Islanders, grande vittoria contro i Sentinels

0
714

I blueteal si impongono 21-0 in una sfida difficile giocata in un campo pesante.

Coach Nerozzi: “Partita intensa e vittoria importante, ma possiamo migliorare ancora”.

Venezia, 06 marzo 2016 – Vincono e convincono gli Islanders. Nella difficile trasferta di sabato sulle sponde del fiume Isonzo, contro i Sentinels, la compagine veneziana si impone 21-0 in una gara giocata in un campo pesante che ha messo, per buona parte del match, in difficoltà’ entrambe le squadre. La nota positiva viene dal fatto che i blueteal, non solo hanno portato a casa dei punti preziosi, ma ha fatto vedere un’intensità’ e un’organizzazione di gioco nettamente superiore rispetto alla gara d’esordio con i 29ers. Match che sulla carta offriva molti spunti a favore di entrambe le squadre e quindi potenzialmente in bilico: gli Islanders pero’ hanno avuto il merito di sbloccare il risultato al primo possesso e di avere una gestione del pallone migliore dei giallo verdi, grazie alle chiamate dal coaching staff. Il primo TD arriva grazie ad una cavalcata di 83 yard di Gianluca Longo, alla quale seguono il punto di Sportillo (sempre su lancio di Romanato) e una bella corsa centrale di Stefano Rosada, motorino instancabile sia in attacco che in difesa. Dal canto suo la difesa blueteal ha sofferto inizialmente il gioco di corse dei Sentinels, ma trovati gli aggiustamenti, ha tenuto l’endzone inviolata , provocando un fumble e due intercetti. Tuttavia gli Islanders possono recriminare alcuni errori di esecuzione che hanno fatto annullare 2 touchdown (fallo della linea offensiva) e provocato un intercetto su Romanato a poche yard dalla linea di meta. Errori che il coaching staff potrà’ risolvere in questo mese di pausa, essendo la prossima sfida degli Islanders programmata per sabato 9 aprile quando a Mirano arriveranno i Mexicans Pederobba.

La Cronaca. Che le condizioni atmosferiche non fossero delle migliori lo si sapeva ed infatti il campo di Fogliano si presentava fangoso e pesante. Nubi che non promettevano niente di buono, ma fortunatamente la pioggia non comprometteva ulteriormente le condizioni del terreno di gara ed il match iniziava con i kickoff da parte degli Islanders. Palla ai Sentinels che grazie ai giochi di corsa conquistano alcuni primi down consecutivi che li avvicinano alla endzone e mettono paura alla retroguardia veneziana. Ma la difesa bluteal, con Pirona, Rosada e Piovesan dimostra subito di essere in partita e riesci a mandare al punt i giallo verdi. L’ attacco islanders riparte dalle proprie 17 yard e, al primo gioco trova subito il touchdown: grazie ai blocchi della linea e dei propri ricevitori, il runner Longo scappa sul alterale di destra e si invola solitario per 83 yard a siglare i primi 6 punti del match. Sulla trasformazione e’ bravo Romanato a raccogliere lo snap sbagliato e portare direttamente il pallone in endzone evitando un paio di placcaggi. Parziale di 8-0 islanders e doccia fredda per i padroni di casa. Gli isontini si affidano sempre ad un collaudato gioco di corse che mette alcune volte in difficoltà la difesa blu teal che pero’ si aggiusta e costringe di nuovo al punt i Sentinels. Il campo pesante si fa’ sentire e le giocate offensive dei veneziani non trovano guadagni importanti. Troverebbero pero’ il secondo touchdown quando di nuovo Longo porta l’ ovale in meta dopo una bella corsa. Segnatura che pero’ viene annullata a causa di un fallo della linea offensiva e primo quarto che finisce.Il secondo quarto scivola via con un’alternanza di attacchi ben fermati dalle difese. La partita si fa’ dura e intensa, i placcaggi e i blocchi non si risparmiano, ma la prima frazione della gara dice sempre 8-0 Islanders, dopo che la difesa dei Sentinels, proprio allo scadere del tempo, intercetta un lancio del QB bluteal Romanato, quasi a ridosso della linea di meta.

La seconda meta’ di gara inizia con la palla nelle mani degli Islanders. Le indicazioni del coaching staff durante il riposo sono seguite alla lettera: l’ intensità’ mostrata in campo da subito permette, grazie ad una serie di corse e di passaggi, di mettere altri 6 punti sul tabellone, grazie ad un bel TD pass di 24 yard di Romanato per Sportillo. Il calcio addizionale di Longo esce esterno a destra e risultato che si fissa sul 14-0. I Sentinels non ci stanno e fanno di tutto per segnare un touchdown che potrebbe riaprire la partita. Ma come si era già capito dal primo quarto, la difesa Islanders messa in campo da coach Nardo, con un superlativo Rosada e il solito Piovesan, si dimostra attenta ed in partita e chiude ogni spazio all’attacco giallo verde. IL terzo touchdown di giornata per gli Islanders arriva grazie proprio a Rosada: impiegato per tutto il match nel doppio ruolo di linebacker e fullback, sigilla un’ ottima prova personale sfondando al centro per circa 9 yard. Longo manda tra i pali il calcio addizionale e porta a 21 i punti sul tabellone per i bluteal. La stanchezza ed il campo pesante condizionano il gioco dei Sentinels che cambiano strategia affidandosi ad un buon gioco di lanci che pero’ non incide: anzi sono gli Islanders ad essere di nuovo protagonisti con due intercetti, il primo di Sportillo e il secondo di Piovesan che mettono la parola fine ad una bella gara, giocata da entrambe le formazioni con fisicità’ e intensità’.

I commenti. A fine partita coach Nerozzi analizza la prestazione dei suoi: “La partita si e’ dimostrata da subito intensa ma molto corretta. Siamo stati bravi a eseguire gli schemi sia in attacco che in difesa, nonostante il campo pesante e le molte assenze nel roster che hanno costretto i ragazzi a numerosi doppi ruoli. Peccato per i due TD annullati e per l’intercetto subito in goal line. Questo ci insegna che dobbiamo essere più’ precisi: anche oggi abbiamo comunque commesso degli errori e anche se portiamo il nostro record sul 2-0, siamo ancora lontanissimi dalla perfezione. Siamo sulla strada giusta ma non abbiamo vinto ancora nulla”.
Ufficio Stampa Islanders Venezia

Foto Matteo Caroncini

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO