I Vets soffrono, ma centrano la qualificazione ai quarti di conference

0
711

Grosseto. La posta in palio era molto alta. Veterans Grosseto e Delfini Taranto si giocavano al Vets field di Istia d’Ombrone, il passaggio del turno nella prima sfida play off del campionato di Terza Divisione di football americano. Per dirla tutta, forse a rischiare di più erano proprio i grossetani, che dovevano riscattare la prestazione opaca con gli Etruschi Livorno, ma avvantaggiati di giocare sul proprio terreno e davanti al pubblico di casa. L’incognita più grande per la squadra maremmana era quella di conoscere poco o niente la formazione ospite, accreditata come una compagine coriacea e molto forte fisicamente.

18891896_1182440901866607_2231059894035249997_o

Si gioca sotto un sole cocente e un caldo opprimente. La paura di perdere e la posta in palio, non frenano le due squadre che si sono date battaglie per tutta la gara. Sono bravi i grossetani a non mollare mai, giocando sempre molto concentrati fino a fare loro il match con il punteggio di 12/6. I padroni di casa partono subito con il piede giusto segnando il “Touchdown” di apertura con una “Reverse” di Riccardo Setti. Il pat non è trasformato da Alessio Tavernelli. Da quel momento in poi le due formazioni sciupano drive su drive senza mai riuscire a segnare. Il punteggio di 12/0 fino a 35” secondi dalla fine, la dice lunga sull’equilibrio che è regnato in campo. Brava in questa occasione la difesa biancorossa che sul 6/0 respinge per due volte l’attacco avversario proprio vicino alla “Goal line” Da segnalare le giocate di Riccardo Setti e di Emanuele Cannatella. Per la “Defense” ottima anche la prestazione del blocco difensivo. In tre occasioni è provvidenziale la difesa grossetana di casa guidata da coach Thomas Salvestroni che ferma gli avversari a pochi centimetri dalla goal line. La partita vive gli ultimi sussulti del quarto conclusivo con la corsa di Emanuela Cannatella dopo un drive finalmente produttivo. Allo scadere del tempo, gloria anche per gli ospiti che trovano la segnatura della bandiera con una corsa spettacolare del qb Daniele Patella.

18815045_1182444785199552_5176216384501530582_o

Coach Thomas Salvestroni commenta così alla fine del match, la prestazione dei suoi ragazzi “Partita correttissima, dominata dalle difese. La nostra ha giocato meglio. Il nostro collettivo ha dimostrato che quando è unito è difficile superarlo. Sono contento della prestazione e anche di tutti i giocatori scesi in campo. Onore ai Delfini che si sono dimostrati un degno avversario. Adesso testa ai play off ed ai Predatori” Riccardo Setti, uno dei protagonisti del match aggiunge “Sono felicissimo per la vittoria, ottenuta davanti al nostro pubblico, che alla fine abbiamo meritato. Voglio fare tanti complimenti ai Delfini che nonostante l’inferiorità numerica hanno dato tutto mettendoci il cuore. Sono molto soddisfatto della “Defense” che ha tenuto quattro down a una yard dal td. In “Offense” forse non abbiamo fatto vedere le cose migliori, vuoi per alcuni falli inutili, vuoi per alcuni cali di concentrazione” Conclude Setti.

Ora il percorso per i ragazzi di Grosseto si fa più difficile. I Veterans torneranno subito in campo sabato prossimo a Chiavari con i Predatori Golfo del Tigullio. I favori del pronostico sono tutti dalla parte dei padroni di casa. Starà ai ragazzi di Coach Elvis Tarroni e Thomas Salvestroni ribaltare il pronostico e proseguire il cammino verso il “Bowl” di Vicenza.

Massimo Galletti

football americano veterans grosseto squadra 2017

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO