Titans Broncos: It’s a long way to the top if you wanna rock ‘n’ roll

0
226

“Essendo specializzato in matematica, credevo che tutto fosse uguale alla somma delle sue parti, finché non ho cominciato a lavorare con le squadre. Poi, quando divenni allenatore, capii che il tutto non è mai la somma delle sue parti – è maggiore o minore, a seconda di come riescono a collaborare i suoi membri.”

(Chuck Noll, ex allenatore dei Pittsburgh Steelers)

La somma delle due parti.. la collaborazione tra elementi del team. La chiave di volta.
Dopo un 2018 difficile e doloroso, si poteva fare due cose…Cedere singolarmente (Al Pacino Docet) oppure formare un collettivo.. un Risultato.

Allora devi sommare i Broncos di Faenza con i Titans Forlì e creare il collettivo che ieri è sceso in campo, guidato dall’esperienza del Qb Matteo Spada (giocatore di esperienza nazionale).

Il team, non senza difficoltà, è sceso coeso, compatto, determinato. Determinato a dare un risultato non solo sul tabellone ma anche per se stesso. Per allontanare i timori e le paure.

Grande prova dell’attacco guidato proprio da Spada e dai suoi ricevitori con una grande prestazione di Bentini, D’Amore, Alpi (autore di due touchdown) e Matacena.

Grande prova dei Running back e della super Linea d’attacco guidata dal secondo capitano Lucchi. Bravi quindi a Ponti, Ricci e Cavaliere, che fa anche il kicker e che è stato implacabile anche nei kick off e nei calci tra i pali.

In difesa, compatta e che ha ceduto poco e solo per qualche disattenzione tutto è girato molto bene con le corse bloccate nel centro da Pirazzini, Nicolò e Sagnelli, dal lavoro eccellete dei DE, Ingrosso, Giannino e Casini.

Magistrale anche il lavoro dei backs che guidati da Ragazzini hanno messo in difficoltà i ricevitori di Bucks. Da segnalare anche il touch down del dback Neri Lorenzo, riportato in end zone.

Insomma tutto è girato, ma il lavoro è tanto come affermato dal coaching staff di Brunetti.

Ora testa a Ravenna tra 2 settimane e soprattutto concentrazione. La strada è ancora lunga e il collettivo deve ancor di più “raggrupparsi” per dare il risultato.

Prima di chiudere un grande incoraggiamento ai Bucs, team che abbiamo visto nascere 4 anni fa e che è si un team rivale, ma anche un team di fratelli che rispettiamo e a cui suggeriamo di.. NON MOLLARE MAI!!

E come dice Bon Scott… “It’s a long way to the top If you wanna rock ‘n’ roll”

Ufficio Stampa Titans Broncos

Foto Barbara Muccioli

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO