Alligators: Nuova stagione, nuova lezione

0
228

La seconda annata della storia Alligators si è aperta con un risultato prevedibile, dato che la sconfitta era immaginata da tutti, ma molto pesante a livello numerico. Infatti gli Islanders Venezia sono usciti dal Campo 3 dello Stadio Mario Battaglini forti di un 41-2 che lascia ben poche possibilità di giustificazioni.

Certamente a Rovigo si è presentata una società storica ed una squadra forte che lo scorso anno è arrivata ad un soffio dalla finale nazionale, ma questo non basta a spiegare un inizio partita davvero disastroso. I ragazzi polesani sono scesi in campo nervosi e contratti, e tra intercetti e palloni persi hanno permesso agli ospiti di segnare 18 punti solo nel primo quarto.

Federico-Aretusini

Poi gli alligatori hanno pian piano provato a rimettersi un po’ in carreggiata, subendo 23 punti nel resto della partita con una difesa che è pian piano cresciuta ed ha dimostrato perché è il marchio di fabbrica polesano. Ha infatti costretto l’attacco lagunare ad alcuni punt (cioè a restituire il pallone all’altra squadra) e addirittura mettendo a segno una safety (cioè placcando un giocatore dell’attacco Islanders dentro la loro zona di metà) con il defensive end Federico La Commare che segna i primi punti mai realizzati da Rovigo contro gli Islanders. Ma comunque questo è avvenuto troppo tardi e la partita era già ampiamente compromessa.

Andrea-Ferrari

Insomma sabato si è visto chiaramente che gli Alligators hanno ancora tanta strada da fare prima di poter sperare di arrivare al livello delle prime della classe, come è Venezia e come saranno i Ravens Imola, che si presenteranno il 2 marzo al Battaglini dopo aver battuto domenica i Doves Bologna per 40-14.

I romagnoli sono proprio la squadra che nella semifinale 2018 ha battuto Venezia per poi andare a vincere il campionato italiano contro Catania. Insomma per i rodigini si prospetta un altro duro sabato di studio dai più forti di tutta la penisola.

Federico-La-Commare

Il clima nello spogliatoio biancoverde era pesante a fine partita, perché in Polesine è da settembre che si è lavorato per migliorare rispetto alla stagione di debutto, e tanti passi avanti sono stati fatti sicuramente. Quindi ci si aspettava di fare decisamente miglior figura in questo debutto. Ora sarà necessario analizzare bene cosa sia successo per poter dimostrare realmente quali sono i nuovi alligatori.

Ufficio Stampa Alligators Rovigo

BerCat-PhotoBox

Lorenzo-NeodoGiorgio-Omietti

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO