Mida Achei Crotone: A gonfie vele!

0
1485

Elephants Catania – Mida Achei Crotone 28 – 34

Sfida al vertice doveva essere e sfida al vertice è stata con tutte le caratteristiche tipiche di questo genere di incontri sportivi. Un pathos fuori dal comune ha accompagnato lo svolgersi della partita con le squadre che si sono alternate al comando fino all’uno-due degli ultimi minuti del 4° quarto che ha permesso agli Achei di aggiudicarsi il risultato.

Gli Achei recuperano subito palla con la difesa nel drive di esordio Catanese anche se dopo un’ottimo guadagno si devono accontentare dei 3 punti di Milano dalle 15 yards.

Rientrano in campo gli Elephants che imbastiscono un buon drive che, anche grazie a 15 yards pesanti di fallo Crotonese, li porta alla segnatura su lancio di Cipolla per Caruso, pat no good e 6 a 3.

Riparte l’attacco Crotonese che sbaglia e perde palla a causa di un fumble con Catania che riparte in posizione di campo favorevole e non tarda a concretizzare con Gulisano per il 13 a 3.

Nulla da fare per i Crotonesi sul successivo drive anche se costringono Catania a ripartire dalle 5 yards. Ma ci pensa la difesa Crotonese a restituire palla sulle 10 yards di Catania grazie a un ritorno di punt di De Gennaro.

Tocca ad Herman Falbo andare a realizzare con una qb-sneak, pat di Milano e 13 a 10.

Ripartono gli Elephants che si portano fino alla red zone avversaria ma perdono palla su fumble di Cipolla in seguito a un placcaggio molto fisico di Perri.

E’ stato questo dei turnover la caratteristica saliente della partita disputata dalla formazione Crotonese con la difesa che si è resa protagonista forzando per ben 6 volte l’attacco avversario a concedere altrettanti cambi palla.

1

Viceversa l’attacco Acheo non ha dimostrato la consueta scioltezza sul gioco aereo, riuscendo però a firmare il capolavoro finale che ha consentito la vittoria negli ultimi secondi di gioco.

Ripartono quindi gli Achei dalle proprie 5 yards e stavolta perfezionano un lungo drive grazie alle corse di Antony Brugnano che va anche a siglare la segnatura pat e sorpasso degli Achei 17 a 13.

Splendido anche lo special team Crotonese che costringe gli Elephants a ripartire dalle proprie 5 e pone le basi per la successiva safety di Perri su Cipolla 19 a 13.

Si rifanno sotto gli Elephants, Lombardo pareggia e con la trasformazione da 2 fanno 21 a 19 che resta il risultato a metà tempo.

Alla ripresa gli Elephant allungano 28 a 19 grazie a un intercetto di Scuto.

Ma il cielo sopra il Fontanarossa inizia ad “oscurarsi” e si sa che gli Achei in tali condizioni immancabilmente “sfoderano prestazioni eccezionali “.

E’ a questo punto che sale in cattedra la difesa Crotonese che più volte blocca l’attacco avversario restituendo palla alla propria offense che non riesce però a concretizzare se non nel finale quando dopo un insistito drive sulle 10 yards avversarie si rinnova la connection Falbo – Persico, lancio ricevuto, pat a segno e siamo 28 a 26.

4

Manca poco al termine e gli Elephants provano a sfruttare anche il cronometro, snap ritardato e gioco di corse che frutta la posizione sulle 20 yards avversarie e circa 2 minuti al termine dell’incontro prima che la difesa Achea costringa gli avversari al fumble ricoperto da Gagliardi.

Ora manca veramente poco e l’attacco Crotonese si ripresenta in campo con 80 yards da percorrere e l’inerzia tutta a proprio favore. Showel pass incompleto, trick pass abortito e poi pass di Falbo su Andrea Lumastro, 17 anni e nervi d’acciaio, doti sufficienti a ricevere il lancio decisivo e a correre le 80 yards necessarie al sorpasso e alla vittoria finale.

Arrivano anche i due punti addizionali di Falbo per il 28 a 34 finale e c’è ancora qualche secondo per la reazione degli Elephants intercettata da De Gennaro prima che l’attacco Acheo faccia toccare terra al pallone un paio di volte per esaurire il tempo e consacrare la vittoria finale.

Un susseguirsi di situazioni, occasioni e azioni da rimonta perfetta che si sono concretizzate solo grazie al fatto che gli Achei non hanno mai smesso di crederci dando il massimo in ogni singolo down.

Indubbiamente un avversario ostico, gli Elephants, partito coi favori del pronostico, e che ha reso l’incontro avvincente e la vittoria sentita malgrado un attacco Crotonese che non ha girato a dovere nel gioco aereo. La differenza l’ha fatta una prestazione maiuscola della difesa, con Chicco Perri MVP, e degli Special Team.

Adesso non ci si ferma perché domenica prossima saranno ospiti dell’Achei Field i Black Tide di Catanzaro per il ritorno del derby Calabrese e l’opportunità per gli Achei di consolidare il proprio primato in classifica.

Ufficio stampa Mida Achei Crotone

2

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO