Ravens Imola: La sconfitta è educazione

0
182

Bruce Lee diceva: “Cos’è la sconfitta? Nient’altro che educazione, il primo passo verso qualcosa di meglio”.

Ed è così che i Ravens hanno subito la prima delusione all’esordio nel campionato di CIF 9 di football americano, sul campo amico Bacchilega, tristemente privo del proprio pubblico, capace di sostenerli in ogni momento: come quando vinsero il titolo di categoria nel 2018, o quello giovanile under 21 del 2012.

Un secco 0-45 patito da una squadra, i Roosters Romagna, che ha di certo un mestiere e un peso specifico nei giocatori notevole.

Ma questo non cambia i piani. Obiettivo crescere, forgiare i giovani, consolidare i veterani per salire dal basso ai vertici con un programma a lungo termine.
Coach Tony Mangiafico e il suo staff da Claudio Biavati, a Bibo Ballanti, da Graziano Petix a Andrea Alvisi da Gionata Mangiafico a Franco Villa e Giulio Mattiuzzo, concordi nel non dare responsabilità personali.

Si vince e si perde come squadra. E assieme si lavorerà per il prossimo appuntamento sabato sera alle 21 al campo Bernardi contro i Doves che hanno liquidato di prepotenza i Braves nel derby delle due Torri.

Qualcuno si è distinto per dedizione, per capacità, per gesti atletici, ma preferiamo pensare alla squadra come un unicum indissolubile, che assieme si muove per raggiungere lo stesso scopo.
Sarà magari più lungo del previsto ma ci arriveremo!
Go Ravens, go purple!

Massimo Terracina

Foto Laura Gasparri

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO