Tempesta indiana a Pederobba

0
948

Domenica 28 Aprile, ad Onigo di Pederobba, è andata in scena la Week 5 per quanto riguarda la regular season dei Mexicans. Gli avversari sono i temibili Redskins Verona. In un clima praticamente invernale, con il freddo e sotto una pioggia battente, il Jack Lengyel Stadium è diventato teatro di questo match proiettato ai playoff. I messicani si sono presentati alla sfida con qualche defezione sia in attacco che in difesa, una tegola non da poco considerando la differenza numerica di roster con la compagine scaligera.

Ore 15:00, tutto pronto, si parte. Partono i veronesi in attacco, fanno valere la loro superiorità fisica, le corse sono infatti un macigno difficile da arginare per la difesa del DC Marchese, i Redskins smuovono subito il punteggio varcando l’endzone. Subito in salita, tocca all’offense guidata ancora dal QB Blanco e dall’OC Feltrin. Anche qui si soffre, la difesa ospite sembra quasi invalicabile e forza il primo three and out della gara. Fase che si prolunga fino al secondo quarto, l’attacco dei Mexicans non riesce ad ingranare nonostante qualche buono stop difensivo, tra cui una Safety; nel frattempo arrivano altri due TD biancorossi: 2-21.

Nonostante non ci sia più lo zero alla casella punti, sembra già notte fonda per i ragazzi di Coach Morgan. Da segnalare, come se non bastasse, ben tre fumble di cui uno non recuperato dai padroni di casa. Si sa, i Mexidogs non sono certo un team che molla facilmente; dopo un buon drive offensivo, Jimenez viene placcato ma riesce con una magia a ri-consegnare l’ovale al connazionale Blanco che sfrutta gli ottimi blocchi dei compagni andando a segnare il primo TD con una corsa da 40 yard. Dall’Omo prova la trasformazione, ma il calcio viene purtroppo deviato dai Redskins e finendo fuori dal goal post. C’è tempo per un altro drive offensivo ospite, ma stavolta la defense neroverde regge: 8-21 all’halftime. Inizia la ripresa e sembra che l’attacco messicano abbia aggiustato il tiro; riesce infatti ad organizzare un paio di buoni drive, vanificati però da due intercetti messi a segno dalla difesa scaligera. Dal canto suo, la defense dei Mexicans continua a reggere, forzando a sua volta un paio di turnover: prima il WR Andrighetto, schierato nell’insolita posizione di CB, poi Curto fanno loro la palla. Purtroppo, anche questo non basta per diminuire lo svantaggio.

59393897_827321507647538_8491204989060907008_n

L’ultima fase della partita vede altre due segnature veronesi, prima con un lancio in endzone che sorprende la secondaria nero-verde, poi su un fake punt; bravi a forzare un 4th and long, meno a farsi saltare come dei birilli dal portatore di palla avversario che si spara un TD di 50 yard: 8-35, fine delle trasmissioni. Una partita dura, giocata con delle condizioni meteo davvero avverse considerando che siamo a fine Aprile. Un avversario tosto, forte e numeroso, che ha giocato un’ottima gara meritando la vittoria e la post-season. Comunque, un match assolutamente godibile e senza infortuni, che a questo punto della stagione è importante. L’attacco dei Mexicans ha faticato per tutto il tempo, vista la costante pioggia era impensabile costruire un buon gioco sui pass e le corse sono state disinnescate bene dagli ospiti. Nonostante questo, la OL ha fatto un buon lavoro in trincea, scontrandosi a viso aperto con la forte DL avversaria.

Ci sarà comunque da lavorare in settimana per limare qualche sbavatura di troppo. Per quanto riguarda la difesa, ancora due turnover messi a segno ma non una gara brillantissima, specialmente sui terzi e quarti down in cui si poteva decisamente fare meglio, l’evanescenza offensiva non ha di certo aiutato di ragazzi della D, abbiamo visto una partita giocata con il cuore, buoni placcaggi messi a segno, tra cui un paio di sack e tackle-for-loss. Dopo il back to back contro gli Hurricanes, arriva uno stop, dunque. Ma tempo di leccarsi le ferite non ce n’è; tra due settimane infatti, sempre ad Onigo, andrà in scena l’ultimo atto di questa regular season. Trento Thunders are coming in town! Per una sfida da dentro o fuori.

Gilberto Danieli
Ufficio Stampa Mexicans Pederobba

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO