Underdogs alla riscossa

0
730

Il morso dei Mastini annienta i Pirates. I Delfini affondano gli Eagles.

Turno scoppiettante quello andato in scena in questo weekend per la dodicesima giornata del Campionato di III Divisione. Qualche risultato a sorpresa ed alcuni verdetti inaspettati contribuiscono a rendere incandescente la parte finale della regular season.

Negli incontri del sabato due importanti successi esterni. I Briganti espugnano il Fanuzzi di Brindisi battendo i padroni di casa Bucks per 16 a 7. Di De Angelis (trasf De Simone), Lucarelli e Conti (una safety) le marcature per i partenopei che guidano a punteggio pieno il Girone B. La vera sorpresa è la vittoria dei Mastiffs in casa dei Pirates (28 a 19). Dopo un primo tempo bilanciato (13 a 9 per i liguri), il terzo quarto è fatale per i ragazzi di Mauro Ferrari, con gli ospiti a segno per due volte consecutive. Nell’ultima parte di gara il touchdown di Burato riaccende le speranze per i suoi, ma è una corsa dell’eporediese Faustinelli a scrivere la parola fine sul match. Le partite domenicali vedono le ampie affermazioni di Ravens Imola (47 a 6 in casa contro i sempre generosi e mai domi Berserk), Bills Cavallermaggiore (netto il loro 51 a 0 al Blitz Field di San Carlo Canavese) e Wolverines (schiacciante successo esterno per 61 a 0 sul terreno di gioco dei Tigers Cremona, fanalino di coda del Girone F). Nella splendida cornice dello stadio Franco Ossola di Varese non c’è nulla da fare per il G-Team che si schianta contro la determinazione e la forza dei padroni di casa Gorillas, ispirati dalla nuova location e decisamente in giornata “si”. Termina 48 a 0 per i biancorossi varesini che blindano il terzo posto nel loro raggruppamento. Prezioso successo casalingo anche per i marchigiani Jokers che tra le loro mura amiche si impongono sui Buccaneers per 26 a 9 e si assicurano la terza piazza nel Girone G. Splendida conferma per i Grifoni Perugia che a Cave sfoggiano l’ennesima prestazione convincente e battono 37 a 7 i pur bravi Minatori. Chi invece si produce in un grande acuto è la formazione guidata da Mimmo De Bartolomeo: I Delfini riescono nell’impresa di espugnare il terreno di gioco degli Eagles col punteggio di 12 a 6. In vantaggio grazie al touchdown di Graziano Battista, i rossoblu chiudono in testa la prima, combattutissima, frazione di gara. Nella ripresa le aquile campane riescono ad acciuffare il pareggio con la segnatura di Francesco Autuori, ben innescato da Niko Menè, ma nel finale sono i tarantini a piazzare la zampata vincente ancora grazie a Battista (su pass di David Strada). Nel Girone B i pugliesi scavalcano così in classifica gli Eagles e si candidano prepotentemente per un posto da protagonista nel tabellone Sud degli imminenti playoff.

I COMMENTI DEL DOPO GARA

Riccardo Iacopini [Ravens]: «Rispetto alle altre uscite siamo stati più disciplinati, abbiamo rispettato i nostri assegnamenti, commettendo pochi errori, dobbiamo lavorare per essere perfetti».

Stefano Caligiana [Grifoni]: «Il 13 Dicembre 2015 a Cave dopo aver perso lo scrimmage con i Minatori 6 a 0, decisi insieme allo Staff e ai giocatori (solo 18) di iscrivere i Grifoni al Campionato 2016..un atto di coraggio..ora 6 mesi dopo siamo ancora qua a festeggiare il primo posto, forse inaspettato, ma sicuramente conquistato, voluto e combattuto. Onore ai Minatori, ai Crabs ed agli Steelers; il girone C tiene fede alla sua tradizione di equilibrio e buon livello; non riesco a ricordare una partita facile, è stato sicuramente un girone performante. Complimenti ai Minatori che al primo anno hanno fatto benissimo, dedico questa vittoria all’Offense Coordinator Fabio Sacconi (la cui assenza per improrogabili motivi, si è fatta sentire) ed allo storico capitano della mia difesa Alessio Ponsini, purtroppo infortunato. Aspettando la griglia delle WC/PO, scusate ma torno a sognare! Buon Football!»

Eugenio Meini [Pirates]: «Vittoria strameritata dei Mastiffs. Noi regaliamo ancora troppi punti e paghiamo caramente i cali di concentrazione che hanno caratterizzato la nostra annata. Dispiace, ma sapevamo che la nostra forza era questa, giocarci il terzo posto con i Mastiffs ed i Blitz. Siamo contenti comunque per aver fatto esordire molti rookies, soprattutto giovani, che ci fanno ben sperare per il futuro. Ora sotto con la giovanile».

Roberto D’Agostino [Delfini]: «È stata una partita emozionante ed avvincente, combattuta fino all’ultimo secondo; con la determinazione di vincere da parte di tutti noi, compresi infortunati e assenti. Tutto il Team anche con un numero di giocatori così limitato ha dato il meglio, mettendoci il cuore per vincere. Sono soddisfatto di ciò che siamo riusciti a fare fino adesso, conquista dei playoff compresi, dovremo continuare ad impegnarci per migliorare».

Jim Nimskov [Grifoni]: «Sicuramente non è stata una partita facile, perché entrambe le squadre sono cresciute rispetto al primo incontro disputato in casa nostra, un risultato positivo per i Minatori era fondamentale per l’accesso ai playoff, lo stesso vale per noi, che abbiamo dimostrato che anche fuori casa possiamo fare bene. Per quanto riguarda il match, grande rispetto per i Miners che hanno combattuto fino alla fine lasciandoci pochi spazi, onore a noi Grifoni, che ci siamo meritati il primo posto del girone. Ora testa ai playoff!»

Mattia Petrelli [Delfini]: «È stata una gara tiratissima e lottata fino alla fine, mi sono divertito come un bambino. La squadra ha giocato fino allo stremo, il supporto della panchina e del pubblico è stato essenziale per darci la carica, affinché continuassimo a metterci il Cuore. Decisamente la più sudata e desiderata vittoria, attesa da tutta la squadra, ma alla fine l’abbiamo spuntata. Siamo ai playoff: Forza Delfini!»

Cristian Lucci [Minatori]: «Una partita sicuramente al di sotto delle nostre aspettative dal punto di vista del risultato e di alcuni meccanismi di gioco. Qualcosa non ha girato come avrebbe dovuto ma ci può stare. Un campionato d’esordio al di sopra delle aspettative e non posso che ringraziare i miei ragazzi e il coach per tutto questo. Onore ai Grifoni che senza tanto clamore hanno disputato una regular season fenomenale. In attesa della composizione dei playoff siamo già con la testa all’anno prossimo. Ne vedrete delle belle!»

Dario Gasparri [Ravens]: «Nella partita di oggi a tratti abbiamo mancato di concentrazione, lasciando spazi evitabili ai Berserk. Loro come sempre hanno giocato col cuore in mano e hanno confermato la crescita che avevamo visto nell’ultimo incontro. Adesso testa ai Knights!»

Andrea Macchi [G-Team]: «È stata la nostra peggior partita in un campionato pieno di soddisfazioni. Abbiamo buttato via un’occasione d’oro e non possiamo più attaccarci alle solite scuse. Lavoreremo sempre più duro in vista della prossima stagione, come solo una Squadra può fare».

 

|_

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO