Islanders Venezia, occhio all’onda Teal!

0
416

Era il 19 Giugno 2010. Location: Il Velodromo Borsellino di Palermo. Gli avversari i Crusaders Cagliari…fu quella l’ultima occasione in cui gli Islanders calcarono il “palcoscenico” della III Divisione. A distanza di quasi 6 anni da quell’appuntamento (era la Finalissima, il Nine Bowl, vinta dai sardi per 24 a 14) la società veneziana scende nuovamente in campo in questa categoria con due importanti obiettivi: riorganizzazione e rafforzamento. Lasciamo però che siano le stesse parole del loro Head Coach, Daniele Annibale, a raccontarci preseason, novità e quant’altro dal Mondo Blue-Teal.

Ciao Daniele e benvenuto. Allora, da un certo punto di vista è un piacere averti ospite qui…dall’altro mi rincresce non vedere gli Islanders protagonisti in II Divisione. Evidentemente si tratta di un passo in questo momento necessario, “a new start”. Facciamo però prima un salto indietro all’anno scorso. Cosa è successo?

“Il 2015 é stato un anno strano e controverso: dopo un ottimo precampionato, un inizio di campionato con tre vittorie consecutive, una quarta persa solo negli ultimi secondi a Trieste e poi il tracollo. È seguita una infinita serie di infortuni di giocatori importanti per il nostro gioco e ritiri a stagione iniziata che ci hanno obbligati a giocare alcune partite (penso a Castelfranco) con nessun uomo di linea offensiva di ruolo. Infine, ci sono indubbiamente state alcune scelte sbagliate. Tutto ciò ci ha fatto entrare in una spirale negativa da cui non siamo più usciti”.

islanders-venezia-2

In particolare quali son stati i vostri alti e bassi nel 2015?

“Le cose positive sono sicuramente l’esplosione come Qb del ricevitore Barbato, le ottime prestazioni di Rosada e Canal nonché quella di Stafano Favaro, prima che un infortunio lo tenesse fuori dal campo per le ultime partite. Quello che non mi é piaciuto é stata mancanza di orgoglio e di volontà, necessari per uscire dal momento negativo”.

Una scelta societaria indispensabile quella della partecipazione al cif9 2016?

“La scelta di iscriversi alla Division 3 é stata obbligata dalle innumerevoli defezioni di organico avute in estate. Per ritiri causa studio o lavoro o cambio di franchigia abbiamo perso l’intera Offensive Line, la quasi totalità dei WR e due RB su tre, quasi tutta la seconda linea difensiva ed entrambi i CB titolari e la FS titolare. La scelta è stata quindi obbligata. Tuttavia, questo ci darà modo di ricostruire la squadra partecipando ad un campionato molto competitivo”.

islanders-venezia-1

Oltre che da te, in qualità di Head Coach e Offensive Line Coordinator, da quali altri elementi sarà composto lo staff tecnico?

“Il Coaching Staff è completato da Andrea Nardo e Diego Mondin (DC), Stefano Nerozzi (OC e QB) e Marco Volpi (WR e RB). Le scelte tattiche della squadra e il modo in cui giocheremo sono legati al fatto che stiamo ancora valutando le varie doti atletiche e tecniche dei rookies che abbiamo a roster per la prossima stagione”.

Che mi dici della vostra preseason?

“Il reclutamento é andato molto bene. Alcuni atleti sono entrati a roster arrivando dalla Youth Academy ISLANDERS gestita da Matteo Caroncini e molti altri sono arrivati grazie ai Camp estivi. Speriamo che prossimamente ne arrivino altri ancora provenienti dal Progetto Scuola sempre di Matteo Caroncini, che ha organizzato il primo torneo di Flag al Liceo Morin di Mestre e che ha coinvolto 80 ragazzi. Abbiamo già disputato due scrimmage e altri due ne abbiamo in programma prima dell’inizio del campionato”.

islanders-venezia-4-daniele-annibale

Come vedi questo 2016, per voi e per le squadre che prenderanno parte a questa ottava edizione del Torneo di III Divisione?

“Il nostro primo obiettivo è far fare esperienza ai giovani, con un occhio ai play off. Per noi il 2016 sarà un anno di transizione, riorganizzazione e rafforzamento. Il Cif9 negli anni é maturato ed ha al suo interno squadre forti e giocatori esperti che potrebbero e dovrebbero avere la possibilità di farsi spazio in campionati maggiori”.

..cosa che è capitata quest’anno a ben cinque formazioni “ex” Cif9…

“Credo che tra le franchigie che sono passate di categoria i Chiefs e i Gladiatori, oltre ai Veterans, siano quelli che faranno meglio”.

Bene, Daniele. Non posso che augurarti una stagione ricca di soddisfazioni e di buon football. Parola a te per chiudere…

“Approfitto di questo spazio per ringraziare te, Luca, per il lavoro che svolgi nel diffondere il nostro sport. Un saluto a tutti quelli che leggeranno questa intervista e occhio all’onda Teal!”

|_

Foto Mattia Radoni

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO