Hogs: Sconfitti con onore

0
882

Escono dal campo a testa alta gli Hogs Reggio Emilia che nell’ultima partita di under 19 perdono contro i Panthers Parma 30 a 22 dando vita a una bella partita giocata fino all’ultimo secondo. Inizia alla grande il gioco degli Hogs che nel primo drive vanno in vantaggio con una lunga corsa di De Cicco. Trasformazione ok con un pass di Barbieri su Chiaravalloti e Hogs subito avanti 8 a 0. I Panthers non stanno di certo a guardare e accorciano subito le distanze, la trasformazione però non è ok e il punteggio resta di 8 a 6 per gli ospiti. I Panthers dopo un paio di drive dominati dalle difese tornano a segnare con una qb sneak di Rossi, sbagliano nuovamente la trasformazione e il punteggio è di Hogs 8 Panthers 12. Gli Hogs non si arrestano e riescono ad andare in vantaggio con una lunga corsa di Igbinovia, pass di Barbieri ok su Ruozzi e Hogs che si portano in vantaggio 16 a 12. Questo è l’ultimo sorpasso dei reggiani che prima dell’intervallo subiscono il terzo td e un field goal. Si torna così in campo nel terzo quarto con il punteggio di 12 a 21. Il terzo quarto di gioco corre veloce con i Panthers che si portano sul 30 a 12. Gli Hogs però non si arrendono e accorciano le distanze con una corsa personale del qb Barbieri. La trasformazione non è ok, ma a due minuti dalla fine il possesso è in mano ai reggiani che giocano il tutto per tutto per pareggiare. Un quarto tentativo viene però bloccato dalla difesa dei padroni di casa e il punteggio si ferma sul 30 a 22. Ottima prestazione per gli Hogs che hanno giocato con impegno e cuore. Fondamentale segnalare come questa sia stata l’ultima partita di una serie di atleti cresciuti nella giovanile e che d’ora in avanti avranno nel team senior la giusta vetrina. Sono i ragazzi della classe 1997: Accursio, Bufi, Pietranj, Dobelli, Matias Franco, Perfetto e Twum. A loro i ringraziamenti a fine partita degli allenatori certi che la prossima volta che li vedranno in campo sarà al loro fianco in prima squadra.

ufficio stampa Hogs Reggio Emilia

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO