Secondo successo per i Predatori

0
300

Nella gelida serata del Daneri di Caperana i Predatori riescono ad avere la ragione sugli ottimi Lancieri Novara. Ci aspettavamo una partita dura e così è stato, con le 2 squadre che hanno messo in campo un’intensità di gioco molto alta, specialmente in difesa.

Partono subito gli ospiti in attacco, guidati dall’ottimo Zanforlin, che con un mix di lanci e corse riescono a portarsi fino alla metà campo. Da qui la reazione della difesa orange che costringerà al punt l’attacco novarese.

4C19DB90-2391-4A42-9935-43C02133D57A

Entra l’attacco Tigullino, partendo subito forte con le corse di Malabruzzi e le ricezioni di Spiaggi che portano la offense a ridosso della endzone ospite. È però la volta della difesa novarese che mette a segno un sanguinoso intercetto in endzone ad opera di Fallacara.

Da qui in poi per quasi tutto il primo tempo le difese di ambedue le squadre si renderanno protagoniste di pregievoli giocate, chiudendo tutti gli spazi, e concedendo guadagni minimi agli attacchi. La costante pressione del fronte difensivo tigullino, con Reglioni e Romeo P. su tutti, porterà a 2 punt bloccati e un intercetto del “solito” Solari. Dal lato novarese sono Grieco, Muca e Fallacara a farla da padroni con importanti placcaggi e coperture.

401473B5-2AD2-4183-B73C-6AEE46725DC9

Bisognerà aspettare la fine del secondo quarto per vedere il risultato sbloccato. Finalmente un drive convincente degli orange tigullini porta la squadra nella redzone novarese. Sarà Spiaggi a varcare l’endzone dopo un’ottima reverse. La trasformazione è buona, 7 a 0 all’halftime.


Nel terzo quarto ricevono i Predatori, ma per una seria di incomprensioni l’attacco non punge e i padroni di casa sono costretti al punt. I novaresi entrano in campo più convinti, e dopo un lungo drive ben gestito tra corse e lanci si portano a poche yards dall’endzone ligure. Sarà il quarterback Zanforlincon un’azione personale a mettere i primi punti per i Lancieri. La trasformazione è buona, 7 a 7.

F6629FA0-BBDA-4AF2-B8FE-6EE54460B698

L’inerzia sembra girare, ma i Predatori non si disuniscono e piazzano l’uno-due vincente. Sarà il turno nuovamente di Spiaggi con una corsa di 30 yards a riportare avanti i Predatori, seguito poi da una corsa di 10 yards di Malabruzzi che sfrutta l’intercetto avvenuto l’azione prima ad opera di Reglioni. Entrambe le segnature vengono trasformate, 21 a 7. La squadra ospite accusa il colpo e non ingrana più in attacco, andando nuovamente al punt, con la difesa orange a fare buona guardia. I Predatori corrono per far andare il cronometro, e trovano altri 3 punti con un field goal dalle 25 yards di Paoletti che vale il 24 a 7 finale.

D3A77E1E-C289-4024-AB35-12C91E0D4747

Il pubblico ha potuto godere di un’ottima partita, in cui le 2 squadre si sono affrontate a viso aperto senza risparmiarsi. Onore ai Lancieri, squadra che potrà sicuramente dire la sua nel proseguo del campionato ed onore a noi che non abbiamo mai mollato, portando a casa una vittoria sofferta e importantissima.

Adesso ci aspettano 3 settimane di pausa e di duro lavoro che ci porteranno alla partita del 24 Marzo in quel di Piacenza contro i locali Wolverines.

Ufficio Stampa Predatori Golfo del Tigullio

Foto Giusy Io

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO