Whitepreds, una sconfitta amara

0
683

Ad Albissola Superiore arriva la prima sconfitta per la formazione dei White Preds, ad opera dei Pirates Savona. White Preds che rimangono comunque primi nel girone F, in coabitazione con i Lancieri Novara, ma forti della vittoria nello scontro diretto.

La partita comincia vedendo i Pirates al kickoff.  Il calcio è basso e corto e viene ricoperto dalla prima linea sulle 45 offensive. Viene messo in moto Malabruzzi con una corsa che frutta il primo down. Poi una ricezione di N.Ravera ed un’altra corsa di Malabruzzi portano la squadra sulle 25 offensive, ma il terzo down non è convertito e si va per il field goal. Lo snap è sbagliato e i Pirates rientrano in possesso del pallone.

31164205_10214651396311313_3950273325564952576_o

La squadra savonese alterna le varie corse di Moreno, Leoni e Burato, assieme alla ricezione di Prosetti, con un drive lunghissimo, che la difesa white orange riesce a contenere solo in parte. Sarà proprio Burato, in un gioco di option pass, a siglare i primi punti dell’incontro. Trasformazione buona e risultato sul 7 a 0.

La risposta dei White Preds non si fa attendere, e sul successivo kickoff è Rugani, che leggendo ottimamente tutti i blocchi, si invola per il touchdown. Snap nuovamente sbagliato e risultato sul 7 a 6.

Da qui in poi la partita entra in una fase di stallo, in cui le difese hanno la meglio sugli attacchi, fino a metà del 2° quarto. I Pirates, partendo dalle proprie 30, con un paio di big plays si rendono pericolosi, arrivando fino a poche yards dalla endzone white orange. Di lì a poco sarà nuovamente Burato a bucare la difesa ospite. Trasformazione buona e risultato sul 14 a 6.

I White Preds imbastiscono un buon drive con le corse di Malabruzzi e Nicolini, arrivando fino a poche yards dalla endzone dei Pirates, i quali però, con reazione di orgoglio, si ergono a muro e bloccano ogni tentativo di segnatura alla squadra ospite.

31131082_10214651469433141_6266248257119191040_o

Rientrati in possesso del pallone, i Pirates saranno comunque costretti al punt dopo tre azioni, riconsegnando la palla ai White Preds, nella loro metà campo. Con meno di un minuto sul cronometro, G.Ravera riesce ad imbeccare Rugani con una “fly” per la segnatura dei White Preds. La trasformazione è buona e il risultato si porta sul 14 a 13 all’halftime.

Nel secondo tempo ci si aspetterebbe la reazione dei White Preds, sull’onda dell’entusiasmo per la segnatura sullo scadere del primo tempo; la reazione purtroppo non arriverà mai, se non per alcuni episodi. L’attacco è impreciso e macina yards a fasi alterne, fallendo molte volte le conversioni di 4° down e riconsegnando palla ai Pirates con alcuni turnovers. La difesa, che starà in campo per gran parte della partita, cerca di arginare l’attacco Pirates ma finirà per concedere un’altra segnatura su passaggio (Burato per Prosetti) ed un field goal di Raffaelli per il risultato finale di 24 a 13.

I Pirates hanno vinto meritatamente, sbagliando pochissimo ed essendo cinici nei momenti in cui dovevano esserlo, mostrando più fame degli avversari; dal lato White Preds il rammarico di non aver messo in campo una prestazione all’altezza rispetto alle precedenti partite. La sconfitta non mina i sogni di gloria della squadra tosco-ligure, ma darà sicuramente motivo di riflessione sia al coaching staff che ai giocatori. Adesso sarà il momento di rimboccarsi le maniche e ripartire da questa sconfitta, imparando dai propri errori e facendone tesoro.

Il prossimo appuntamento, nuovamente in trasferta, sarà ad Asti contro gli Alfieri, il 6 Maggio.

Ufficio Stampa Whitepreds

Foto Giusy Io

31206226_10214651476873327_769451396897439744_o-1170x650

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO