Etruschi e Sharks a valanga. I Grifoni congelano i Crabs.

0
590

La domenica di Campionato in III divisione ci consegna due ampie affermazioni, degli Etruschi in casa contro i Trappers e degli Sharks in trasferta a Cosenza. Nella terza partita in programma a Perugia, i padroni di casa Grifoni soffrono ma alla fine riescono ad avere la meglio sui rivali Crabs.

Tra le mura amiche di Livorno, gli oro-amaranto si sbarazzano dei conterranei cecinesi trascinati dal loro leader e QB Alessandro Campora. A segno Livera, Lorenzo Campora (2TD), Saraco, Polidori, Minervini e lo stesso Alessandro Campora su corsa. Gli Etruschi battezzano il loro esordio con una vittoria convincente (44 a 0), per i Trappers seconda sconfitta consecutiva, dopo quella rimediata a Massa la scorsa settimana. Vita facile anche per gli Squali palermitani di Alessandro Fonti che in terra calabra infliggono un pesante passivo ai Sauk Wolves (0-45). In evidenza il runningback Giuseppe Todaro (autore di parecchie segnature), D’Arpa e Lorenzo Abbadessa, forte wide receiver in forza quest’anno al team biancazzurro siculo. A Perugia match combattuto tra i padroni di casa Grifoni ed i Crabs Pescara. Vantaggio iniziale degli ospiti con Mauro Baldonero. La formazione biancorossa di coach Stefano Caligiana reagisce e pareggia con Valerio Turcano (pass). Prima dell’halftime è Andrea Ferrini con un’altra ricezione a sancire il sorpasso e nella quarta frazione di gara prima un Field goal messo a segno da Enrico Brachini e poi una grande corsa di Daniele Bietta scrivono la parola fine sull’incontro. 23 a 6 il finale in favore dei perugini.

grifoni-crabs

Alessandro Fonti [Sharks]: “Partita ‘scomoda’..su Cosenza è arrivato l’uragano. Venti terrificanti che hanno impedito di mettere palla in aria. Una partita passata velocemente dato che abbiamo giocato solo corse. Comunque ottime risposte sia dall’attacco che dalla difesa, ma siccome sono un maledetto perfezionista, dico che potevamo fare meglio. I Sauk Wolves hanno onorato il campo, possono fare bene. Ora testa agli Highlanders”.

Antonio Di Filippo [Crabs]: “Partita poco divertente e con parecchi errori (entrambe le formazioni hanno schierato molti rookie) che si è ‘appesa’ poco prima della fine del primo tempo. Attacco che non ha girato come avrebbe dovuto e difesa che ha concesso troppo. Sappiamo dove lavorare in settimana, possiamo solo migliorare. Un abbraccio a Francesco Morra che ha iniziato e finito il proprio campionato con una sola azione conclusasi con infortunio”.

Francesco Freddini [Grifoni]: “Il campionato per noi é iniziato con una certezza; i Grifoni ci sono, più forti e determinati che mai. Dopo una piccola distrazione della difesa nel 1/4 che ci ha fatto trovare subito 6 punti sotto, ciò non ci ha demoralizzato, anzi ha fatto sì che la stessa difesa ribaltasse totalmente l’inerzia della partita concedendo solo quella meta. Grazie anche ad Un veterano del football, amico di mille battaglie e sto parlando di Alessandro Valigi, devo dire che come capitano d’attacco sono molto felice di ritrovarmelo vicino a me e non contro di me! È la giusta carica e il giusto esempio per tutti Alessandro; Per quanto riguarda l’attacco, posso solo che ringraziare i miei compagni perché mi hanno dato la possibilità di poter terminare la partita dopo l’infortunio accaduto nelle prime azioni. Abbiamo fatto il possibile e molto bene direi, soprattutto perché quest’anno abbiamo cambiato totalmente schemi d attacco. Non era scontato! Avessimo una panchina più lunga, come gli amici di Pescara, ci farebbe molto comodo per dare respiro hai numerosi giocatori in doppio ruolo che abbiamo. Ora andiamo a Terni nella loro tana, partita interessante e divertente. È bello giocare con chi è più bravo ed esperto, non possiamo far altro che migliorare imparando. Personalmente spero di recuperare dal mio infortunio ma, anche se non sarò al 100%, non voglio mancare Domenica”.

Alessandro Albanese [Sharks]: “Abbiamo giocato una gara ordinata in tutti i reparti, sapevamo che i Sauk Wolves erano alla loro prima esperienza e per questo motivo abbiamo preferito far fare minutaggio ai rookies e ai meno esperti. Siamo contenti, torniamo a casa, ma adesso dobbiamo lavorare duramente per affrontare Catanzaro a Palermo tra due settimane”.

Mauro Baldomero [Crabs]: “Esordio amaro per questa nuova stagione. Siamo partiti bene ma abbiamo concesso troppo e andati sul 6-6 troppo presto. Qualche episodio sfortunato e qualche errore di troppo ci hanno impedito di giocare come sappiamo. Dobbiamo lavorare per migliorare sia in attacco che in difesa, ma la strada intrapresa è quella giusta. Complimenti ai Grifoni, ormai sono la nostra bestia nera. Un abbraccio al mio compagno di squadra Francesco Morra che ha subito un grave incidente che non gli permetterà di giocare il resto della stagione. Fiero più che mai della mia squadra, ora testa alla prima partita casalinga”.

|_

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO