Più complicato del previsto l’esordio dei Veterans

0
770

Grosseto. Nonostante tutto è un buon esordio in campionato per i Veterans Grosseto. La squadra di football americano s’impone nella prima giornata del torneo di Terza Divisione in casa dei Trappers Cecina con il punteggio finale di 21/16. Ma la gara della squadra di coach Hendrix e stata più complicata del previsto. Intanto perché le condizioni del terreno di gioco non erano delle migliori. Durante il match non è piovuto, ma le piogge abbondanti dei giorni scorsi hanno reso il fondo molto scivoloso. Di conseguenza era difficile controllare bene il pallone. Molti giocatori, di entrambe le squadre sono stati vittime di scivoloni con palloni non ricevuti e diversi “Fumble”. Questo comunque non può e non deve essere un alibi per la squadra maremmana che ha commesso troppi errori in alcuni momenti della gara che permettono al Cecina di rimontare rischiando addirittura di andare sotto nel punteggio in alcune azione decisive del confronto. Oltre a questo non possiamo non sottolineare il miglioramento tecnico dei Trappers rispetto agli scorsi campionati. La squadra livornese ha dimostrato di possedere un carattere e una grinta quasi inaspettate.

I Trappers partono in attacco avendo vinto il sorteggio, ma la difesa grossetana fa buona guardia e li costringe subito al “Punt”. L’attacco dei Veterans, dopo un buon avvio sbaglia un paio di giocate ed è costretto a cedere il pallone. I livornesi vanno in possesso di palla, ma la “Defence” biancorossa, che ricordiamo è composta in gran parte da “Rookie” fa un ottimo lavoro e ferma di nuovo Cecina. I Veterans ripartono con un paio di lanci lunghi entrambi “Droppati” da Riccardo Setti, che coglie l’occasione giusta con una lunga “Reverse” vanificata però da un fallo. Quando il “ Drive” sembra concluso, ecco arrivare un ottimo lancio del “Qb” Elvis Tarroni che pesca Francesco Brizzi. Il giocatore di Grosseto, autore di un ottima partita, riceve molto bene e si invola nella “End Zone” avversaria. Dopo la trasformazione da 2 punti dello stesso Brizzi il risultato è di 8/0 per i maremmani. Nel drive successivo la difesa dei Veterans, ferma di nuovo i Trappers.

I maremmani però si fanno sfuggire l’occasione di allungare commettendo troppi errori in attacco e una ingenuità di Brizzi concede una posizione di campo ottima per i ragazzi di Cecina che galvanizzati questa volta segnano e trasformano per l’8/8. Cannatella e Birigazzi portano bene il pallone tra le fila avversarie supportati dagli ottimi blocchi della linea d’attacco. Lo stesso Cannatella segna il “Td” del vantaggio da una ventina di yard. La trasformazione da 2 punti questa volta fallisce e si va sul 14/8 per Grosseto. Buona la reazione di Cecina. Un ottimo ritorno fa ripartire l’”Offense” da metà campo e dopo qualche azione il “Running back”, avversario approfittando dei troppi placcaggi sbagliati, vìola la linea di meta maremmana. Anche i Trappers sbagliano la trasformazione ed è di nuovo parità 14/14. I Veterans ricevono palla a pochi secondi dalla fine del primo tempo e nel tentativo di segnare prima dello scadere subiscono un intercetto che chiude le ostilità sul 14 pari. Al rientro dagli spogliatoi è ancora una ricezione di Francesco Brizzi che riesce a convertire un quarto tentativo a tenere vivo il “Drive”. Poi di nuovo le corse di Cannatella, Birigazzi e Tarroni avvicinano i grossetani alla “End zone” violata per la seconda volta da Cannatella. Trasformazione da un punto e si va sul 21/14. La difesa dei Veterans funziona a dovere, nonostante conceda molto campo agli avversari, ma riesce a fermarli sempre in prossimità della propria linea. Ottima, anche la difesa dei Trappers, che fa altrettanto. La fine del match si avvicina e il “Qb” di Cecina con un passato da “Running back” sfoggia le sue doti di corridore. Ma il drive viene interrotto da un grande intercetto del giovanissimo Carlo Garbarino che restituisce palla all’attacco. A questo punto ecco arrivare l’episodio che rischia di rovinare la giornata ai grossetani. Ripartito molto vicino alla propria linea di meta, il “Qb” Elvis Tarroni si fa placcare all’interno della propria “End zone” provocando una “Safety” di 2 punti per i Trappers e il punteggio passa sul 21/ 16 e la possibilità di attaccare di nuovo per gli avversari, quando manca ormai poco alla fine della gara. La reazione di orgoglio della difesa grossetana, che nel drive successivo può decidere il successo o la sconfitta, ferma di nuovo Cecina non lontana dalla linea di meta. Il punteggio non cambia più fino alla fine della partita.
“È la prima partita e abbiamo vinto” Commenta Francesco Brizzi giocatore dei Veterans al termine della gara ”Questo è quello che ci eravamo prefissati, anche se abbiamo sbagliato tanto. Questo accade sempre nelle prime partite. Quando una squadra è in gran parte nuova non solo nell’organico ma anche nelle posizioni in campo e quindi deve trovare i giusti meccanismi per riuscire a sbagliare il meno possibile. Anche i nostri avversari sono stati bravi e sono migliorati nel tempo. E’ stata una partita dura anche per il campo ma c’è l’abbiamo fatta e questo è quello che conta” Marco Garbarino aggiunge “Partita combattuta. Sinceramente mi aspettavo che la partita finisse a favore della squadra di casa. Invece la nostra formazione, nonostante le condizioni del terreno di gioco ha dato prova del suo potenziale sia in attacco che in difesa anche se abbiamo commesso errori che ci potevano costare la vittoria. Riguardando la gara cercheremo di lavorare sui nostri punti deboli in modo da affrontare le prossime partite al meglio delle nostre potenzialità che a parere mio devono ancora venire fuori”

Massimo Galletti

Foto Luca Correnti

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO