Sentinels: Nella trincea sventola ancora la bandiera giallo-verde

0
1174

I Sentinels si impongono con autorità sui Pirates Savona nello scontro che vale l’accesso alle semifinali di conference: il risultato finale di 38 a 7 è maturato progressivamente nell’arco della partita, dando un’ottima indicazione al coaching staff sul livello di concentrazione dei giallo-verdi.

Come da abitudine i giallo-verdi partono macinando yards e arrivano in pochi drive in zona touchdown; la rocciosa difesa dei Pirates non concede le poche yards rimaste e gli isontini si devono accontentare di 3 punti con field goal di Scarpolini.

Il primo quarto scivola via con entrambe le difese che concedono poco agli avversari. Il secondo quarto, invece, vede i padroni di casa “mettere” la freccia: prima Arduini pesca ottimamente Corrado con un pass di oltre 20 yards direttamente in touchdown e poi arriva la segnatura di Tognon che si fa largo di pura potenza. La difesa Sentiels fa buona guardia e i Pirates, nonostante riescano a completare ottimi drives, rimangono fermi a zero.

sen-pir-02

Il terzo quarto vede ancora i Sentinels protagonisti con un touchdown di Alimonda dopo numerose corse fino al limitare dell’end zone avversaria. La partita sembra ormai virtualmente chiusa quando i Pirates riesco a concretizzare un prolungato possesso palla, facilitato in parte da parecchie penalità della difesa di casa, mandando a segno Prosetti, servito da 22 yds dal qb Burato.

I Sentinels non accusano il colpo e nell’ultimo quarto vanno segno con Arduini, con una corsa di 2 yds, e con il solito Alimonda: a fine partita per lui saranno 2 i touchdown e 136 le yards corse.

La difesa gialo-verde continua a imporsi e accompagna la partita al termine, per la settimana vittoria consecutiva degli isontini.

sen-pir-03

La difesa Sentinels ha saputo mantenere ordine per tutta la partita, comprendo bene sul passing game avversario e subendo una segnatura solamente nel terzo periodo quando i savonesi hanno saputo ben approfittare dell’unico calo di gioco della difesa avversaria. Intensità e disciplina sono ormai il marchio di fabbrica di una difesa che sa adattarsi al game plan avversario e mettere sotto pressione anche l’attacco più organizzato.
Buona prova anche per l’attacco giallo-verde che come spesso accade manda a segno molti giocatori diversi e che sa alternare passaggi e corse, sfruttando al massimo ogni calo fisico o di concentrazione delle difese avversarie.

Archiviati i quarti di finale è tempo per i Sentinels di preparare la semifinale di conference north che li vedrà opposti ai rocciosi Thunders Trento, squadra dotata di un solido gioco di corsa e di una difesa estremamente aggressiva e fisica. Per Pitton e compagni sarà ancora battaglia per difendere le trincee di Fogliano: appuntamento quindi per sabato 17 giugno alle ore 16.00 presso il campo di via Atleti Azzurri d’Italia.

Ufficio Stampa Sentinels Isonzo

Foto Enrico Sverzut

SENTINELS – PIRATES (38 – 7)
(3 – 0 ; 14 – 0 ; 7- 7 ; 14 – 0)

3 SEN field goal Scarpolini
6 SEN pass (Arduini) Corrado – 1 PAT Scarpolini
6 SEN run Tognon – 1 PAT Scarpolini
6 SEN run Alimonda – 1 PAT Scarpolini
6 PIR pass (Burato) Prosetti – 1 PAT
6 SEN run Arduini – 1 PAT Scarpolini
6 SEN run Alimonda – 1 PAT Scarpolini

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO