Doves battuti, ma che carattere!

1
480

Doves Bologna 6 Roosters Romagna 16

2-2 E SECONDO POSTO NEL GIRONE

I Doves Bologna confermano il secondo posto nonostante la sconfitta. Bastano tre giochi all’attacco bolognese per valicare la metà campo ed entrare nel territorio della corazzata Roosters. Poco dopo arriva il grave infortunio di Vanni, che non esce dal campo e regala ai presenti della Lunetta una lezione di football che vale una stagione intera.

SENZA VANNI DAL PRIMO DRIVE

I Doves iniziano in attacco e dimostrano di avere controllo sull’incontro, al cospetto di un avversario che non dimostra la stessa mordacità dell’incontro precedente. Il passing game di Vanni permette ai Doves di arrivare a metà campo con tre giochi, suggerendo, questa volta, la possibilità di un epilogo diverso. Poi, dopo appena quattro minuti dall’inizio della partita, su uno scramble, Vanni subisce una collisione bassissima, precisa e micidiale. Il report medico del giorno dopo parlerà di una frattura composta al malleolo, ma Jack continuerà a giocare come quarterback per tutto il resto della partita, obbligando a reinventare il ruolo di safety. Nonostante una difesa che deve trovare un nuovo equilibrio e un attacco con la sua colonna portante a mezzo servizio, le colombe incassano un solo touchdown e vanno al riposo sullo 0 a 9.

TERZO QUARTO DI PURA PASSIONE

I Doves tornano in campo feriti nell’orgoglio: l’inclemenza della sorte fa arrabbiare, in una serata in cui l’avversario stava pagando la mancanza di brillantezza che aveva mostrato all’andata. Con ordine e orgoglio i Doves non solo restano in partita, ma danno l’impressione di poter far male in ogni momento grazie soprattutto a Rezk Khalafalla, remember the name, che concentra su di sè il maggior numero di corse e guadagni, assicurando all’attacco una pericolosità costante. Nonostante la grinta mostrata dai ragazzi, i Roosters si dimostrano una squadra temibile e su un 3&6 sulle 35, nel terzo quarto, portano il risultato sullo 0 a 16 grazie a una corsa da 60 yds del numero 22 e al successivo PAT. Alla ripresa del gioco i Doves centrano il drive vincente. Dopo un bel ritorno da 20 yards, Bardelli torna determinante ricevendo un passaggio di Vanni sulle 30 Roosters, evita il placcaggio e si invola in red zone. A quel punto i Doves decidono di affidarsi alle corse del numero 23 Faustin Tchinda, che sostituisce Khalafalla colpito duro poco prima, e sul 1&GOAL sfrutta due corse di cui una vale il suo primo touchdown stagionale. Il terzo quarto si chiude 6 a 7.

FORT LUNETTA

L’ultimo quarto si conclude 0 a 0 in quella che è stata una vera e propria battaglia. Non alimenteremo speculazioni, ma una domanda vorremo farcela: chissà quale altra lezione di football avrebbe potuto darci Jack Vanni se non si fosse infortunato alla terza azione della partita. Ad ogni modo, i Doves Bologna della stagione 2021 concludono la regular season con il record storico di 2-2 e la prova di essere a pieno titolo la seconda realtà di riferimento del football a Bologna e dintorni. Ora guardiamo a domenica prossima con attenzione mentre recuperiamo le forze. Il lavoro potrebbe non essere finito.

Ufficio Stampa Doves Bologna

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO