Steelers, un sabato da record

0
705

Nel football americano si sa, i numeri sono importanti e troppo spesso non gli viene riconosciuto il loro effettivo valore, ma dopo una partita come quella di sabato non possiamo non citarne alcuni. Non semplici numeri ma dei veri e propri record per gli Steelers, cose che al sesto campionato fan sempre effetto.

58 per esempio sono i punti messi a segno, 3 in più del precedente record, la sfida casalinga con i Pescara Crabs stagione 2015 oppure i 3 intercetti, tutti ad opera del solo Lattanzi G. record sia di squadra che per un singolo giocatore ternano. Ma andiamo con ordine con la cronaca della partita.

Il colpo di scena più grande forse è quello che accompagna il pomeriggio di 30.000 mila abitanti, quelli della zona Nord di Terni. Infatti per un guasto ad un filtro di depurazione l’intera zona, compreso l’impianto di Via del Cardellino rimane senza acqua corrente. Dopo quasi due mesi dall’ultima partita si affaccia lo spettro che il ritorno a casa degli Steelers sia ancora lontano e invece grazie alla comprensione degli arbitri e dei ragazzi della Legio XIII, che ancora ringraziamo immensamente, la partita si svolge regolarmente. E che partita per gli Steelers.

L’incontro si sblocca subito grazie a Cocchi e neanche il tempo di esultare che Amato recupera un punt romano riportandolo fino all’endzone per il secondo TD del match. Tempo di respirare zero e Lattanzi G. mette a segno il suo primo TD stagionale intercettando Mazzanti per il fulminante avvio degli Steelers che in neanche 5 minuti, grazie anche con la corsa da 2 punti di Almeida si portano sul 21 a 0.

La partita continua a senso unico con la corsa da 40 yard di Almeida che con il calcio addizionale di Albini chiudono il primo quarto e virtualmente la partita sul punteggio di 28 a 0.

Il secondo quarto inizia se possibile ancora meglio per la squadra di casa, un fumble ricoperto sul kick-off le consegna palla sulla 1 yard romana, passaggio di Arcangeli per Lattanzi M. e siamo sul 34 a 0. La partita prosegue sullo stesso binario e recuperato il pallone dalla solita impenetrabile difesa, priva di pedine fondamentali come Capitan Addario e Francesco Torelli, il terzo passaggio vincente di Arcangeli pesca Cocchi per la seconda volta in endzone e manda le squadre al risposo lungo sul 42 a 0.

Il secondo tempo scorre veloce ma c’è tempo per le soddisfazioni personali di Laoreti che raccoglie in endzone un kick-off non controllato per una safety e per l’imperiosa corsa da 60 yard di Cocchi alla terza marcatura di giornata. La corsa di Dominici chiude sia il 3° quarto che le marcature degli Steelers che si fermano a 58, come già detto record assoluto di punti mai segnati dalla squadra ternana.

steelers-legio-1

Il quarto quarto ormai ha poco da dare alla partita ma c’è tempo, all’ultima azione per le 30 yard di TD su passaggio lanciate da Mazzanti per Faina che levano uno zero dal tabellone che per la Legio XIII, vista la determinazione e la correttezza messa in campo, non sarebbe stato meritato.

Per i romani una partita che si unisce alle altre di un processo di ricostruzioni ambizioso e lungimirante, una squadra giovane che siamo sicuri saprà far tesoro di lezioni come queste.

Per gli Steelers la quarta vittoria di una stagione che fino ad adesso li ha visti assoluti protagonisti e saldamente alla guida del girone C, nonché un’ottima partita di preparazione in vista del prossimo grande incontro, quello di sabato 6 Maggio. Al campo sportivo Virgilio Maroso di Via del Cardellino, già casa del Terni Rugby arrivano i Grifoni Perugia, reduci da una pesantissima sconfitta in terra Cavese contro i minatori e dal derby perso 21 a 0 fra le mura amiche che siamo sicuri ancora brucia dentro a dei Grifoni che vorranno a tutti i costi pareggiare il conto stagionale e riaprire il la corsa alla vetta del Girone C.

Una partita che difficilmente prevedibile, ma che sicuramente sarà un altro trionfo per lo sport Umbro e per tutto il football americano.

Valentino Clementoni
Ufficio Stampa Steelers Terni

Foto Nunzio Foti

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO