescita e con il passare delle stagioni si toglierà delle grandi soddisfazione”.

Ti va di aggiungere qualcosa?

Ci tengo a far capire che il Toscana Team non è una selezione ma l’unica maniera per far giocare a livello di U19 i ragazzi della nostra regione. Questo deve far riflettere le varie società sull’esigenza di un buon sistema di recruiting per ampliare la base di giovani atleti su cui il nostro movimento si poggia”.

Matteo Angiolini
Ufficio Stampa Guelfi Firenze

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO