I 29ers vincono ma non convincono

0
1099

Nel freddo pomeriggio di Pasian di Prato (UD) è andata in scena la prima partita stagionale degli Alto Livenza 29ers, che si sono imposti con il risultato di 12 a 6 sui Draghi Udine.

Entrambi gli attacchi inizialmente hanno fatto fatica a trovare il timing e gli spazi giusti per far male alle difese avversarie, tanti anche gli errori e le imprecisioni da ambo le parti. Il primo drive offensivo dei 29ers infatti si interrompe quasi subito con un fumble ricoperto dagli avversari sulle 24 yard della squadra pordenonese, ma il successivo tentativo di mettere i primi 3 punti a tabellone per Udine svanisce con il field goal bloccato da Trevisiol e ricoperto da Bonat. Al secondo tentativo l’attacco no-huddle dei 29ers riesce finalmente a sbloccare il risultato, convertendo un 4&1 in touchdown grazie alla corsa di 57 yards del RB Hauser, l’extra point addizionale non viene messo a segno dal kicker Franco. Il gioco di corsa è stata l’arma principale dei 29ers anche nel secondo quarto, tenendo il possesso della palla per più di 6 minuti con un drive di 12 giochi che si è concluso con un altro tentativo di conversione, (questa volta un 4&11) all’altezza delle 16 yards avversarie non andato a buon fine. Con il poco tempo rimasto a disposizione sul cronometro i padroni di casa non riescono invece ad imbastire un drive che gli possa fruttare il pareggio, e si va all’intervallo sul risultato di 0–6.

27973863_829601503908413_2981026205835412917_n

Il secondo tempo si apre con un on-side kick dei 29ers ricoperto sulle 28 yards avversarie, yards che ci pensa il RB Hauser a guadagnare in sole 3 portate fissando il punteggio a 0-12, in quanto la conversione da 2pt cercata con una corsa esterna viene egregiamente bloccata dalla difesa arancio-nera. Il restante secondo tempo scorre velocemente con buoni drive degli ospiti che fanno guadagnare tempo e posizione di campo, ma che si concludono tutti con dei 4th down non convertiti, uno di questi non in una situazione di campo molto favorevole. I Draghi infatti riescono ad impossessarsi della palla a 58 secondi dalla fine sulle 33 yards avversarie, e con il RB Odiase guadagnano in due sole corse più di quanto erano riusciti a fare in tutta la partita, andando a dimezzare lo svantaggio. Anche il secondo calcio, questa volta l’extra point, viene magistralmente bloccato dalla difesa pordenonese che ha limitato l’attacco avversario a sole 65 yards.

Menzione d’onore al RB Hauser, che alla prima partita con la maglia dei 29ers corre per 134 yards sulle 184 totali guadagnate dall’attacco. La prossima partita sarà in casa, domenica 4 marzo contro i Pederobba Mexicans, vittoriosi con il roboante punteggio di 58 a 55 sulla compagine triestina. Servirà ben altro oltre al gioco di corsa espresso in week 1 per poter provare a portare a casa la seconda vittoria stagionale.

Ufficio Stampa 29ers Alto Livenza

27867899_829604687241428_1886699172641328916_n

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO