L’onda Blue Navy travolge le Pantere: Seamen Campioni U19!

0
689

Una difesa a dir poco perfetta e un attacco efficace sia di corsa che per le vie aeree regalano il terzo titolo giovanile ai Seamen Milano.

Il match che chiude la stagione giovanile 2016 e idealmente lancia quella senior 2017 è un classico di questo sport, in Italia: Seamen e Panthers si incontrano per la terza volta in una finale giovanile negli ultimi 8 anni, con un bilancio di una vittoria a testa. Per entrambe le società, un tabellino di marcia impressionante, con i marinai alla nona finale giovanile in 8 stagioni e i Panthers con alle spalle 8 titoli (su 10 finali disputate). Seamen imbattuti in questo campionato, Panthers che hanno ceduto solo una volta, contro i Warriors Bologna. Statistiche che parlano di due QB affidabili e in forte crescita capaci di dirigere i propri attacchi alla perfezione, e di due difese che paiono equivalersi. Come per la finale U16, difficile sbilanciarsi in un pronostico e, per la seconda volta in questa intensa giornata di sport, la tensione in campo e sugli spalti è tangibile.

Coin toss affidato a Borja Valero, centrocampista spagnolo della Fiorentina e graditissimo ospite qui al Guelfi Sport Center. Partono in attacco i Panthers e sono subito brividi per il bel kick off return di Modeste Pooda che trascina i parmensi poco oltre le 40 yard. Il primo drive d’attacco, però, termina con un punt. Alla prima azione i Seamen sparano un big play, con una fantastica corsa di 80 yard di Lorenzo Nuzzi, direttamente in endzone! La conversione su calcio di Pietro Previtali va a segno e dopo poco meno di due minuti Milano passa in vantaggio per 7 a 0. Pantere annichilite ma la partita è lunga…l’offense cerca di trovare un varco ma la difesa blue navy è attenta e vanifica ogni tentativo degli avversari. Nel secondo drive d’attacco dei milanesi, i Panthers tirano fuori gli artigli e bloccano i marinai con un sack ai danni di Jordy Baidal Macias e poi con un intercetto ad opera di Felix Proulux che accende il tifo sugli spalti. Dopo il lampo iniziale, sono le difese a salire in cattedra. A 3 minuti dalla fine del primo tempo, Simone Alinovi ritorna il punt dei Seamen fino alle 30 yard ma una serie di falli costringono Parma ad arretrare e poi a lasciare nuovamente il campo agli avversari. Sul finire del quarto di gioco, altra fantastica corsa di Lorenzo Nuzzi, chiusa in endzone. Previtali arrotonda e il punteggio cambia: 14-0.  I Panthers reagiscono ma non basta a portare punti sul tabellone. Saranno di nuovo i Seamen, invece, a riuscirci con  un lancio di Baidal su Niccolò Pulsinelli, e poi con il calcio addizionale di Previtali. Le squadre vanno negli spogliatoi per l’intervallo di metà tempo sul 21 a 0 per i marinai.

giu_5981

Il freddo è pungente, ma i ragazzi in campo regalano spettacolo: alla ripresa del gioco un fumble dei milanesi regala immediatamente la palla all’attacco parmense, che però nuovamente non riesce a concretizzare. I Seamen vanno ancora a segno a 5’17 del terzo quarto, dopo un lungo drive e grazie ad un bel lancio di Baidal su Michele Distefano. Previtali non sbaglia e i marinai arrotondano il vantaggio: 28-0.

L’infortunio a Simone Alinovi, dopo una splendida ricezione sulle 20 yard, a pochi secondi dalla fine del terzo quarto complica non poco le cose per i Panthers, che si fermano nella red zone senza riuscire a mettere punti sul tabellone. Ma la gioia è solo rimandata, perché al rientro dell’offense ducale in attacco, grazie ad un’incredibile ricezione prima di Silvester Ampomah, e ad una serie di corse poi, riescono finalmente a varcare l’endzone blue navy con un’azione personale del giovanissimo QB di Parma, Davide Rossi. Il tentativo di trasformazione da 2 punti non riesce e il punteggio si ferma sul 28 a 6, quando mancano poco più di 5 minuti al termine dell’incontro. I Seamen reagiscono immediatamente e con un gran lancio di Baidal su Andrea Fiammenghi tornano a quattro lunghezze di distacco, il tutto condito dal solito Previtali, oggi assolutamente perfetto nelle trasformazioni su calcio. Sugli spalti partono i festeggiamenti del popolo blue navy, arrivato numeroso anche a Firenze per supportare i propri giovani talenti. Il risultato non cambierà più (35-6) e nella morsa del gelo di Firenze sono i Seamen ad alzare la colpa dei Campioni d’Italia al cielo!

giu_5636

Terzo titolo di categoria per i Seamen, il primo per coach Paolo Mutti alla guida di una formazione giovanile. A Parma la soddisfazione di aver disputato la decima finale della propria storia, onorando il campo come si addice al loro blasone.

Questo Youth Bowl è stato una grande festa per il nostro sport: ottimo livello tecnico, buon pubblico sugli spalti e un impianto degno di questo nome. Il football italiano non poteva iniziare l’anno in maniera migliore e adesso….tocca ai “grandi”!

MVP dell’incontro: Lorenzo Nuzzi (RB Seamen Milano)

Ufficio Stampa Fidaf

Foto Giulio Busi

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO