Youth Bowl: In campo a Pero “La meglio Gioventù”

0
838
Il nuovo anno targato FIDAF si è aperto come meglio non poteva, con le splendide finali dei Campionati Giovanili Under 13, Under 16 e Under 19: lo Youth Bowl 2015.
Grazie alla collaborazione con #ASSOFOOTBALL, ente aggregato alla Federazione ed organizzatore dell’intero evento, il folto pubblico che ha gremito le tribune del Centro Sportivo di Pero (MI) già a partire da sabato sera ha potuto assistere ad un ottimo spettacolo, dove a trionfare è stato lo sport e il fair play.
Allegato di posta elettronica
Se è vero che il football americano è una disciplina che in Italia punta decisa al rilancio, certamente il weekend milanese ha fornito alla Federazione e a tutto il movimento importanti indicazioni circa lo “stato di salute” di questo sport.
Tanti i giovani e giovanissimi in campo e molto buono, se non ottimo, il livello tecnico mostrato, segno che la scuola italiana sta crescendo. E la voglia di imparare è stata confermata anche dalla positiva presenza di tanti coach al seminario organizzato sabato 9 gennaio e dedicato proprio alla didattica di gioco rivolta ai più giovani.
Sabato sera ha esordito in campo la Nazionale guidata da coach Davide Giuliano contro la Svizzera, avversario che l’Italia ritroverà a settembre nel torneo eliminatorio dei Campionati Europei.
Allegato di posta elettronica-2
Un test match che ha visto uscire vincenti gli elvetici per 12 a 9 e che, malgrado il campo reso pesante dalla pioggia battente e il momento della preparazione, ha fornito importanti spunti di riflessione per il coaching staff azzurro. La partita, che ha assegnato il primo Alps Bowl, è destinata a diventare un classico di inizio anno per entrambe le formazioni che, certamente, hanno gradito formula e spettacolo offerti dal pubblico e dall’organizzazione.
Allegato di posta elettronica-1
Altra atmosfera quella di domenica mattina, con tanti bambini, genitori e nonni a tifare per i propri giovani beniamini dalle tribune del C.S. Gianni Brera di Pero. Ad aprire le ostilità sono state le squadre Under 13 con ben 4 partite (due semfininali e due finali): Giaguari-Guelfi e Doves-Gladiatori sono i match di apertura che hanno consegnato i nomi delle finaliste: Guelfi Firenze e Doves Bologna si sono giocate il titolo, mentre Giaguari Torino e Gladiatori Roma hanno disputato la finalina per il terzo e quarto posto. Partite giocate fino all’ultimo respiro e tra l’entusiasmo dei presenti per il cuore e la grinta di questi piccoli atleti. Campioni d’Italia sono i ragazzi dei Guelfi Firenze, che all’ultimo minuto, grazie ad una spettacolare azione di Cosimo Casati, vincono in rimonta per 26 a 25!
Terzo posto per i Giaguari Torino, vittoriosi per 20 a 0 sui Gladiatori Roma. Alla fine, grande festa per tutti in campo, con il Sindaco di Pero, dott.a Mariarosa Belotti, e l’Ass. allo Sport, dott.a Serena La Placa ad assegnare coppe e medaglie.
IMG_5180
Alle 14.00, puntualissime, scendono in campo le finaliste del Campionato U16 e allo stadio risuona l’Inno di Mameli. Panthers Parma e Giants Bolzano offrono fin da subito uno spettacolo di grinta e concentrazione, ma Parma appare più organizzata in ogni reparto e il roster corto dei Giants concede poco spazio ai cambi… e alla fantasia. Il risultato finale (56 a 20) la dice lunga sui nuovi Campioni d’Italia. MVP difensivo il giovane Alexander Plattner dei Giants; MVP per l’attacco Giacomo Grossi dei Panthers e premio Fair Play a Davide Rossi, sempre dei Panthers Parma.
Alle 17:00 arriva l’atto conclusivo di questa stupenda due giorni di football: la finale U19 tra Lions Bergamo e Marines Lazio. Tensione alle stelle e grande tifo, con il calcio d’inizio affidato a una leggenda dello sport azzurro, Claudia Giordani, oggi Delegato CONI per Milano e provincia e qui a fare le veci anche del Presidente del CONI Lombardia, Oreste Perri. 
Se sulla carta la partita appariva davvero combattutissima e difficile era fare un pronostico, sul campo sin dall’inizio è stata tutta un’altra storia, con i Lions subito a segno con l’ottimo Valerio Cuomo (MVP assoluto dell’incontro), per ben 3 volte consecutive oltre la goal line laziale. Si va all’half time sul 27 a 0 e alla ripresa la situazione non cambia, con i Marines che vengono bloccati per ben due volte e meno di 1 yard dal TD e i Lions che vanno a segno di nuovo. Il campo è reso pesante dalla pioggia ma le corse di Cuomo e Tommaso Brambilla (MVP attacco) riescono a penetrare con efficacia le linee laziali, e la partita finisce con la vittoria, mai in discussione, dei Lions Bergamo per 34 a 0. Premio MVP per il miglior difensore a Michel Abera dei Lazio Marines e premio Fair Play a Giovanni Biancolella, sempre dei Marines. Menzione particolare per il portabandiera dei neo-campioni d’Italia U19, Tommaso Zambonelli che, dopo aver fatto trattenere il fiato a tutta Italia per l’incidente occorso lo scorso 19 ottobre nella partita contro i Panthers Parma, oggi era in sideline con i suoi compagni.

Termina così la lunga galoppata del Campionato giovanile, che ha regalato grandi emozioni e acceso le speranze per un futuro luminoso di questo sport in Italia!

Ufficio Stampa Fidaf

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO