Knights: Licenza di sognare

0
631

Avevamo promesso spettacolo e spettacolo è stato, in campo e  fuori. Non sono arrivati TD a pioggia, questo no; non sono arrivati punteggi tennistici o cavalcate trionfali con marcature a secchiate. Nulla di tutto questo.

Sabato si sono affrontate due squadre solide, concrete, molto concentrate e determinate. Come accade spesso, soprattutto in casa, difesa dominante per i cavalieri nero-argento e fluo con l’attacco che funziona a corrente alternata. Con il cambio forzato in cabina di regia il gioco aereo dei Knights è un po’ meno efficace rispetto alla regular season e buona parte della capacità realizzativa in questo momento pesa sul gioco di corsa degli ispirati Antonino “Fox” Volpe e Simone “Dolce” Cattabriga, autori sabato dei due TD. Ancora piede molto caldo per Michele Salvo che con i suoi due field goal a metà partita ha regalato un po’ di tranquillità in più ai cavalieri. Nonostante la pesante assenza del capitano Marco “Pala” Palavanchi la difesa ha fatto forse la miglior partita di tutta la stagione con due intercetti di Lorenzo Finessi e una grande prova di tutto il comparto difensivo, da Martin Soland (mvp) ai soliti Luca Foti e Andrea Raccuglia. I Rams sono una bella squadra, con soluzioni di attacco molto varie è una grande sicurezza e tranquillità che gli consente di chiudere quasi tutti i quarti down senza dover ricorrere al punt. Siamo sicuri che li ritroveremo presto a veleggiare nelle zone alte del ranking, a giusta ragione.

Fuori dal campo, sugli spalti, lo spettacolo non è certo stato da meno. Uno stadio così pieno e partecipe è un lusso che in pochi possono permettersi nel mondo della palla ovale. Riteniamo che questo rappresenti il frutto del lavoro svolto sino ad oggi e volto a promuovere il nostro sport anche attraverso una moltitudine di attività iniziative e dettagli di contorno che contribuiscono a creare e rinsaldare i rapporti con la popolazione. In questo senso un doveroso ringraziamento al comune di Sant’Agata, al sindaco Giuseppe Vicinelli, a Denis Lenzi e a tutti coloro che hanno iniziato a seguirci e ai quali speriamo di aver regalato almeno un po’ delle incredibili emozioni che noi abbiamo provato conquistando la finale di Conference, per la prima volta nella nostra storia, davanti al nostro pubblico. Ma il nostro compito non è finito, essere una delle 4 squadre più forti d’Italia è senz’altro un successo ma non è sufficiente. Non siamo sazi, siamo ormai così vicini alla meta che è impossibile smettere di sognare, anche se a svegliarci troveremo una corazzata come i Bills.

Marcello Menegatti
ufficio stampa Knights Football Sant’Agata

foto Federico Pastore

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO