Vittoria a Cremona per i Wolverines, ma testa già proiettata verso i Rams.

0
819

Troppa la differenza di forze vista in campo a Cremona, nella partita tra Wolverines Piacenza e Tigers. L’incontro è stato a senso unico, con i piacentini che non sono riusciti a concretizzare in touchdown unicamente un drive di tutti quelli a loro disposizione. Tigers in fase di involuzione rispetto a quanto visto all’andata, non riescono a  conquistare nemmeno un primo down. Difficile da stabilire quanto merito va  alla  difesa piacentina o demerito dell’attacco grigiorosso, sicuramente l’attacco piacentino, ormai finalmente rodato ha tenuto continuamente sotto scacco la difesa di Cremona, messa sotto pressione dalle bombe di Amadasi – (per lui 11 su 20, 7 TD pass e 181 yds di lancio), e dall’ottimo rientro nel ruolo di QB di Magoni dopo il grave infortunio dello scorso anno ( al suo attivo   4 su 7, 1 TD pass e 66 yds di passaggio). Il risultato finale di 0-61 sottolinea senza alcun dubbio come  l’incontro abbia preso subito la strada in discesa per i biancorossoneri, senza che venisse opposta una valida resistenza per arginare i giochi d’attacco. A segno per i Wolverines Gorlani (3 TD e 5 PAT) Amoroso (2 TD) Chiatante, Bontempi Tagliaferri e Fermi con 1 TD a testa, e Ozzy Tukpeh Antwi con una safety.

“Dimenticare Cremona” è il ritornello che si sentiva già alla fine della partita, dettato dai coaches piacentini che vogliono la squadra concentrata sul prossimo scontro, che deciderà la prima posizione della division, e la possibilità per chi vince di saltare il turno di wild card qualificandosi già per i quarti di finale di Conference.

Ospiti dei piacentini saranno i Rams, che a suon di vittorie godono ora di un record di 4 vinte e 1 persa e non aspettano altro che tentare di sgambettare i Wolverines, in testa alla division F con un temporaneo 5-0

Defense-Wolverines-1

Sicuramente l’incontro, che si giocherà domenica 22 a Piacenza al campo comunale “Savoia” via delle Novate con kickoff alle 15, sarà tirato allo spasimo. All’andata i piacentini hanno operato una rimonta che ha avuto dell’incredibile, passando da 0-24 alla fine del primo tempo al 27-24 finale. Le due formazioni,  run oriented i Rams e  pass oriented i Wolverines, metteranno in campo tutte le forze a disposizione per cercare di prevalere. L’attesa è già iniziata e le sedute di allenamento verranno sfruttate al massimo per limare ancora qualcosa per arrivare poi alla fase dei playoff perfettamente pronti. Entrambe le formazioni sono comunque già qualificate per la seconda parte del Campionato, ma la possibilità di saltare il turno di wild card, riposando e recuperando le forze, rende maggiormente allettante la posta in palio. Chi avrà la capacità di mantenere la concentrazione fino alla fine dell’incontro, senza fare errori, porterà a casa il risultato finale. Difficilmente  tra formazioni di questo livello tecnico potrà esserci grande divario di punti, per cui  i Wolverines dovranno sfoderare una prova di carattere, cattiveria agonistica, temperamento e personalità,  cercando di piazzare la zampata finale –  come all’andata – sulle velleità di primato dei biancoverdi milanesi, mantenendo il primo posto nella division come negli ultimi due anni.

Ufficio Stampa Wolverines Piacenza

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO