Alle Aquile il derby contro i Buccaneers

0
1070

DIMEDIA AQUILE FERRARA – BUCCANEERS COMACCHIO 19-0

(19-0)(0-0)(0-0)(0-0)

Portano a casa il 2° successo stagionale le Dimedia Aquile Ferrara che domenica pomeriggio hanno battuto i cugini Buccaneers Comacchio senza troppi patemi tra le mura di casa del Mike Wyatt Field. A farla da padrone nell’incontro sono stati sicuramente pioggia fango e freddo che hanno pesantemente condizionato la partita per entrambe le squadre e per questo sicuramente un plauso al di la del risultato va agli oltre 70 giocatori e allenatori in campo che hanno resistito fino al termine dell’incontro in condizioni quasi proibitive.

Partono le Aquile in attacco e sarà proprio il primo quarto di gioco a fare la differenza con il terreno di gioco ancora integro che ha permesso alle squadre di muovere palla decentemente; l’attacco estense parte da buona posizione e con un paio di corse si porta nella red zone avversaria da dove l’inossidabile runningback Marco Papa si invola per la prima segnatura dell’incontro; fallisce il calcio di trasformazione e palla ai comacchiesi che però non riescono a concretizzare e grazie all’ottimo lavoro della difesa estense sono costretti al punt che restituisce l’ovale alle Dimedia Aquile.

Cavallino in regia per gli estensi distribuisce bene i palloni e ancora una volta l’attacco avanza in territorio Buccaneers con le corse di Mingozzi e Papa fino a ridosso dell’end zone ospite dove entra d’autorità lo stesso Cavallino per il td del 12 a 0; ancora una trasformazione fallita con un ovale ingestibile a causa della pioggia e del vento e i Buccaneers hanno un’altra occasione per dare l’assalto all’end zone estense ma ci pensa ancora la difesa di casa a regolare le ambizioni degli ospiti di nuovo costretti al punt che risulta corto e ridà palla all’attacco di coach Mantovani in posizione molto favorevole.

Schermata 2018-03-20 alle 17.41.17

Fa un buon lavoro la linea d’attacco estense con Orlandi, Baldari e Carolo in campo concedendo a Cavallino di distribuire bene i palloni soprattutto ai propri runningback con qualche passaggio a tenere aperta e attenta la difesa ospite fino ad arrivare ancora una volta nella red zone comacchiese dove stavolta fa il suo ingresso da esordiente il rookie Matteo Scalambra che batte in velocità i difensori e porta a casa altri 6 punti accompagnati dal punto addizionale dell’altro ottimo rookie estense Crapulli chiamato a sostituire Romagnoli infortunato.

Punteggio fissato sul 19 a 0 quindi e da questo momento in poi saranno il fango e la pioggia a fare da padroni su un campo viscido che premia le difese delle 2 squadre. Il tempo condiziona anche la qualità del gioco con numerosi falli commessi da entrambe le squadre anche se le Dimedia Aquile un paio di occasioni per segnare riescono a sprecarle, sia dopo un bel intercetto del linebacker Zucchelli sia quando Cavallino lancia un perfetto passaggio in end zone per il ricevitore Medini, (anche lui rookie) che riceve perfettamente l’ovale per il possibile quarto td della giornata annullato però dall’arbitro per un fallo della linea.

Peccato perché le Aquile avrebbero potuto fare qualcosa di più in condizioni meteo migliori ma intanto il risultato positivo c’è e nel 2° tempo coach Mantovani da largo spazio alle riserve sia in attacco che in difesa. Menzione particolare per quest’ultima che se si è sicuramente ben comportata nel suo insieme ha visto emergere l’ottima prova del defensive end Bianchi, autore di numerosi placcaggi anche sulle corse esterne, insieme a lui da menzionare Sicignano e Fondi con i defensive backs che hanno ben coperto i pochi passaggi tentati dai Buccaneers. Ora, rinviata la partita contro gli Alligators Rovigo che era inprogramma domenica prossima per indisponibilità del campo il prossimo appuntamento per vedere in campo le Aquile è il 15 aprile per la gara di ritorno con gli Islanders Venezia.

Ufficio Stampa Aquile Ferrara

Foto Matteo Masotti & Nicola Maccagnani

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO