Legio XIII: Battuti i Minatori, seconda vittoria stagionale

0
231

Dopo il passo falso contro i Fighting Ducks nella gara persa in over time, la Legio XIII vince contro i Minatori e si rimette in gioco per i playoffs. Seconda vittoria casalinga consecutiva che, per il Team del presidente Tancioni, giunge tra le “mura amiche” del C.S. Longarina dove si è giocato in una serata fredda e umida. Record di franchigia dopo molti anni di digiuno, due vittorie a questo punto della stagione, non accadeva dal 2011.
Legionari privi di dieci giocatori, tra i quali spiccano i validissimi Lescarini (WR) e Centofanti (CB) e con Ennio Iudicone (RB) utilizzato solo come Long Snapper, ma con un roster ben folto di ben 40 elementi, Coach Valerio Bozzarini ha potuto mettere in campo un Team concentrato ed agguerrito, che durante la settimana ha tenuto in aula Video la difesa per tre allenamenti.

Partono bene gli ospiti che vanno a segno e trasformano in maniera rocambolesca e fortunosa, il ritornatore di Punt non trattiene il pallone facendo recuperare palla a poche yds dalla end zone giallorossa, quindi Minatori in vantaggio per 0/7 . Il primo quarto si conclude con i Minatori avanti di un TD.

In apertura di secondo quarto va a segno la Legio XIII con una splendida ricezione di Stefano “Fly” Santirocchi e successiva trasformazione di Adriano “Piede” Peccia. Sette pari. In chiusura di primo tempo un fied goal dei Minatori porta il punteggio sul 7/10.

Si torna in campo con i Legionari davvero motivati che vanno a segno con una bellissima corsa di Alessio “Fargo” Falchi, inarrestabile. L’attacco giallorosso inizia a salire in cattedra e quella che fino a qualche tempo fa era una presa in giro da parte degli avversari sul nome del Team Romano diventa una motivazione al raggiungimento del risultato… “legiocredici”. I ragazzi guidati in campo dall’ottimo Elia “Miniqb” Giachino, quasi perfetta la sua prestazione con 13 completi su 15 palloni lanciati, che pesca Davide “Stampino” Stampone, che semina l’intero secondario avversario con una ricezione di almeno 50 yds. Ora siamo sul 21/10, la “Legio se ne va” come canta il tifo sugli spalti.

Prima della chiusura del terzo quarto i Minatori si riportano sotto ma non trasformano per il 21/16 , e cominciano a sentire non solo la stanchezza ma anche la difficoltà di reggere il campo anche a causa di due atleti infortuni durante il gioco. Partita veramente dura a livello fisico, dove i nostri Legionari si sono fatti “sentire”, grazie anche alla grande preparazione atletica e fisica dell’HC Valerio Bozzarini.

Ma oramai la gara ha preso una piega a favore dei legionari che nell’ultimo quarto vanno a segno nuovamente con Alessio Falchi , corsa da cineteca per almeno 40 yds, trasformazione ancora di Peccia portando la Legio XIII Roma sul 28 a 16. Negli ultimi minuti di gara, esordio in cabina di regia di Giuseppe “Cap” Ansalone, QB 44enne che per la prima volta nella sua vita e dopo tanti mesi di fatica in campo, corona il sogno di poter guidare l’attacco Legionario al fischio finale la partita.

Migliori in casa Legio XIII il QB Giachino e il FS Leidi. Sicuramente una grande gara di tutto l’attacco con un Falchi in grandissima forma e sempre più decisivo, ma in questa occasione grande lavoro anche della difesa che man mano che passano le gare si “registra” per offrire delle buone prestazioni, Elia Giachino sfiora la perfezione e si dimostra un Quarterback di alto spessore.

Come detto giochi riaperti per la qualificazione ai playoff, nelle prossime settimane saranno tutte gare decisive. Ora un turno di riposo prima di affrontare i Crusaders in trasferta in terra sarda. Sarà certamente una gara molto dura e i Crociati vorranno rifarsi della sconfitta subita nella gara di andata.

Ufficio Stampa Legio XIII Roma

Gianluca Boserman

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO