Mad Bulls: Boom boom Bonaparte!

0
1452

Il fortissimo running back leccese vestirà la casacca dei tori matti già da questo weekend

I Mad Bulls nella mattinata di oggi hanno ottenuto in prestito un giocatore che farà parte del team per il campionato Cif9 2020, si tratta di Danilo Bonaparte, running back classe ’90, giocatore della nazionale italiana e dei Seamen Milano, squadra che da anni si dimostra la migliore sul panorama nazionale ed europeo.

Giocatore molto fisico e dotato di ottima tecnica, Danilo è un running back capace di giocare anche in difesa, e ovviamente in tutti gli special team, Coach Caló ha ora una freccia in più per il suo già potente attacco di terra.

L’adesione di Bonaparte al progetto Mad Bulls è sicuramente una chiara dimostrazione dell’ambizione della società della sesta provincia pugliese, che da anni si impegna per la crescita del movimento sul territorio.

87079317_2723860107691174_6606348304764633088_n

Queste sono le prime parole del giocatore salentino.

Ciao Danilo, perché hai deciso di aderire a questo progetto?

«Ciao a tutti, prima di iniziare l’intervista volevo spendere due parole di ringraziamento per la società Seamen Milano, dove sono nato e cresciuto “footballisticamente”. Li ringrazio per questi 10 anni veramente intensi fatti di sconfitte e di vittorie, lacrime di tristezza e di gioia, insomma, un bel mix di emozioni. Ringrazio il Presidente Mutti che negli anni per me è stato un po come uno zio, il coach Paolo Mutti che era sempre li a rimproverarmi quando sbagliavo, il coach Marco Polizzi per avermi fatto diventare il giocatore che oggi sono, il coach Pepe, Busnaghi, Bellora, Guerini, D’alessandra, Wood e Addona. Ovviamente non possono mancare i ringraziamenti ai miei compagni di squadra e sono sicuro che quest’anno piu che mai riusciranno a dimostrare il loro valore anche e soprattutto in Europa. Un grosso in bocca al lupo ai nuovi arrivati e un ringraziamento particolare ai calorosissimi tifosi Seamen che non mancano mai di supportare la squadra, sia nella vittoria che nella sconfitta. Ho deciso di aderire al progetto Mad Bulls un po’ per esigenza fisica, visto che al momento risiedo nella mia Lecce e anche perché ho trovato in Barletta una società solida e ben organizzata con degli obiettivi ben precisi».

Raccontaci un po’ la tua esperienza con il football americano

«La mia esperienza, sempre e solo Seamen, vanta di un campionato di 2 divisione (il primissimo) alle spalle e successivi anni in 1. Abbiamo vinto ben 5 campionati Senior e 1 juniores ma purtroppo non ci sono state solo gioie nella nostra carriera sportiva, ma anche sconfitte, vedi la finale di Coppa nel 2018 contro Potsdam Royals persa di un punto e la semifinale del 2017 contro Frankfurt Universe. Faccio parte del giro della Nazionale Senior dal 2014 e negli anni abbiamo ottenuto una qualificazione nel 2016 a Lignano Sabbiadoro e una nel 2019 contro Austria e Svizzera».

Quali sono gli obiettivi per la stagione?

«Gli obiettivi sono semplici: arrivare piu in fondo possibile. L’anno scorso i ragazzi di Barletta hanno sfiorato l’impresa perdendo in casa la semifinale contro Napoli. Quest’anno direi che l’obiettivo minimo sia quello di ottenere risultato similare, dopodiché chi lo sa, siamo fiduciosi e crediamo nel nostro potenziale, sta solo a noi decidere le nostre sorti. Ringrazio ancora Voi tutti e invito i tifosi a venire al campo questo sabato e a sostenerci nel proseguo della stagione perché ne vedremo delle belle. Go Bulls!»

 

Ufficio Stampa Mad Bulls Barletta

Foto Chiara De Falco e Carola Fabrizia Semino

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO